Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Post recenti

Intervista a Paolo Ferraro, a distanza di oltre due anni , oggi 14 agosto 2013

15 Agosto 2013 , Scritto da CDD Comitato di Coordinamento Difendiamo la Democrazia

A distanza di oltre due anni , oggi 14 agosto 2013 , possiamo affermare con ragionevole convinzione, che la verità marcia ed ha fatto notevoli passi avanti.

Sono stati allertati tutti i gangli democratici e di legalità del paese, e vi sono numerosi indicatori che lasciano intravedere che qualcosa di non secondario si stà muovendo.

La organizzazione denunciata nel giugno 2011, analizzata e scoperchiata, non è più segreta.

Sesso, Traffici, esoteria e satanismo di copertura e fidelizzazione , coperture eccellenti, operazioni contro politici, omicidi efferrati , pedofilia, efebofilia, trattamento mentale , occupazione e scalata nella/della magistratura e via dicendo hanno ora un nome ed un comune denominatore : LA SUPER GLADIO a variante cromatica rosso bruna e la deviazione della legalità e della democrazia nello Stato Italiano

www.paoloferrarocdd.blogspot.it

http://www.abruzzoweb.it/contenuti/melania-sesso-droga-e-afghanistan--sapeva-troppo-e-lhanno-fatta-tacere/525615-4/

http://realtofantasia.blogspot.it/2013/08/melania-rea-sesso-droga-e-afghanistan.html

http://infosannio.wordpress.com/2013/08/08/la-droga-afghana-uccise-melania-rea-un-libro-choc-riapre-il-caso-parolisi/#comment-34505

http://capofra.blogspot.it/2013/08/caso-melania-rea-spunta-lipotesi-della.html?showComment=1376558843500

http://www.primadanoi.it/news/regione/528126/Omicidio-Melania-Rea-e-la-pista-della-massoneria.html

http://ancona.ogginotizie.it/31651-carmela-rea-spuntano-piste-sataniche-di-droga-e-di-trans/#.UgyfEGR5xxI

Sesso, Traffici, esoteria e satanismo di copertura e fidelizzazione , coperture eccellenti, operazioni contro politici, omicidi efferrati , pedofilia, efebofilia, trattamento mentale , occupazione e scalata nella magistratura e via dicendo hanno ora un nome ed un comune denominatore : LA SUPER GLADIO ross bruna e la deviazione della legalità e della democrazia nello Stato Italiano

www.paoloferrarocdd.blogspot.it

Intervista a Paolo Ferraro, magistrato sospeso misteriosamente dal Csm

Lunedì 18 Luglio 2011 14:27 | Scritto da Redazione ASI


(ASI) Salve e benvenuto. In queste settimane, il caso mosso intorno al nome del Magistrato Paolo Ferraro ha lasciato esterrefatta la pubblica opinione.

Come rivelato ai microfoni di SkyTg24, Lei sostiene di aver riscontrato in prima persona, durante il Suo periodo di residenza presso la cittadella militare della Cecchignola, comportamenti ed attività “non normali”, scoprendo un mondo “sotterraneo, sconosciuto, poco chiaro, ambiguo, fumoso”. Attenendoci chiaramente ai limiti imposti dal segreto istruttorio, può dirci più nel dettaglio cosa ha scoperto ?

Sporsi a suo tempo nel Novembre 2008, una Denuncia immediata, avendo proceduto ad un primo ascolto di registrazioni audio relative a sei mattine e due pomeriggi, registrazioni che effettuai avendo acquisito una serie di elementi che lasciavano sospettare una “ situazione ambientale” inquietante. Ebbi dichiarazioni conformi che la disegnavano a grandi linee , e feci ascoltare l’audio sia ad un ufficiale di P.G. particolarmente qualificato, che ad una psicologa incaricata tramite avvocato che ritenevo di fiducia, psicologa cui avevo conferito il compito di un sostegno esterno e affiancamento, ovviamente alle persone da me ritenute vittime dirette o indirette.

La qualità dell’audio non era ottimale, anzi era mediocre, sicché indicai subito la necessità di procedere ad elaborazione del volume ed ad un attento ascolto tramite programmi adeguati. Sia l’Ufficiale di P.G., a titolo di amicizia e stima personale, che la psicologa, vagliarono la evidente anormalità della situazione ed anzi quest’ultima in un ascolto durato più di due ore e mezza fornì valutazioni, preoccupate, mentre l’Ufficiale di P.G. parlò di un fenomeno collettivo complesso e allarmante. Dall’ascolto attento emergevano attività già indicate nella conferenza ma più in particolare la possibilità di individuare uso di sostanze, tecniche o procedure verbali a prima vista inquadrabili come volte al condizionamento dei soggetti che li ricevevano, ma soprattutto un contesto veramente anomalo, con ingresso di numerose persone di varie età, senza suonare prima, ed utilizzando chiavi in loro possesso ed una posizione di soppesabile assoggettamento della persona che abitava nell’appartamento. Il tutto secondo una analisi fonica poi progressivamente approfondita da me e da un perito fonico cui diedi il solo incarico di trascrivere quanto emergeva dalla sola prima registrazione. Comunque alcune frasi apparivano curiosamente pronunciate dagli astanti con tono metrico cadenzato o musicaleggiante, in un paio di casi per fonemi riconducibili a linguaggio “medievalistico”, e colpivano altresì alcune frasi tipiche sintetiche espresse come comandi brevi cui di norma le risposte erano un assenso implicito ovvero dei “si” che colpivano per atonia ed inespressività. Tra i comandi ricorrente una espressione “nessuno vi è adesso” ovvero “ se andiamo via non c’è nessuno”, ovvero “ dobbiamo apparire, dobbiamo riapparire”, ma l’elenco sarebbe lungo. Il contesto sembrava ad un ascoltatore inesperto come io ero farneticante, torbido, non riconducibile ad esperienze ordinarie. Anche le modalità di interazione verbale dei soggetti erano talmente inusuali, talvolta cupe, e vocalmente atipiche da lasciare interdetti. Tutto ciò non fu sentito dalla P.G. incaricata. Ma vi erano complessivamente nelle registrazioni più di dieci tra adulti, maschi e donne, e almeno quattro non adulti. Almeno otto i nomi pronunciati. Nelle registrazioni “per decreto” emergevano “frasi, parole e rumori riconducibili alla normale attività quotidiana di una persona all’interno della propria abitazione”. E la persona autrice dei racconti ma assoggettata negò poi tutto. Nessuno gli contestò quello che si sentiva. Ma io avevo altri accertamenti fatti, alcune registrazioni di telefonate o colloquio tra presenti, sms ed e-mail utilmente valutabili, feci accertamenti ricordando particolari a suo tempo raccontati, e, dopo l’archiviazione del procedimento, rimasto sbalordito, elaborai le basi audio potenziandone il volume ed estrapolando circa 45 frasi e contesti divisibili sulla base di una precisa griglia logica di classificazione. Non posso dire altro, oltre che a suo tempo solo alcuni amici miei ascoltarono e mi confermarono l’ascolto mediante adeguato strumento audio. Feci una parziale discovery con gli “interessati” e come mi era successo nel Gennaio del 2009 accadde un qualcosa, uno strano incendio sul terrazzo della mia casa in villetta che mi spinse ad andarmi a lamentare della circostanza con l’ufficio mio, che mai mi aveva ascoltato direttamente, né aveva valutato in alcun modo la massa del materiale di prova o indiziario da me raccolto. Il giorno dopo, trasecolando, subii una proposta di TSO eseguita a tempo di blitz in forma coattiva, in assenza di ogni presupposto di legge formale e sostanziale. Quanto segue è anche oggetto di procedimento penale, solo poi scopersi di rapporti intrecciati a mia totale insaputa e alle mie spalle e del ruolo di uno psichiatra che aveva preparato per lo strumento alcuni miei parenti in rapporti comprensibilmente complessi con me. Oggi so che modalità, tempistica, organizzazione e metodi hanno clamorose conferme anche in clamorosi precedenti, basta documentarsi. Ad oggi molte persone hanno valutato, condiviso valutazioni e pubblicato articoli coraggiosi, fedeli e suggestivi per la suggestività della storia, su internet, nel silenzio assordante di una certa stampa cartacea ufficiale.

Se fosse confermato un simile quadro dei fatti, questo sconvolgente scenario esoterico potrebbe allargarsi anche ad altri ambienti militari ed è pertinente ipotizzare dei collegamenti internazionali con simili organizzazioni “deviate” nel resto del mondo?

Ero concretamente a conoscenza di viaggi a nord, e verso Napoli. Del pari di una possibile forma, apparenza politico–militante del gruppo, della presenza ragionevole di ufficiali, alcuni dei quali individuabili foneticamente o perché da me osservati, della presenza tra essi di un uomo dalla voce autorevole arrogante la cui attribuzione a persona è possibile tramite un quadro indiziario concreto e riscontrabile. Fatti concreti, elementi verificabili, non altro. Incredibilmente quando, uscito da un silenzio costretto, raccontai di fatti, contesto, conseguenze patite, trovai un atteggiamento di assoluta volontà di non ascoltare. Fatti precisi indicati sarebbero diventati “frasi criptiche”, “allusioni incomprensibili”, o giudizi “sommari” di assoluta “inverosimiglianza”. Chi li ha pure riportati davanti al CSM, che ha fondato su tali giudizi un provvedimento grave di sospensione cautelare, a fronte di statistiche ineccepibili e numerose certificazioni di sostanziale perfetta salute, non ha tenuto conto di chi fossi, della mia storia, delle mie note capacità, della circostanza peraltro a loro non nota, che era stato depositato un memoriale analitico, chiaro e riferito a fatti oggettivi in una Denuncia a Perugia. La situazione derivatane è assurda, ma presagisco molto di più. È tutto quello che mi è accaduto dal 2009 in poi, pressioni, intimidazioni indirette, inviti ripetuti a tacere, e gli eventi dal Marzo ad oggi che hanno squarciato ulteriori veli. In particolare è vero che io ho notato una donna talmente tanto simile a Carmela Rea in un orario non d’ufficio nei corridoi della procura di Roma, da farmi affermare ancora oggi che era lei o potrebbe essere una sosia e comunque nessuno mi ha mai detto chi fosse, perché fosse accompagnata ad un colloquio riservato alle 19 di sera. Alcuni articoli su internet lanciavano ipotesi parallele alle mie rilevazioni, in Roma, ma soprattutto su internet venne fatto il nome di un alto Ufficiale dell’Esercito e qui debbo fermarmi.

Il provvedimento che ha più lasciato interdetti è stato indubbiamente la sospensione per un periodo di quattro mesi, stabilita dal CSM lo scorso 16 giugno, ufficialmente “per gravi motivi di salute”. Come spiegate questa decisione e quali saranno le principali armi giuridiche cui ricorrerete per opporvi alla decisione?

La decisione, purtroppo si spiega da sola per abnormità, atipicità, essendo carenti entrambi i requisiti rigorosamente chiesti per un provvedimento di dispensa dal servizio . Ma intendo precisare che in casi del genere disinformazione, assenza di conoscenza di dati reali e presunta attendibilità di indicazione fornite da vertici di uffici, o da presunti autorevoli soggetti con responsabilità “politiche” tra i magistrati può avere influito. Il provvedimento allinea documenti, che risultano oggettivamente e criticamente essere destituiti di fondamento, allegando indizi concreti, prove documentali e informazioni ignote al CSM. Quello che colpisce è che sembra che nulla sia accaduto, tutto viene inanellato lasciando fermi, errori valutativi, disinformazioni su fatti precisi. Ma agli atti della commissione è stato depositato un memoriale approfondito, in copia, neanche letto, sembrerebbe. Ma continuo ad avere fiducia che fatti e dati verranno realmente approfonditi. Se mancherà l’approfondimento necessario, ne potremo trarre varie altre conclusioni. In questa vicenda è a me apparsa evidente una particolare “collocazione” di due magistrati e ho dovuto fornirmene una approfondita spiegazione, che si riverbera sul rilievo e sulla importanza generale dei fatti. Un probabile epicentro. Ma è proprio la magistratura a dovere indagare e valutare. E se non si indaga a fondo non si valuta e se non si valuta non si indaga. Ma se si colpisce chi ha valutato a fondo per conto suo, e ormai indirettamente tutti quelli che condividono valutazioni ed altro, i ragionevoli inquadramenti e le ipotesi accertabili si fanno prospettive concrete. Inquietanti, e perciò io chiedo al CSM di dissipare veli e dubbi e di vagliare fino in fondo, a tutela della immagine e credibilità dell’organo di autogoverno della magistratura

Paolo Ferraro risulta essere, da più fonti, un magistrato integerrimo e molto stimato nel suo ambiente di lavoro. Dopo la sentenza del CSM, quali sono state le reazioni dei suoi amici e colleghi? Ha percepito degli improvvisi cambiamenti in alcuni dei suoi rapporti inter-personali?

Vi è stato sgomento, sbigottimento, incredulità , nei miei confronti, e preoccupazioni per me, per sé e generali: come starà, ammesso che stia male come dice il vertice dell’ufficio, ma se la vicenda è vera in tutto od in parte riscontrabile, se gli hanno fatto quello che ha poi denunciato, cosa può succedere anche a noi , se lo appoggiamo o se ci trovassimo per sbaglio in una situazione analoga ?!. Ma lo stupore nasce da un prevalente meccanismo di autodifesa psicologica: non voglio , non posso credere, ho paura di credere e ragionare su questi fatti .Avete parlato mai con un malato terminale , che discetta di influenza non curata bene o di piccola bronchite, la speranza e la paura si tramutano in negazione psichica dei fatti, della realtà.

Ma chi ha mai parlato di credere . Ho detto, sappiate, verificate ascoltate , valutate . La paura , per me, per la storia, per l’immagine dell’ufficio, per sé è per ora, prevalsa, ma nell’ambito ristretto e solo in parte. . Non sono invece mancati abbracci, in bocca al lupo, affermazioni di profonda stima, da magistrati, avvocati e proprio da carabinieri che non lavorano a stretto contatto con me. La frase detta circa quattro mesi fa, senza preavviso, .” noi stiamo con lei “ e accompagnata da una duplice forte stretta di mano. Io un po’ sbigottito, come ha fatto a spargersi la voce, visto il cupo silenzio che circondava la vicenda ..?! il tono ?! Di chi sa di che storia si tratti , e molti sanno, ritengo, della valenza generale della vicenda:, un giovane brigadiere di una stazione CC, sapeva tutto ed alla mia occasionale mera battuta sulle UAV ( unità di addestramento ) ha fatto dei cenni inequivoci. So per certo che molti sanno ,e molti anche senza avere un ruolo qualunque. E allora se di una vicenda strana, coinvolgente in apparenza solo due palazzine , sanno in tanti, in varie parti, come può essere un fatto solo locale ?Non lo è, ragionevolmente, e molto dipenderà dalle indagini di Ascoli Piceno (e Teramo , e altri avvocati stanno raccogliendo le tracce generali nella recente storia giudiziaria in merito a circostanze che sembrano rinforzare la lettura unitaria del fenomeno).

Questa vicenda è appena agli inizi e la battaglia che si appresta ad affrontare potrebbe non essere delle più semplici. Nella rete, molti cittadini ed una parte dell’informazione non-mainstream si sono stretti intorno a lei, mostrando grande attenzione e stima per la sua storia. Quali sono le aspettative e le speranze di Paolo Ferraro, sia come magistrato sia come uomo?

Verificare e capire, allargando conoscenze e raccogliendo sensibilità e disponibilità. In fondo si tratta solo di una struttura a base di setta, di gruppi di militari, di impossibilità di accertare, di un magistrato della capitale sottoposto a TSO, e su tutto il resto “trasversali dubbi”… un polpettone saporito non addentabile agevolmente, ma siamo a dieta, il cuoco è un “visionario”, meglio non fare indigestioni.

I curiosi che credono alla democrazia ed ai suoi valori però non la pensano così. Si costituiranno in COMITATO DD, per la difesa della democrazia: valori cristiani, valori laici, programmi contro le massonerie nere ed i poteri occulti, avvieranno un processo di avvicinamento e fusione. Rotta la crosta polare, subito, prima di subito, và avviato il nuovo processo di fusione per creare una solida trasparente base democratica: una Italia dei valori VERI, democratici e non delle corporazioni forti. Mi viene da dire a tutti: i poteri occulti sono onnipotenti (minaccia “appresa”) e controllano tutto?! Internet no, non ancora. Se facciamo il conto delle teste votanti, non saranno certo la maggioranza. E se fosse possibile ridare la democrazia al nostro paese?!

Intervista a Paolo Ferraro, a distanza di oltre due anni , oggi 14 agosto 2013
Mostra altro

LA SUPER GLADIO a variante cromatica rosso bruna e la deviazione della legalità e della democrazia nello Stato Italiano

15 Agosto 2013 , Scritto da CDD Comitato di Coordinamento Difendiamo la Democrazia

A distanza di oltre due anni , oggi 14 agosto 2013 , possiamo affermare con ragionevole convinzione, che la verità marcia ed ha fatto notevoli passi avanti.

Sono stati allertati tutti i gangli democratici e di legalità del paese, e vi sono numerosi indicatori che lasciano intravedere che qualcosa di non secondario si stà muovendo.

La organizzazione denunciata nel giugno 2011, analizzata e scoperchiata, non è più segreta.

Sesso, Traffici, esoteria e satanismo di copertura e fidelizzazione , coperture eccellenti, operazioni contro politici, omicidi efferrati , pedofilia, efebofilia, trattamento mentale , occupazione e scalata nella/della magistratura e via dicendo hanno ora un nome ed un comune denominatore : LA SUPER GLADIO a variante cromatica rosso bruna e la deviazione della legalità e della democrazia nello Stato Italiano

www.paoloferrarocdd.blogspot.it

http://www.abruzzoweb.it/contenuti/melania-sesso-droga-e-afghanistan--sapeva-troppo-e-lhanno-fatta-tacere/525615-4/

http://realtofantasia.blogspot.it/2013/08/melania-rea-sesso-droga-e-afghanistan.html

http://infosannio.wordpress.com/2013/08/08/la-droga-afghana-uccise-melania-rea-un-libro-choc-riapre-il-caso-parolisi/#comment-34505

http://capofra.blogspot.it/2013/08/caso-melania-rea-spunta-lipotesi-della.html?showComment=1376558843500

http://www.primadanoi.it/news/regione/528126/Omicidio-Melania-Rea-e-la-pista-della-massoneria.html

http://ancona.ogginotizie.it/31651-carmela-rea-spuntano-piste-sataniche-di-droga-e-di-trans/#.UgyfEGR5xxI

Sesso, Traffici, esoteria e satanismo di copertura e fidelizzazione , coperture eccellenti, operazioni contro politici, omicidi efferrati , pedofilia, efebofilia, trattamento mentale , occupazione e scalata nella magistratura e via dicendo hanno ora un nome ed un comune denominatore : LA SUPER GLADIO ross bruna e la deviazione della legalità e della democrazia nello Stato Italiano

www.paoloferrarocdd.blogspot.it

Intervista a Paolo Ferraro, magistrato sospeso misteriosamente dal Csm

Lunedì 18 Luglio 2011 14:27 | Scritto da Redazione ASI

(ASI) Salve e benvenuto. In queste settimane, il caso mosso intorno al nome del Magistrato Paolo Ferraro ha lasciato esterrefatta la pubblica opinione.

Come rivelato ai microfoni di SkyTg24, Lei sostiene di aver riscontrato in prima persona, durante il Suo periodo di residenza presso la cittadella militare della Cecchignola, comportamenti ed attività “non normali”, scoprendo un mondo “sotterraneo, sconosciuto, poco chiaro, ambiguo, fumoso”. Attenendoci chiaramente ai limiti imposti dal segreto istruttorio, può dirci più nel dettaglio cosa ha scoperto ?

Sporsi a suo tempo nel Novembre 2008, una Denuncia immediata, avendo proceduto ad un primo ascolto di registrazioni audio relative a sei mattine e due pomeriggi, registrazioni che effettuai avendo acquisito una serie di elementi che lasciavano sospettare una “ situazione ambientale” inquietante. Ebbi dichiarazioni conformi che la disegnavano a grandi linee , e feci ascoltare l’audio sia ad un ufficiale di P.G. particolarmente qualificato, che ad una psicologa incaricata tramite avvocato che ritenevo di fiducia, psicologa cui avevo conferito il compito di un sostegno esterno e affiancamento, ovviamente alle persone da me ritenute vittime dirette o indirette.

La qualità dell’audio non era ottimale, anzi era mediocre, sicché indicai subito la necessità di procedere ad elaborazione del volume ed ad un attento ascolto tramite programmi adeguati. Sia l’Ufficiale di P.G., a titolo di amicizia e stima personale, che la psicologa, vagliarono la evidente anormalità della situazione ed anzi quest’ultima in un ascolto durato più di due ore e mezza fornì valutazioni, preoccupate, mentre l’Ufficiale di P.G. parlò di un fenomeno collettivo complesso e allarmante. Dall’ascolto attento emergevano attività già indicate nella conferenza ma più in particolare la possibilità di individuare uso di sostanze, tecniche o procedure verbali a prima vista inquadrabili come volte al condizionamento dei soggetti che li ricevevano, ma soprattutto un contesto veramente anomalo, con ingresso di numerose persone di varie età, senza suonare prima, ed utilizzando chiavi in loro possesso ed una posizione di soppesabile assoggettamento della persona che abitava nell’appartamento. Il tutto secondo una analisi fonica poi progressivamente approfondita da me e da un perito fonico cui diedi il solo incarico di trascrivere quanto emergeva dalla sola prima registrazione. Comunque alcune frasi apparivano curiosamente pronunciate dagli astanti con tono metrico cadenzato o musicaleggiante, in un paio di casi per fonemi riconducibili a linguaggio “medievalistico”, e colpivano altresì alcune frasi tipiche sintetiche espresse come comandi brevi cui di norma le risposte erano un assenso implicito ovvero dei “si” che colpivano per atonia ed inespressività. Tra i comandi ricorrente una espressione “nessuno vi è adesso” ovvero “ se andiamo via non c’è nessuno”, ovvero “ dobbiamo apparire, dobbiamo riapparire”, ma l’elenco sarebbe lungo. Il contesto sembrava ad un ascoltatore inesperto come io ero farneticante, torbido, non riconducibile ad esperienze ordinarie. Anche le modalità di interazione verbale dei soggetti erano talmente inusuali, talvolta cupe, e vocalmente atipiche da lasciare interdetti. Tutto ciò non fu sentito dalla P.G. incaricata. Ma vi erano complessivamente nelle registrazioni più di dieci tra adulti, maschi e donne, e almeno quattro non adulti. Almeno otto i nomi pronunciati. Nelle registrazioni “per decreto” emergevano “frasi, parole e rumori riconducibili alla normale attività quotidiana di una persona all’interno della propria abitazione”. E la persona autrice dei racconti ma assoggettata negò poi tutto. Nessuno gli contestò quello che si sentiva. Ma io avevo altri accertamenti fatti, alcune registrazioni di telefonate o colloquio tra presenti, sms ed e-mail utilmente valutabili, feci accertamenti ricordando particolari a suo tempo raccontati, e, dopo l’archiviazione del procedimento, rimasto sbalordito, elaborai le basi audio potenziandone il volume ed estrapolando circa 45 frasi e contesti divisibili sulla base di una precisa griglia logica di classificazione. Non posso dire altro, oltre che a suo tempo solo alcuni amici miei ascoltarono e mi confermarono l’ascolto mediante adeguato strumento audio. Feci una parziale discovery con gli “interessati” e come mi era successo nel Gennaio del 2009 accadde un qualcosa, uno strano incendio sul terrazzo della mia casa in villetta che mi spinse ad andarmi a lamentare della circostanza con l’ufficio mio, che mai mi aveva ascoltato direttamente, né aveva valutato in alcun modo la massa del materiale di prova o indiziario da me raccolto. Il giorno dopo, trasecolando, subii una proposta di TSO eseguita a tempo di blitz in forma coattiva, in assenza di ogni presupposto di legge formale e sostanziale. Quanto segue è anche oggetto di procedimento penale, solo poi scopersi di rapporti intrecciati a mia totale insaputa e alle mie spalle e del ruolo di uno psichiatra che aveva preparato per lo strumento alcuni miei parenti in rapporti comprensibilmente complessi con me. Oggi so che modalità, tempistica, organizzazione e metodi hanno clamorose conferme anche in clamorosi precedenti, basta documentarsi. Ad oggi molte persone hanno valutato, condiviso valutazioni e pubblicato articoli coraggiosi, fedeli e suggestivi per la suggestività della storia, su internet, nel silenzio assordante di una certa stampa cartacea ufficiale.

Se fosse confermato un simile quadro dei fatti, questo sconvolgente scenario esoterico potrebbe allargarsi anche ad altri ambienti militari ed è pertinente ipotizzare dei collegamenti internazionali con simili organizzazioni “deviate” nel resto del mondo?

Ero concretamente a conoscenza di viaggi a nord, e verso Napoli. Del pari di una possibile forma, apparenza politico–militante del gruppo, della presenza ragionevole di ufficiali, alcuni dei quali individuabili foneticamente o perché da me osservati, della presenza tra essi di un uomo dalla voce autorevole arrogante la cui attribuzione a persona è possibile tramite un quadro indiziario concreto e riscontrabile. Fatti concreti, elementi verificabili, non altro. Incredibilmente quando, uscito da un silenzio costretto, raccontai di fatti, contesto, conseguenze patite, trovai un atteggiamento di assoluta volontà di non ascoltare. Fatti precisi indicati sarebbero diventati “frasi criptiche”, “allusioni incomprensibili”, o giudizi “sommari” di assoluta “inverosimiglianza”. Chi li ha pure riportati davanti al CSM, che ha fondato su tali giudizi un provvedimento grave di sospensione cautelare, a fronte di statistiche ineccepibili e numerose certificazioni di sostanziale perfetta salute, non ha tenuto conto di chi fossi, della mia storia, delle mie note capacità, della circostanza peraltro a loro non nota, che era stato depositato un memoriale analitico, chiaro e riferito a fatti oggettivi in una Denuncia a Perugia. La situazione derivatane è assurda, ma presagisco molto di più. È tutto quello che mi è accaduto dal 2009 in poi, pressioni, intimidazioni indirette, inviti ripetuti a tacere, e gli eventi dal Marzo ad oggi che hanno squarciato ulteriori veli. In particolare è vero che io ho notato una donna talmente tanto simile a Carmela Rea in un orario non d’ufficio nei corridoi della procura di Roma, da farmi affermare ancora oggi che era lei o potrebbe essere una sosia e comunque nessuno mi ha mai detto chi fosse, perché fosse accompagnata ad un colloquio riservato alle 19 di sera. Alcuni articoli su internet lanciavano ipotesi parallele alle mie rilevazioni, in Roma, ma soprattutto su internet venne fatto il nome di un alto Ufficiale dell’Esercito e qui debbo fermarmi.

Il provvedimento che ha più lasciato interdetti è stato indubbiamente la sospensione per un periodo di quattro mesi, stabilita dal CSM lo scorso 16 giugno, ufficialmente “per gravi motivi di salute”. Come spiegate questa decisione e quali saranno le principali armi giuridiche cui ricorrerete per opporvi alla decisione?

La decisione, purtroppo si spiega da sola per abnormità, atipicità, essendo carenti entrambi i requisiti rigorosamente chiesti per un provvedimento di dispensa dal servizio . Ma intendo precisare che in casi del genere disinformazione, assenza di conoscenza di dati reali e presunta attendibilità di indicazione fornite da vertici di uffici, o da presunti autorevoli soggetti con responsabilità “politiche” tra i magistrati può avere influito. Il provvedimento allinea documenti, che risultano oggettivamente e criticamente essere destituiti di fondamento, allegando indizi concreti, prove documentali e informazioni ignote al CSM. Quello che colpisce è che sembra che nulla sia accaduto, tutto viene inanellato lasciando fermi, errori valutativi, disinformazioni su fatti precisi. Ma agli atti della commissione è stato depositato un memoriale approfondito, in copia, neanche letto, sembrerebbe. Ma continuo ad avere fiducia che fatti e dati verranno realmente approfonditi. Se mancherà l’approfondimento necessario, ne potremo trarre varie altre conclusioni. In questa vicenda è a me apparsa evidente una particolare “collocazione” di due magistrati e ho dovuto fornirmene una approfondita spiegazione, che si riverbera sul rilievo e sulla importanza generale dei fatti. Un probabile epicentro. Ma è proprio la magistratura a dovere indagare e valutare. E se non si indaga a fondo non si valuta e se non si valuta non si indaga. Ma se si colpisce chi ha valutato a fondo per conto suo, e ormai indirettamente tutti quelli che condividono valutazioni ed altro, i ragionevoli inquadramenti e le ipotesi accertabili si fanno prospettive concrete. Inquietanti, e perciò io chiedo al CSM di dissipare veli e dubbi e di vagliare fino in fondo, a tutela della immagine e credibilità dell’organo di autogoverno della magistratura

Paolo Ferraro risulta essere, da più fonti, un magistrato integerrimo e molto stimato nel suo ambiente di lavoro. Dopo la sentenza del CSM, quali sono state le reazioni dei suoi amici e colleghi? Ha percepito degli improvvisi cambiamenti in alcuni dei suoi rapporti inter-personali?

Vi è stato sgomento, sbigottimento, incredulità , nei miei confronti, e preoccupazioni per me, per sé e generali: come starà, ammesso che stia male come dice il vertice dell’ufficio, ma se la vicenda è vera in tutto od in parte riscontrabile, se gli hanno fatto quello che ha poi denunciato, cosa può succedere anche a noi , se lo appoggiamo o se ci trovassimo per sbaglio in una situazione analoga ?!. Ma lo stupore nasce da un prevalente meccanismo di autodifesa psicologica: non voglio , non posso credere, ho paura di credere e ragionare su questi fatti .Avete parlato mai con un malato terminale , che discetta di influenza non curata bene o di piccola bronchite, la speranza e la paura si tramutano in negazione psichica dei fatti, della realtà.

Ma chi ha mai parlato di credere . Ho detto, sappiate, verificate ascoltate , valutate . La paura , per me, per la storia, per l’immagine dell’ufficio, per sé è per ora, prevalsa, ma nell’ambito ristretto e solo in parte. . Non sono invece mancati abbracci, in bocca al lupo, affermazioni di profonda stima, da magistrati, avvocati e proprio da carabinieri che non lavorano a stretto contatto con me. La frase detta circa quattro mesi fa, senza preavviso, .” noi stiamo con lei “ e accompagnata da una duplice forte stretta di mano. Io un po’ sbigottito, come ha fatto a spargersi la voce, visto il cupo silenzio che circondava la vicenda ..?! il tono ?! Di chi sa di che storia si tratti , e molti sanno, ritengo, della valenza generale della vicenda:, un giovane brigadiere di una stazione CC, sapeva tutto ed alla mia occasionale mera battuta sulle UAV ( unità di addestramento ) ha fatto dei cenni inequivoci. So per certo che molti sanno ,e molti anche senza avere un ruolo qualunque. E allora se di una vicenda strana, coinvolgente in apparenza solo due palazzine , sanno in tanti, in varie parti, come può essere un fatto solo locale ?Non lo è, ragionevolmente, e molto dipenderà dalle indagini di Ascoli Piceno (e Teramo , e altri avvocati stanno raccogliendo le tracce generali nella recente storia giudiziaria in merito a circostanze che sembrano rinforzare la lettura unitaria del fenomeno).

Questa vicenda è appena agli inizi e la battaglia che si appresta ad affrontare potrebbe non essere delle più semplici. Nella rete, molti cittadini ed una parte dell’informazione non-mainstream si sono stretti intorno a lei, mostrando grande attenzione e stima per la sua storia. Quali sono le aspettative e le speranze di Paolo Ferraro, sia come magistrato sia come uomo?

Verificare e capire, allargando conoscenze e raccogliendo sensibilità e disponibilità. In fondo si tratta solo di una struttura a base di setta, di gruppi di militari, di impossibilità di accertare, di un magistrato della capitale sottoposto a TSO, e su tutto il resto “trasversali dubbi”… un polpettone saporito non addentabile agevolmente, ma siamo a dieta, il cuoco è un “visionario”, meglio non fare indigestioni.

I curiosi che credono alla democrazia ed ai suoi valori però non la pensano così. Si costituiranno in COMITATO DD, per la difesa della democrazia: valori cristiani, valori laici, programmi contro le massonerie nere ed i poteri occulti, avvieranno un processo di avvicinamento e fusione. Rotta la crosta polare, subito, prima di subito, và avviato il nuovo processo di fusione per creare una solida trasparente base democratica: una Italia dei valori VERI, democratici e non delle corporazioni forti. Mi viene da dire a tutti: i poteri occulti sono onnipotenti (minaccia “appresa”) e controllano tutto?! Internet no, non ancora. Se facciamo il conto delle teste votanti, non saranno certo la maggioranza. E se fosse possibile ridare la democrazia al nostro paese?!

LA SUPER GLADIO a variante cromatica rosso bruna e la deviazione della legalità e della democrazia nello Stato Italiano
Mostra altro

Medici e Psichiatri in conflitto di ruolo.

15 Agosto 2013 , Scritto da CDD Comitato di Coordinamento Difendiamo la Democrazia

 Medici e Psichiatri in conflitto di ruolo.

I primi sommari bilanci di quanto è accaduto al magistrato Paolo Ferraro disegnano un quadro impressionante. Paolo Ferraro ha il coraggio di denunciare militari, psichiatri, medici e magistrati che hanno coperto o addirittura sono stati i diretti artefici di violenze psicologiche, abusi sessuali e controllo mentale su una cerchia della popolazione civile fatta di donne e bambini. All’interno di tali contesti, sul piano psicologico il conflitto non si manifesta solo tra identità e ruolo sociale. Può riguardare anche ruoli diversi impersonati dalla medesima persona. E perché si generi un problema è necessario che i ruoli implichino raccomandazioni opposte nella stessa area comportamentale. L’esempio prontamente disponibile è quello di un individuo che veste contemporaneamente i panni di medico e militare. E’ noto il problema della duplice lealtà: nei confronti dei pazienti e delle forze armate. E sono anche ben note le pagine della storia in cui medici e psichiatri sono stati complici di trattamenti inumani e torture. Per questo motivo, linee di condotta e codici deontologici riaffermano che ogni medico deve principalmente essere interessato al benessere dei suoi pazienti e guidato dai principi dell’etica medica. Sicché non può giustificare, favorire o partecipare all’abuso sessuale, a attività violente e coercitive per il controllo mentale e tante altre pratiche degradanti in tutte le situazioni, incluso il lavoro nelle forze armate. Allora, sebbene tale personale sia soggetto alla disciplina militare, non può comunque agire se non secondo i doveri propri dei professionisti della salute. Siamo di fronte ad un ruolo inteso come risorsa per fronteggiare eventuali pratiche degradanti come le torture fisiche o psicologiche che siano. Nella denuncia fatta da Paolo Ferraro, secondo voi siamo di fronte a ruoli intesi come risorsa per fronteggiare eventuali pratiche di torture fisiche o psicologiche. Purtroppo no. La complicità dei professionisti medici nella varie vicende è stata infatti ampiamente riscontrata e denunciata dall’allora pm Ferraro. Tutta la documentazione inserita dal magistrato sul web dimostra che l’intero sistema medico-psichiatrico non ha protetto i diritti umani né dell’ex magistrato ma neanche delle vittime civili che hanno subito abusi di ogni tipo all’interno della caserma Cecchignola. Infatti, nonostante alla magistratura fosse noto quanto accadeva alla magistratura già da tempo (ricordiamoci che l’inchiesta fiori nel fango 2 inizia molto prima dell’entrata del pm Paolo Ferraro all’interno della Cecchignola), nessun episodio fu denunciato da parte di sanitari prima che scoppiasse lo scandalo. Ovviamente mi riferisco a tutti quei professionisti medici – psichiatri denunciati da Paolo. Quindi ahimé nemmeno coloro che avevano le risorse di ruolo per contrastarlo hanno fatto nulla. Nel teatro interiore delle singole soggettività, il ruolo di questi medici e psichiatri ha abdicato di fronte a quello militare, anzi più precisamente di fronte agli apparati deviati all’interno delle forze armate. La lealtà non verso i pazienti ma verso soggetti civili colpiti da un’orribile realtà è stata calpestata dalla lealtà di medici-psichiatri e magistrati nei confronti della mission degli apparati deviati delle forze armate.

Mostra altro

LA MORTE DI VALERIO E I SEGRETI DEL MINISTERO DEGLI INTERNI.

15 Agosto 2013 , Scritto da CDD Comitato di Coordinamento Difendiamo la Democrazia

LA MORTE DI VALERIO E I SEGRETI DEL MINISTERO DEGLI INTERNI.


Ho conosciuto personalmente Sardo Verbano padre, bene, lavorandoci a fianco, e meno bene, più che altro di vista e per frequentazione di locali e amici in Montesacro, anche il giovane Valerio studente .

Ero giovane sindacalista della CGIL come lo era , anziano e più esperto, Sardo, io dal 1976, e lavorammo insieme nella stessa amministrazione pubblica , poi nel sindacato ed in sedi politiche per far partire al meglio i decreti sul decentramento regionale, e tra essi quello sulla soppressione degli enti, ivi compresa la Amministrazione autonoma che si occupava di servizi sociali ed assistenza “nel” MINISTERO DEGLI INTERNI, e , ad colorandum, di protezione civile mediante la tenuta di magazzini per le emergenze .

C'era un segreto del padre Sardo , che lavorava nel Ministero degli Interni, in settori socio-assistenziali "sperimentali " gestiti in una amministrazione autonoma con fondi ex U.N.N.R.A ( soldi statunitensi dal dopoguerra, conservati e destinati ulteriormente), trasmesso oralmente al giovane Valerio ?!?!

E poteva essere stato annotato nelle pagine del diario mai ritrovate ?!?!

Ci sarebbe certamente potuta essere la trasmissione orale di segreto , mentre sappiamo solo oggi, da pochi anni con certezza, di quale tipologia di segreti era depositaria la A.A.I ( Amministrazione per le attività Assistenziali Italiane ed Internazionali ), e che questa ipotesi la ha fatta/confermata a natale 2012 , dinanzi a testimone, un ex appartenente a quel settore ex amministrazione autonoma , divenuto poi D.G. dei Servizi Civili .

Quale poteva essere la sperimentazione e la attività coperta di una struttura - Amministrazione che lavorava trasparentemente, nel settore socio assistenziale e della tutela dei minori , handicappati anziani bisognosi .. etc dal 1947 ?!?!

E dove si sperimentava a quell'epoca , che non c'erano la SAMAN di Latina, case famiglia a serrande abbassate mentre centri sotterranei o meno, militari e non, erano allocati prevalentemente in Sardegna e Friuli ?!?!
Ora potrebbe apparire chiaro perchè sia stato perseguitato giudiziariamente nel 2012 persino il giovane montesacrino Luca Blasi, che assisteva e accompagnò la madre di Valerio anziana a fare la spesa sino a pochi giorni prima della sua morte
;

e può essere più chiaro perchè, dopo che le avevo telefonato, nel dicembre 2011 per farle rammentare di me, e raccontarle delle cose che avevo ricostruito, mi disse in una telefonata successiva " non ne voglio sapere .. per me Valerio è morto ucciso da un commando di terroristi neri " ; peccato che eversione di destra infiltrata , servizi deviati e reati gravi sono un miscuglio noto ai più e la minestra non cambia per la sinistra "eversiva " infiltrata, ma solo il colore della salsa .
E non sappiamo come mai il magistrato della Procura romana , Amelio la sia andata "solo " a salutare, addirittura a casa , prima di Natale ( ce lo disse lei al telefono, in una seconda telefonata, che la sarebbe venuta a trovare di lì a poco il titolare della ennesima indagine-flop sulla morte di Valerio
, il sostituto Amelio, che ovviamente appartiene alla cordata Ferrara, Rossi, Pesci Cascini + altri ) .
Ma sappiamo che all'inizio degli anni ottanta le tecniche di infiltrazione, le attività di controllo e sperimentazione MK-ULTRA e MONARCH erano un segreto pericoloso , noto, alla destra eversiva e ad una sola sinistra intraprendente e "informata "
.

Su chi, come e dove si sperimentava negli anni cinquanta , sessanta e settanta negli stati uniti, sappiamo tutto, anche per bocca del Presidente statunitense, che ha chiesto scusa al popolo americano . Ma in Italia ?!?!

La A.A.I. nasce come Amministrazione per gli Aiuti Internazionali con decreto del 1947 ( anno del progetto bluebird antesignano dell'MK-ULTRA ) e diviene Amministrazione per le Attività Assistenziali Italiane ed Internazionali nel 1953, lo stesso anno di battesimo CIA del progetto MK-ULTRA, sperimentato con tramp, minori handicappati anziani , attricette etc etc .
La AAI aveva strutture sperimentali , quattro ( se non erro ) scuole materne sperimentali, una al Colle Oppio .
IL palazzo centrale della A.A.I. , ente soppresso nel 1978 , accanto a via Inselci, indovinate a chi è stato assegnato subito dopo la soppressione : al SIS
DE .

Io appartenevo ai puri ingenui sebbene svegli, e vi ho appartenuto ancora sino al 2008 ; Valerio era puro e bello come si vede ancora oggi, Sardo era un comunista di altri tempi, rotto a esperienze e che ne aveva viste tante , ma conservava radici e valori profondi .

Ora ci stiamo svegliando meglio, tutti insieme , e per quanto mi concerne sono nato nel 1955, una annata buona mi dicono, cresciuta sui sani e veri valori del sessantotto . Ma se pure fossero stati anche gli anni 43-'45 o il 1917 o il 1870, la cosa non cambia . Ragionate, ragionate ed aiutateci .

Stiamo disvelando trame che affondano le radici nella notte che veniva prima della notte della repubblica : la notte sotterranea e segreta della ricostruzione e del boom economico e della guerra fredda e della crisi petrolifera. Curioso, nò ?! Per capire l'oggi e quello che dovremo affrontare per traghettare noi e la gente, oltre la devastazione ed il crollo , dobbiamo avere in mano conoscenze e chiavi che risalgono sino al dopo guerra mondiale . La via è quella giusta, sennò perchè hanno tentato di irretirci/cooptarci/distruggerci , con strategie personali non convenzionali ?!

Tra progetti Chaos, Blue MOON , MONARCH, HAARP e via discorrendo, comparirebbe in un angolino, anche, curiosamente "sgrammaticato" e "antiestetico" il "profilo artificiale Ferraro " .

Non credo gli abbia portato fortuna nè "il caso", nè la relativa gestione .

E a settembre ne leggeremo e vedremo delle belle ..

PAOLO FERRARO

SCOOP






CANALE VIMEO CDD

LA MORTE DI VALERIO E I SEGRETI DEL MINISTERO DEGLI INTERNI.
Mostra altro

Anteprima su trittico denuncia esposto con prove che verrà pubblicato a settembre.BANDO ALLE CIANCIE: UN GIUDICE CONTENTO ED UN PROFILO ARTIFICIALMENTE INVENTATO ( O ANCHE PROGETTATO da lungo tempo ?

15 Agosto 2013 , Scritto da CDD Comitato di Coordinamento Difendiamo la Democrazia

BANDO ALLE CIANCIE:

UN GIUDICE CONTENTO ED UN PROFILO ARTIFICIALE INVENTATO O ANCHE PROGETTATO, da lungo tempo?!

Anteprima su trittico denuncia esposto con prove che verrà pubblicato a settembre

Ma dove vanno .. ?! PREMESSA PER CHI NON CONOSCE VICENDA A MONTE E A VALLE.

Una breve premessa , per chi non conosce le vicende a monte ed a valle. Esse sono:

ben semplificate nell'articolo

http://paoloferrarocdd.blogspot.it/2013/05/ce-un-giudice-roma-una-organizzazione.html ,

estesamente ricostruite nel memoriale

http://paoloferrarocdd.blogspot.it/2012/04/1-la-grande-discovery-memoriale.html ,

approfondite sulla pista familiare e sull'uso eterodosso di giudizio civile , http://paoloferrarotrumanshowstory.webnode.it/news/a2-la-grande-discovery-pista-familiare-uso-eterodosso-del-divorzio/

portate a valutazione con dati audio e brogliacci a player integrato

http://paoloferrarocdd.altervista.org/blog2/?p=450

aggiornate con dati ed elementi valutativi attraverso i tredici post ordinati

http://paoloferrarotrumanshowstory.webnode.it/news/in-dodici-passaggi-una-vicenda-che%2c-ormai-allo-scoperto-in-tutto-il-paese%2c-nonostante-il-silenzio-colpevole-di-intellettuali-non-coraggiosi-e-magistrati-pur-non-invischiati%2c-st%c3%a0-illuminando-sto

sviscerate criticamente in sintesi nella lettera aperta al giudice Ciancio integrata con player audio e contestualizzazione di audio

http://paoloferrarocdd.blogspot.it/2013/05/marra-le-massonerie-deviate-il-giudice.html

e del pari pubblicate sinteticamente nella successiva lettera all'Aggiunto Ilda Bocassini

http://paoloferrarocdd.blogspot.it/2013/06/cara-boccassini-quello-contro.html , entrambi le lettere parto dell'AVV. Marra Alfonso, con qualche integrazione successiva per rafforzarle con prove e documenti audio immediatamente vagliabili,

chiarite per gli antefatti anche lontani nei memoriali esposto del 9 ottobre 2012

http://paoloferrarocdd.blogspot.it/2012/10/4-memoria-esposto-del-9-ottobre-2012.html e del 3 novembre .2012 http://paoloferrarocdd.blogspot.it/2012/11/5-memoria-esposto-finale-del-3-novembre.html .

Una sintesi iniziale è fornita dalla intervista riportata in calce alla mail informativa

http://cddindex.blogspot.it/2013/04/mail-alla-cortese-attenzione-dei.html , e lo sviluppo di analisi nei post del maggio giugno luglio ed agosto 2013 in tutti blogs del CDD e primo di essi nel blog

www.paoloferrarocdd.blogspot.it portano a compimento tutti i dati acquisiti e la ricostruzione del quadro generale di riferimento .

Per i pigri inguaribili semplifichiamo qui :

  • un magistrato ( noto, impegnato e ancor più stimato nel mondo giudiziario romano ) viene “messo in mezzo “ con tecniche varie in stile servizi deviati, ma scopre sempre qualche minuto prima quello che non doveva scoprire e che svela un intero vaso di pandora coinvolgente anche mondi militari ed altri ( oltre quello che gli accadeva vicino).
  • Per tappargli la bocca, visto che continuava ad approfondire e capire, lo sequestrano con una attività costruita a tavolino dalla psichiatria deviata secondo i moduli dell'ancient Tavistock Institute ( ti accerchiano, distruggono famiglie e situazioni personali e poi cercano di tombare il tutto compreso l'accerchiato ).
  • L'operazione non riesce per vari motivi, tra cui carattere coriaceo e speciale attitudini della vittima predestinata, così come falliscono i vari tentativi di inserire step e profili nella vita dello stesso magistrato, un po' ingenuo e puro ma tanto tanto odiosamente intelligente .
  • Di fronte ad una valanga di prove montante cercano di delegittimarlo per la via della ignominiosa dispensa dal servizio, ma questa è talmente incongrua sul piano della nota e reale professionalità del magistrato che fanno l'ennesimo autogol.
  • Non paghi perseguono la via del distruggerlo tramite la morte civile e l'infangamento e sinanche la nomina di amministratore di sostegno , dopo aver avviato lo strangolamento economico , destituendolo .


    Cento conferenze, interviste e trasmissioni , dieci canali video, centinaia di migliaia di notizie e video in rete, la sua presentazione alle elezione come capolista al Senato in varie regioni e la crescita irrefrenabile della coscienza collettiva nonché il suo impegno politico e nuove e dettagliate denunce tutte arrivate a tutti i gangli dello Stato, fanno da contorno alle ulteriori ultime iniziative, sempre più caotiche, disordinate, confuse ed improvvisate a suo danno .

    Mentre si comincia a delineare concretamente una Truman Show story reale ma da leggenda, con tanto di rivelazione da ascolto di tecniche di trattamento mentale, prove concrete verificabili da chiunque, in concreto , di attività criminali etc etc … siamo in attesa della giustizia .. ormai tutta allertata ..

    I. BANDO ALLE CIANCIE

    II. UN GIUDICE CONTENTO

    III. UN PROFILO SOLO ARTIFICIALMENTE INVENTATO O ANCHE PROGETTATO?

Anteprima su trittico denuncia esposto con prove che verrà pubblicato a settembre.BANDO ALLE CIANCIE:  UN GIUDICE CONTENTO ED UN PROFILO ARTIFICIALMENTE INVENTATO ( O ANCHE PROGETTATO da lungo tempo ?
Anteprima su trittico denuncia esposto con prove che verrà pubblicato a settembre.BANDO ALLE CIANCIE:  UN GIUDICE CONTENTO ED UN PROFILO ARTIFICIALMENTE INVENTATO ( O ANCHE PROGETTATO da lungo tempo ?
Anteprima su trittico denuncia esposto con prove che verrà pubblicato a settembre.BANDO ALLE CIANCIE:  UN GIUDICE CONTENTO ED UN PROFILO ARTIFICIALMENTE INVENTATO ( O ANCHE PROGETTATO da lungo tempo ?
Anteprima su trittico denuncia esposto con prove che verrà pubblicato a settembre.BANDO ALLE CIANCIE:  UN GIUDICE CONTENTO ED UN PROFILO ARTIFICIALMENTE INVENTATO ( O ANCHE PROGETTATO da lungo tempo ?
Anteprima su trittico denuncia esposto con prove che verrà pubblicato a settembre.BANDO ALLE CIANCIE:  UN GIUDICE CONTENTO ED UN PROFILO ARTIFICIALMENTE INVENTATO ( O ANCHE PROGETTATO da lungo tempo ?
Anteprima su trittico denuncia esposto con prove che verrà pubblicato a settembre.BANDO ALLE CIANCIE:  UN GIUDICE CONTENTO ED UN PROFILO ARTIFICIALMENTE INVENTATO ( O ANCHE PROGETTATO da lungo tempo ?
Mostra altro

IL FALLIMENTO DELLA ROSACROCIANIZZAZIONE DELLA SUPERGLADIO .ESOTERISMO CULTI SIMBOLISMO E MAGIA NUDI COME IL RE.

15 Agosto 2013 , Scritto da CDD Comitato di Coordinamento Difendiamo la Democrazia

Ho avuto un dibattito SMS con un avvocato del nord , la cui intelligenza "laterale" e professionalità poliedrica mi hanno sempre piacevolmente incuriosito, tanto quanto mi ha invece un tantino incupito la molteplice "stratificazione" della sua identità ideologica .

Questi , alfine, dinanzi alla forbita resistenza a far mia una chiave di lettura para-spirituale , ha replicato :

"Eppure se insistono tanto su Satana, bisogna che esista".

Ovviamente ero io che avrei dovuto accedere, e lui è "stra-laico", direi pan-laico, senza ulteriori chiavi di lettura a braccio teso e croce uncinata, che lascio nel mio archivio del valutabile, conclusivamente.

Di getto con un sms gli ho risposto, mettendo "in piano" lo schema che sino ad oggi ho seguito , pubblicamente dal giugno 2011 . Un pochino me ne sono pentito, poi ho pensato altro, e che occorre che tutti valutino .

Ecco la mia risposta SMS di getto :

" Una organizzazione siffatta , composta da una nomenclatura trasversale di qualche centinaia di persone di casta pubblico privata e militare, con un cordone cultural operativo e teorico alimenta artificialmente il mito di sè (stessa) attivando tutti i simboli, metodiche e strumenti che si poggiano su ignoranza, subcultura e "primitività".

Una volta scoperta è inerme, ma può ancora contare sul potere individuale dei singoli e sulle coperture di sistema e sotto alleanze.

Una volta spezzata la coesione, disarticolate le alleanze perché incrinata la subalternità, può ancora contare sulle coperture di sistema e sul "lavoro" di "pubblicità" informativo propagandistica e di condizionamento culturale, ma "verso il basso".

Non appena disarticolata la "fascia di copertura" inesorabilmente , in fase di crisi, è assoggettata al vaglio di opportunità della sua sopravvivenza e il numero dei "caduti" è direttamente proporzionale alla intensità del giudizio di inopportunità suindicato ed alla incisività della lucida azione avversa. La banalizzazione umana di Aleppe coincide con la sconfitta della organizzazione criminale storicamente determinata. Si riapre poi il nuovo ciclo storico .

Satana è nudo e ormai, grazie al nostro lavoro la gente , e le istituzioni non deviate vedono uomini ed organizzazioni criminali per quello che sono, sotto copertura"

Con ciò introduco il nuovo articolo futuro ancora in gestazione dal titolo illuminante:

"LA MITIZZAZIONE AUTOGENA DELLE MOLTEPLICI REALTA' OPERATIVE OCCULTE DELLA SUPERGLADIO tra simbolismo, racconti terrifici, informazioni devianti e numerologie primordialiste ".

Introdurrò anche sottotitolo più semplice, per il diverso simpatico avvocato FRaceschetti, invece Viterbese, e per gli adepti del blog della "crusca della scuola", ostinati nel loro infantile ruolo denigratorio, scambiato per missione disinformativa :

" Come ti mitizzo una organizzazione criminale non legata al territorio, e le sue operazioni ed attività, disegnandola come realtà esoterica invincibile implacabile, pericolosa , ingenerando artificialmente omertà e mantenendone la segretezza "

L'articolo con tutta probabilità esordirà così :

" Mentre mafia n'drangheta e camorra, variamente legate al territorio, ab origine, hanno investito nella storia in autorevolezza, autorità criminale e indotto, di fatto in modo scoperto, omertà e paura, occorreva far quadrare il cerchio per una nuova concreta ORGANIZZAZIONE SEGRETA, allocata a livelli di casta e di apparati deviati organicamente collegati a livello internazionale . A questa organizzazione venne progressivamente affidata la incisione sulla agenda della storia e della politica, selettiva oltrechè la copertura della strategia propriamente generale.

Ampliata scientificamente la pista del terrore con programmate e anche apparentemente solo patologiche attività criminali, a cavallo tra gli anni ottanta e novanta, (anche) per depistare le stesse, occorreva amplificare e gestire al contempo il mito della Grande organizzazione esoterica e della sua simbologia verso l'esterno, o costruire piste criminali artificiali su omicidi efferati, per distogliere la attenzione e tenere sotto pressione e scacco anche la magistratura non ancora sotto "controllo" . Roma, MIlano ma soprattutto Firenze furono attenzionate e pressate con metodi e tecniche nuovi.
Verso l'interno della organizzazione ed i suoi terminali sensibili, finita la fase del progetto Chaos , mitologia simbolista e credenze violente "infantili" erano già state introdotte sin dalla fine degli anni settanta, ( nell'esercito, negli epicentri delle caste secondo precise strategie in cui sessualità estrema, "satanismo" strumentale e di copertura pedofila ed efebofilia, ed omicidi efferrati si intersecavano al fine di ricatto gestione e affiliazion
e ).

La strategia lentamente costruita richiedeva una miscellanea di saperi , e la fecero alla grande psichiatri, criminologi e altri soggetti collegati, ed era già funzionale a "deliroidizzare" ( oltrechè condizionare con varie metodologie e tecniche anche esse svelate ) gli adepti del "nucleo coperto" e direttamente gestito, magari convinti di agire per fini solo "edonistici " ma anche ultraterreni, ovviamente nei settori coperti e più deviati della struttura.

Parallelamente essa si estese piano piano alla società che conta, e poi nei settori chiave, tra cui quello della famiglia e dei minori, a cavallo tra business illecito e tecniche di manipolazione spesso deliberatamente distruttiva , Anche quì la scuola anglosassone ed il metodo Tavistock la fecero alla grande ed una vera e propria fitta rete di strutture di intervento e sociali si prestò bene a gestire le "altre" attività eterodosse.

Molti altri aspetti andrebbero e sono altrove separatamente approfonditi, ( traffici concretamente gestiti e diffusione di utilizzo di stupefacenti "scindenti" nella media borghesia oltrechè nelle masse giovanili, da irretire e "selezionare", uso invertito dei processi e inversione del funzionamento di apparati almeno nei settori chiave ) ma quel che conta, oggi, e che la diffusione dell'inganno esoterico o dei depistamenti criminali, è svelata così come una trama generale che sorge prima del tramonto della P2 ed eliminazione della Gladio visibile .
Ad oggi possiamo affermare, senza paura di smentita, che LA ROSACROCIANIZZAZIONE DELLA ( nuova) SUPER GLADIO è OPERAZIONE FALLITA mentre l'uso invertito del diritto, il ruolo della psichiatria deviata e la piattaforma criminale di accesso ai gangli dello Stato sono scoperti
".

In questo alveo è ora possibile ricollocare fatti e strategie che dall'ascendente strage di via Fani, attraverso le stragi di Capaci e via D'amelio, i quattro attentati terroristici del 93, le dinamiche criminali apparentemente individuali sapientemente orientate e gestite, o depistate quando necessarie, ed attraverso una serie di fatti lasciati alla apparente cronaca individuale conducono sino al 2013, ed individuare con sufficiente e ragionevole certezza una trama ed un ordito sapientemente gestiti .

Se questo è possibile oggi lo dobbiamo anche a noi che per storia, conoscenze e prove siamo uno dei tasselli che inducono a rileggere e comprendere il tutto .

Anche la folle "profilazione" invertendo identità immagine e realtà personale , accerchiando parenti ed amici e manipolandole convinzioni e altro, fa parte delle metodologie dinamico relazionali costruite .

NEL nostro caso EMBLEMATICO e clamoroso ( irto di fatti di reato in danno ) anche questa strategia e metodologie sono venute interamente a galla.

Chi e perchè voleva costruire un profilo folle e schiacciare ed azzittire Paolo Ferraro dopo aver tentato invano di eliminarlo dalla scena da lungo tempo, è già scoperto .

A buon intenditor ...

ADDE 1 : ROSACROCIANIZZAZIONE DELLA SUPERGLADIO è' un banale neologismo: " Far finta, far credere, credere (forse) che tutto sia riconducibile ad una pretesa associazione millenaria , I ROSA CROCE, e costruire il mito che circonda attività criminali poste in essere da una concreta e recente associazione ex art 416 bis CP ( di stampo mafioso) costituita da colletti bianchi di vario spessore e gestita da psichiatri criminologi magistrati deviati avvocati e qualche politico, con l'appoggio di servizi deviati e servizi,, deviati o no americani e israeliani, ponendo in essere coperture e simbolismi atti a deviare la analisi e valutazione della reale attività pur espletata anche utilizzando armamentari esoterico deviati al fine di gestire adepti terminali e le attività cruente necessarie a vari fini ".

IL FALLIMENTO DELLA ROSACROCIANIZZAZIONE DELLA SUPERGLADIO . ESOTERISMO E MAGIA NUDI COME IL RE. http://t.co/trn5tO0q5H


N.B. Il dibattito con FRanceschetti di cui alla trasmissione radio sotto non è direttamente collegato a questo articolo


SCOOP







CANALE VIMEO CDD

IL FALLIMENTO DELLA ROSACROCIANIZZAZIONE DELLA SUPERGLADIO .ESOTERISMO CULTI SIMBOLISMO E MAGIA NUDI COME IL RE.
Mostra altro
<< < 10 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 > >>