Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Post recenti

STEFANO PESCI VERTICI MILITARI MAGISTRATURA ROMANA DAL1985 AD OGGI. PER LA COMMISSIONE DI INCHIESTA E LE INTERROGAZIONI PARLAMENTARI CHE SQUARCERANNO LE NEBBIE DEL "PORTO DEI RIFIUTI NOCIVI E MORTALI"

3 Gennaio 2014 , Scritto da CDD Comitato di Coordinamento Difendiamo la Democrazia

UNA INFORMATIVA STRUMENTO DA DIFFONDERE IN TUTTA LA RETE E DA CONDIVIDERE E  FAR DIFFONDERE E CONDIVIDERE OVUNQUE. STIAMO INSIEME PORTANDO A TERMINE LA GRANDEDISCOVERY  E CHIEDO A TUTTI LO SFORZO DI CINQUE MINUTI AL GIORNO PER CIASCUNO . POCHI CLICK E IL COPIA ED INCOLLA DI QUESTO BREVE MESSAGGIO CONSENTIRANNO A TUTTI DI SAPERE OVUNQUE .. IN RETE E GRAZIE ALA RETE 


STEFANO PESCI VERTICI MILITARI MAGISTRATURA ROMANA.  DAL 1985 AD OGGI . 

PER LA COMMISSIONE DI INCHIESTA E LE INTERROGAZIONI PARLAMENTARI CHE SQUARCERANNO LE NEBBIE DEL "PORTO DEI RIFIUTI NOCIVI E MORTALI"


109 STEFANO PESCI VERTICI MILITARI MAGISTRATURA ROMANA DAL 1985 AD OGGI IL VELO SI SQUARCIA from CDDpaoloferraro on Vimeo.



 

 

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

 

Chi era la Mlika cui telefonò, come spesso disse di aver fatto nel passato, Sabrina i primi dell'ottobre 2007, per sapere se c'era lavoro per lei, ricevendo la risposta che non c'era e che c'erano "solo comparsate da trenta euro " ?! e di che lavoro si trattava ?! 

la pronuncia fu Mlika .. e io feci una battuta sulla parola latte .. mlieko ..  da me appresa decenni prima in vacanza. Sabrina precisata la nazionalità della donna, a mia espressa richiesta, raccontò che era lavoro da ragazza immagine e che si trattava di preparare caffè e buffet in convegni ed alberghi durante attività convegnistiche ……..

Dopo la "risposta" si trovò un lavoro per due mesi in un negozio di alimentari .... sulla Laurentina , in direzione fuori Roma , in una quartiere nuovo , ed era totalmente stravolta dal lavorare alzandosi la mattina presto. Viveva da sola con il figlio all'epoca e quel giorno mi ero recato a trovarla a casa. 

Nel dicembre 2007 Sabrina dopo neanche due mesi lasciò quel lavoro "inadatto" a Lei . 

Precisò anche il discorso sopra indicato e nato in occasione ed intorno alla telefonata, sempre quel giorno di ottobre 2007 , dicendo di aver conosciuto in due di queste occasioni due concrete persone con nomi concreti , uno un ingegnere informatico del nord . Di un un'altro un importante segretario di una associazione tra società farmaceutiche  precisò che la conoscenza si sviluppò tramite INTERNET . 

Entrambi identificati ed ascoltati da me in incontro, telefonico l'uno, nell'aprile 2009 e l'altro diretto sempre nello stesso periodo . 

Dell'uno vi è già traccia nel MEMORIALE, persona per bene e che ammise la sua collaborazione professionale in ambiti "riservati " ma con la formula direi tipica " Non posso confermare nè smentire " . L'altro, che disse cose importanti , lo ho non indicato ma vi è un analitico appunto sulla sua "testimonianza" spontanea ( chiacchierata leale ) , che durò circa due ore , in Roma , zona Nomentana Villa Torlonia , nel suo ufficio e presso la Associazione . 

Lasciò detto che avrebbe confermato tutto se sentito dalla autorità giudiziaria . 

Vi è poi il capitolo completamente diverso della associazione Volontari della protezione Civile e delle due stanze ad essi cedute dal Responsabile della struttura del Divino amore. dell'uso "alternativo " delle due stanze dell'intervento consapevole del responsabile del Divino amore che ebbe  a sottrarre l'utilizzo di una delle stanze …   

 

Paolo Ferraro

 

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

 

TUTTO TORNA E QUADRA NEI MINIMI PARTICOLARI . NON E' UN " GOMBLOTTO " E' UNA TRA LE PIU' GRAVI  MANOVRE MAI ORCHESTRATA A DANNO DI UN MAGISTRATO, ECCELLENTE,  ORA PUBBLICA,  E DALLA QUALE E' SCATURITA  LA GRANDE DISCOVERY .

 

 

UN INTRECCIO SCIOLTO ED UNA RINCORSA DISPERATA.  LA PROCURA DI ROMA SAPEVA TUTTO,   MENTRE TENTAVA DI COPRIRE QUELLO CHE ERA STATO ORCHESTRATO A DANNO DI  PAOLO FERRARO E QUELLO CHE AVEVA ANCHE DI ULTERIORE SCOPERTO PAOLO FERRARO . 

 


Tre sotto ufficiali della aviazione militare, uno militare della Cecchignola e a me risulta una Paola quella che si ascolta nelle registrazioni dell'8 novembre 2008,  fotografa amatoriale con digitale Nikon  ( ricavai la nozione dalla apertura di foto che mi disse Sabrina fatte da lei  ) che lavorava a Ciampino nella torre di controllo .... 


ALTRO ARTICOLO INTERVISTA 

Il magistrato Maria Cordova

«Abbiamo arrestato ottanta pedofili Ora sarà impossibile» 

ROMA — Duecento bambini violentati, scambiati, costretti a partecipare a festini a luci rosse. Ottanta arresti e altrettante condanne, fino a vent’anni di carcere. L’inchiesta «Fiori nel fango» è quella che Maria Cordova ricorda per prima quando si tocca il tema delle microspie. Perché di una cosa l’ex procuratore aggiunto è certa: «Senza le intercettazioni, quei risultati non li avremmo mai ottenuti».

Quanto tempo sono durati gli «ascolti»? 

«Almeno sei mesi. A poco a poco è emersa una catena, con pedofili che venivano a Roma anche da altre regioni».

I 60 giorni previsti adesso non sarebbero bastati?

«Assolutamente no, perché le conversazioni telefoniche non sono mai chiare. Ci possono essere quattro, cinque intercettazioni che non sono univoche. Poi, a un certo punto, arriva quella che dà un senso anche alle precedenti».

Com’è cominciata l’inchiesta «Fiori nel fango»?

«Con dei controlli nei campi nomadi: la polizia aveva notato dei bambini che venivano portati via in macchina di sera.Poi si è scoperto che maneggiavano un po’ di soldi e che dai loro cellulari risultavano parecchie telefonate ad adulti. Erano tutti maschi sui dieci anni».

Non c’è mai stato il rischio di violare la privacy?

«No, abbiamo controllato solo le persone che apparivano collegate alle nostre ipotesi di reato, pedofilia e induzione alla prostituzione minorile» .

Questo è successo in quell’inchiesta. E in generale?

«È sempre così». 

Pensa che ora si dovrà tornare a metodi investigativi più «tradizionali»? 

«E quali? Sono in magistratura dal ’67 e le intercettazioni ci sono sempre state. Per di più allora venivano disposte dal pm, senza l’autorizzazione di un giudice».

Oggi però sembra che siano cresciute a dismisura. 

«Vent’anni fa c’era la pedofilia? Era così diffusa la corruzione? Molti reati esistevano, ma erano sommersi.Cosa si contesta ai magistrati, di essere troppo efficienti?». 

Lavinia Di Gianvito 

12 giugno 2009 

 

¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶

 

 

LA INDAGINE "FIORI NEL FANGO" ( infangata essa ) e la GRANDEDISCOVERY .  ( Riedizione implementata al 1° gennaio 2014 , IN CODA SINTESI E LINK PER  TUTTE LE VICENDE A MONTE ED A VALLE  ) 

I passaggi di quadro afferenti LA GRANDEDISCOVERY, ALLA LUCE DEI DATI EMERSI,   RITROVANDO NOTIZIE ( preziose ) SULLA  INDAGINE " FIORI nEL FANGO " a ROMA , RIPRENDENDO I  POST 1/12 2/12 3/12 4/12 e 5/12 della GRANDEDISCOVERY .  


1. SINO AL 2006-2007. 
Tramite ( anche ) una grande indagine partita dal 2001 della quale era perfettamente a conoscenza anche Maria Monteleone , futuro AGGIUNTO della Procura di ROMA; che andrà a sostenere dinanzi al CSM nel giugno 2011 che io dicevo " cose criptiche " , e gli arresti clamorosi del novembre 2006 ABBIAMO la certezza matematica che la Procura di Roma sapeva tutto su militari della Cecchignola coinvolti e giri di pedofilia ( esoterici e non ) e di droga .
Sappiamo anche difatti di varie indagini su traffici e attività di spaccio che hanno coinvolto militari della Cecchignola ( e che di queste era tra l'altro a conoscenza Alberto Caperna, l'AGGIUNTO morto di "infarto" per cause da accertare  il 13 ottobre 2012) . Mentre del quadro complessivo sapeva almeno sul piano dei servizi militari e civili Pietro Saviotti , AGGIUNTO nella PROCURA di ROMA per il gruppo REATI CONTRO LA PERSONALITA' dello STATO (
morto di "infarto" per cause da accertare  il 13 ottobre 2012).
Nelle indagini su Fiori nel fango UNO e poi FIORI NEL FANGO DUE sfociate negli arresti del NOVEMBRE 2006 gestite dalla Squadra Mobile, emerge che non solo la PROCURA di ROMA sapeva tutto , ma in particolare che sapevano MIRELLA CERVADORO, con la quale parlerò nell'Aprile 2009 di quello che pensavo di aver scoperto nela Cecchignola, e lei storcendo gli occhi si sottrarrà e non la vedrò più , nominata poi Procuratore Aggiunto in altra Procura. Ma sapeva ovviamente TUTTO l'allora Procuratore Aggiunto MARIA CORDOVA , amica di Ferdinando Imposimato, che avrà i suoi guai disciplinar-professionali negli anni successivi. Accerchiata con un procedimento disciplinare letteralmente costruito  per prescrizioni di reati e procedimenti sino al marzo 2011 preparava una denuncia indicando a me  i soliti magistrati in agguato come gli esecutori della trappola e a me fece leggere  la bozza della denuncia penale sua mai depositata  , mi tradirà, accodandosi alla versione ufficiale costruita poi per fermarmi e distruggermi, così come Imposimato , vergognosamente , nulla fece ed ha mai detto sapendo tutto per aver preparato il ricorso alla Corte di Giustizia Europea di Maria Cordova.
Comunque  le indagini e l'inchiesta Fiori nel Fango Due sfociarono in un provvedimento emesso da MARIA TERESA COVATTA, moglie del Giuseppe Cascini, entrambi abbondantemente caratterizzati nel'esposto memoria nostro del 3 novembre 2012 POST 5 GRANDEDISCOVERY ( anche in NOTE ) , con racconti ed analisi specifiche, specie sul ruolo di quest'ultimo , nipote di Achille Lauro , ed autore della scalata della cordata che lo lega strettamente a Stefano Pesci , Nunzia D'elia, Stefano Erbani, Marco Pivetti, e silente , Scardaccione Vncenzo , nonchè l'appartenente al gruppo storico dei lavoristi legati all'apparato KOMM, AGNELLO ROSSI . LORI PERLA , amica intima di Maria Teresa Covatta e PIETRO SAVIOTTI , compaiono nella dimensione e nei ruoli accennati nella NOTA due alla MEMORIA al CSM del 3 Novembre 2012 e in una nota intervista nostra a RADIO IES ( condotta dal David  Gramiccioli ) . .
Al GRUPPO REATI CONTRO LA FAMIGLIA ED I MINORI, sopra indicato, che si occupò delle vicende, apparterrà NUNZIA D'ELIA, attuale Procuratore AGGIUNTO a LATINA, 
moglie di Stefano Pesci, di estrazione etnica omologa, ed aristocratico napoletana  . Tutti i nomi suindicati sono di persone che erano miei ( io non di loro ) feroci avversari sin dal 1991 ( con un intervallo di atteggiamenti tra il 2008 ed il 2004 ) e poi dai tempi del noto paginone articolo del MANIFESTO del 1996 in cui denunciai la deriva organizzativa ed un salto ancora allora non ben compreso, nell'apparato di MD ( Magistratura Democratica ) .
Nel giugno Luglio del 2006 scopro una vicenda allucinante  che "svento" /"apro" incaricando con esito positivo una agenzia investigativa : la seconda moglie frequentava in uno stato alterato e sconvolto un "prostituto amatoriale " aspirante attore porno , la cui  donna bella rumena che lavorava come intrattenitrice in un locale del centro limitrofo a via del Corso. Il ragazzone rumeno veniva da BRESCIA. Di Brescia sarà anche il maggiore Andrea Raffaelli , vice comandante dei ROS , poi applicato alla comando generale dell'Arma , ed esperto in informatica e relative indagini di "livello ", che sarà infine dal 2011 il convivente di SILVIA CANALI, moglie da cui mi ero separato nel 2006.

Nel luglio del 2006, esplosa la vicenda ANOMALA , decido di andare in vacanza da solo in camper e mi recherò in un campeggio  sperduto nel mezzo della prima maremma laziale. Lì comparirà dopo alcuni giorni, dentro il campeggio dove si era accampato con una tenda ed il figlio dodicenne,  apparentemente sorpreso di incontrami , ROBERTO AMOROSI, magistrato ex della Procura , addetto all'ufficio legislativo  del MInistero degli Esteri,  e in previsione di rientro nella Procura di ROMA . Era diventato magistrato dopo una lunga e vantaggiosa carriera da funzionario della Comunità Europea , andato a lavorare a BRUXELLES per molti anni .   Politicamente ?!?! DS ex PCI di ferro "malleabile" con stili di vita e movimentazioni "libertarie" apparentemente . 

Che io stessi in quel campeggio lo sapevano solo due persone , la ex moglie e Simonetta Ferraro, sorella, che mi sarebbe venuta poi a cercare nel campeggio di Capalbio dove mi recai nell'AGOSTO inizio, avendo lei avuto quell'anno in comodato ( e ad AGOSTO ! ),  da una amica assistente della facoltà di giurisprudenza di ROma, cattedra di diritto amministrativo, una casa nel centro di Capalbio. La stessa sera che mi reco lì al ristorante chi incontrerò e saluterò conoscendolo come magistrato ?! Pier Luigi Vigna , in pensione da poco . ( coincidenza per la gioia di FRanceschetti !!).  

Nel NOVEMBRE del 2006, poco prima che scoppia il  caso FIORI nel FANGO con gli arresti  , ROBERTO AMOROSI mi porterà ad una festa vicino via Foscolo e mi farà conoscere tramite Maria GRazia , una donna dal vissuto intraprendente in circuiti romani "sù" la Sabrina della Cecchignola, cercando di farmela frequentare , e lei "scodinzolando"  manderà un segnale "inequivoco " ( ma da me interpreato piacevolmente in buona fede : si era presentata come una brava e verace ragazza romana e la parte la avrebbe tenuta sino alle scoperte del novembre 2008 e oltre in uno stato dissociato analizzato separatamente ) .
IO , pur single, non aderirò e mi sottrarrò, anche per "carnet" pieno ( sempre stato essenzialmente monogamico e già avevo una persona accanto) ,  pur essendo rimasto non lievemente colpito dalla avvenenza dolce e popolana della bella donna . 

 L'indagine del 2006 succitata , su cui esiste varia documentazione in rete , toccherà vari livelli importanti , verrà in seguito fatta sparire dalle cronache, e sostanzialmente smantellata e spezzettata , nonostante vi fosse il più vasto giro di pedofilia di caste deviate mai emerso a Roma , in Italia e forse in tutta Europa.. Ben due o trecento ragazzini ROM coinvolti ( la connection pedofila romana e nazionale più vasta mai scoperta !!!  L'operazione venne denominata dalla Squadra Mobile " fiori nel fango " . Coinvolti anche sacerdote/i, famoso medico miliardario e militari e una congerie di personaggi anche indicati come "politico importante ",  nonchè un carabiniere particolare , che ricomparirà come il quinto carabiniere nella indagine sul caso MARRAZZO,  interrogato da CAPALDO e SABELLI nel 2009 . Sabelli strettamente legato alla cordata Cascini , come peraltro Auriemma membro del CSM, e l'altro romano proveniente dal Tribunale Civile di Roma . Sempre nel CSM attuale l'ex Procuratore di Venezia ed ex segretario di MD , legato alla cordata ed all'apparato centrale anzidetto.
E sempre nel 2006 la grande rilevanza data alla notizia dall'UNITA' , ove scrive e scriveva LUIGI CANCRINI , legato ANCHE a psichiatria democratica e legato alle medesime cordate.

 

Tre sotto ufficiali della aviazione militare, uno militare della Cecchignola furono  oggetto delle indagini.

Nelle registrazioni da me effettuate nella Cecchignola una "Paola" quella che si ascolta nelle registrazioni dell'8 novembre 2008,  fotografa amatoriale con digitale Nikon  ( ricavai la nozione dalla apertura di foto che mi disse Sabrina fatte da lei  ), che lavorava a Ciampino nella stazione di controllo o radar che gestiva anche  le partenze di aerei della protezione civile ( le telefonò durante un incendio in un giardino in quel di Formia nell'agosto del 2007 Sabrina, a tal titolo e per sapere se erano stati inviati aerei antincendio: mi aveva accompagnato a salutare una cugina e famiglia  che abitavano  lì . 

Inoltre viveva al novembre 2008 ( quando me la indicò Sabrina passando lì sotto in auto e prima di andare al teatro locale )  in una casa a Garbatella ,    secondo piano ad angolo,  finestre sulla strada e bivio verso il cuore di Garbatella . 

Incredibile "coincidenza " ma a duecento metri in discesa . sotto il CTO ospedale della Garbatella, vi era la casa della Canali Silvia con cui andai a convivere "ignaro "  nel febbraio marzo del 2006, e questa aveva frequentato giri di piloti  civili credo , nel lontano 1986 1987 . !!!!  Nel 2006 nulla si conclude, ma nel giugno 2007 Sabrina , ripropostami letteralmente da Roberto Amorosi, verrà al mare con me due giorni e lì .. nasce il rapporto con la donna narrato analiticamente nel MEMORIALE POST UNO della grandediscovery ( NOTA FINALE in blue ) .

 

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Un episodio curioso nell'Agosto 2007 , proprio mentre mi si avvicina Sabrina ed inizia la frequentazione con lei , vi sarà una traumatica rottura tra Francesco primo figlio di primo letto e Fabrizio , il secondo arrivato,  e le ragioni profonde della rottura, aldilà della occasione violenta di aggressione del secondo nei confronti del primo, ( bicchierata di acqua in faccia e spinte ) non verrà mai chiarita nè sviscerata . Intuirò che vi era qualcosa di grave a livello interiore e una rottura quasi tra "non fratelli " . Ma dovevo pensare al lavoro ed alle mie piccole , sebbene telefonai e cercai di capire ed intervenire . FRancesco era arrivato al punto di dover fare, a sua tutela,  una diffida esposto nei confronti del fratello minore E arriviamo al 2008.

 

                     §§§§§§§§§§§§§§§§§§§


Nel 2008, raccolti una infinita serie di elementi , mi decido all'improvviso sulla scorta di un quadro allarmante , a  far  partire dall'8 Novembre 2008 le registrazioni all'interno dell'appartamento della CEcchignola, in cui abitavo , essendo venuto a vivere, ignaro ed inconsapevole "ma attento" , con la donna nella abitazione civil militare , con l'assenso del coniuge separato sottufficiale, addetto allo Stato Maggiore della Difesa . 


2. DAL dicembre 2008 in poi .
IL racconto del memoriale si intreccia ora "cronologicamente " con il coinvolgimento successivo nella indagine sul caso Marrazzo, del quinto carabiniere , già a suo tempo coinvolto anche nella indagine Fiori nel fango Due , interrogato sia da CAPALDO, ( il medesimo aggiunto che , racconterà a me del suo incontro poi il 10 marzo del 2011, con FUMU Procuratore di Perugia, e della archiviazione "illustrata " ex ante circa la mia denuncia sui fatti nel frattempo accadutii ) che da SABELLI .
La Procura di ROMA sapeva tutto a menadito sui militari e sui militari della Cecchignola , mentre la più vasta indagine Fiori nel FANGO coinvolgente alti livelli, anche politici, preti e varie persone verrà scemando e si disperderà tra aule, stralci e varie altre, mai ipotizzata nemmeno la fattispecie di associazione per delinquere.
Paolo Ferraro và a vivere nella Cecchignola nel maggio 2008 : in Procura lo sà il Procuratore, lo sanno Pesci, D'Elia, e quindi necessariamente Cascini di cui il PESCI è interfaccia rivendicata , ma anche MARIA TERESA COVATTA allora moglie non separata del Cascini, che aveva emesso le misure cautelari sulla indagine Fiori nel FANGO , e ovviamente la sua inseparabile amica PERLA LORI . OLTRE la solita coniuge separata SILVIA CANALI . 

Nel frattempo Maria Cordova era stata abbondantemente accerchiata . 

Ma già nel dicembre 2007 alla cena di festeggiamenti natalizi organizzata dalla Questura e dalla squadra Mobile, essendo invitate le coppie ,  mi avevano visto con Sabrina e ricordo fotografato appositamente con lei , a cura ed interessamento del simpatico ex responsabile del Nucleo di Polizia della Procura , trasmigrato alla DIGOS, credo. Ricordo che ebbi una strana sensazione, al momento della foto, ma pensai, "immortalano " gli astanti alla festa ( ovviamente ) .
Lo saprà poi,  a casini avviati, che ero andato a vivere sereno ( ingenuo pensavo : " che luogo protetto e sicuro" ) alla Cecchignola,  CERVADORO Mirella , lo saprà la MARIA CORDOVA  ( Procuratore Aggiunto e  già della medesima area di Magistratura Democratica c.d.  di sinistra e socialista, area   ridotta da irriducibile alla "ragione" e cioè schiacciata  a colpi di vari e lunghi "interventi" di vario genere); lo sapeva forse CAPALDO GIancarlo e forse Saviotti Pietro (altri Aggiunti della Procura), Saviotti, cui racconterò, nel 2010 e poi nei primi mesi del 2011 , poi certamente i fatti accaduti, e che  preoccupato e pensieroso mi sembrerà consapevole, ma non  attore "principale " .
Dopo la mia denuncia del 24 novembre 2008 ci sarà lo scontro con lo psichiatra LUIGI CANCRINI che mi era stato mandato sotto dall'AVV. Petrucci Luca, in realtà  per assistere come da mia richiesta la donna ( ennesima volgare trappola VEDI MEMORIALE POST 1 ).
A quella data TUTTI sapevano della presenza di questa Sabrina nella mia vita, del fatto che ero andato a vivere nela Cecchignola e che cosa vi fosse in quegli ambienti e cosa fosse stato scoperto e/o "riseppellito" a riguardo. Non è neanche possibile escludere che la Sabrina fosse non solo già conosciuta prima in ambienti investigativi e della Procura , ma che i suoi racconti sull'essersi sottratta una " sua amica " nel 2006 da violenze dell'inquilino del palazzo al piano di sopra ( !!! ) tramite un ispettore del locale Commissariato, indicassero un racconto riferito a sè medesima, e un suo ruolo nelle indagini o informativo ( cose già dette nel POST 1 MEMORIALE ) . Che avesse anche un qualche ruolo come dire "tipico " emerge da altri particolari  già riflettuti e raccontati nel MEMORIALE. lì, nel blog:   in una poesia la appello " NIKITA MONARCH " ) .

L'unico che si era solo perorato di raccogliere gli "INDIZI ZERO " numerosi , dai racconti e comportamenti talvolta curiosi della Sabrina,  e che non sapeva nulla era Paolo Ferraro. Dalle registrazioni audio da me fatte con intuito investigativo nela casa della Cecchignola , compaiono tutti i fatti oggetto delle indagini FIORI nel FANGO, , sesso, pedofilia, , ma soprattutto come novità , esoteria , trattamento mentale , con varie metodologie delle quali la più eclatante è quella MK-ULTRA per il potenziamento della dissociazione cognitiva della donna ( vedi i video audio dedicati, com didascalie, nei  canali del CDD e i brogliacci con audio incorporati in vari siti del CDD e l'articlo "TAVISTOCK 2.0" al capitolo cinque ) . Emerge anche nel primo racconto della Sabrina un "mi hanno ritrovato " lievemente agghiacciante ( abitavano quasi tutti lì ) , una immediata accurata "gestione" subita dalla Sabrina tramite Luigi Cancrini , la  conoscenza di lei di persone legate ai servizi, e certamente l'accerchiamento mio organizzato,  manipolando parenti ( credo anch'essi oltrechè coinvolti, ricattati o manipolati da tempo , almeno mio fratello Marco )  e facendo intervenire direttamente nel controllo, attività di disinformazione, e diffamazione e manipolazione, da parte di SILVIA CANALI innanzitutto, e Stefano Pesci . Giuseppe Cascini allora vertice della ANM , e rimasto sino ad allora nell'ombra, incontrato al primo piano del tribunale, dove mi ero recato perchè PM delegato alla udienza collegiale,  rivendicherà vis a vi la operazione, nell'aprile 2011 dicendo " Io e Pesci siamo la stessa cosa , tutto quello che fà lui lo ho fatto anche io " .. ovviamente con aria intimidatoria e ribattendo alla mia provocazione ; " ma cosa avete combinato , ora emergerà tutto .. ho svariati certoficati e relazioni che rivelano la manovra che è stata fatta avviando per la terza volta la procedura di dispensa " . E' d'uopo ora rinviare al MEMORIALE .
Ma ORA LA CERTA PROVA CHE TUTTI E QUASI TUTTI SAPEVANO, CHE GLI APPARTENENTI A QUEL GRUPPO INDICATO  BRIGARONO PER DISTRUGGERE PAOLO FERRARO ANCHE POI, NEL seguito,  emerge a caratteri CUBITALI. 

IL TUTTO ha due chiavi di lettura direi INSUPERABILI. TRamite quello che avevo studiato analizzato e capito non solo si potevano rimettere in discussione le indagini finte e chiuse sulla Cecchignola e pedofilia militare etc etc , ma anche l'operato di servizi più o meno deviati prima e dopo , e nella mia vicenda c'era di tutto, dal tentativo di irretimento al tentativo di incastramento, all'operare deviato ed all'agire di gruppi di setta e casta deviati , a cavallo tra criminalità , deviazione e collaborazione non solo e tanto coi servizi , quanto con il potere semisotterraneo della cupola romana.  

TUTTI sapevano e certo TUTTI i partecipanti alla attività in mio danno e consapevoli hanno NASCOSTO E TACIUTO la evidenza . 

E' dato quindi lapalissianamente anche evincere che le "operazioni di psico-setta " consumate nella abitazione della Cecchignola dove abitava  il magistrato Paolo Ferraro della Procura di Roma , realizzate appena usciva di casa, a sua insaputa totale ,   con ritmi incalzanti , e ordini di " tornate indietro ",  quando appena tornato a casa si avvicinava al campanello esterno , avessero necessariamente a che fare con la sua presenza in quella casa. Tutte le persone suddette sapevano e sanno o hanno potuto sapere e capire a loro volta. 

Ma la persecuzione da me subita , con la scoperta  di cose importanti ormai illustrate al paese, lascia intravedere una volontà di distruggere ed incastrare Paolo Ferraro non solo EVIDENTE ma soprattutto  PRECEDENTE. 

Ora che farete voi ( ora che è tutto chiaro come quadro e basta ricorrere alla più consapevole lettura ed ascolto dei POST 1, 2 e 3 della grandediscovery per restare vieppiù inorriditi ) ?!?! 

Il PROCURATORE di ROMA Giovanni Ferrara,  che tutto sapeva NECESSARIAMENTE , e che inizialmente cercò di farmi capire che dovevo darmi a gambe "  tirati fuori da questa storia" , scrisse due lettere nel giugno e novembre 2009 per far partire due procedure per dispensa dal servizio, una archiviata de plano nel 2009 e una nel luglio 2010 . Si evince dalle richieste che io avrei sostanzialmente avuto una situazione psichica compromessa e che "forse" dipendeva "dalla fine di un rapporto " , mentre il reparto operativo dei CC di Trastevere ed in esso un mar.llo avevano scritto che dalle registrazioni della Cecchignola  si sentiva solo una donna che canticchiava intenta ai lavori di casa. 

Ora capisco meglio,  che far sapere che intrighi criminali di casta rivolti anche a distruggere un magistrato troppo indipendente e "inaffidabile " per  doti, si appoggiano su sette militari che fanno tutto quello che sapete , ERA poco ELEGANTE . 

Ma a parte la cordata criminale, la associazione per r delinquere , la congerie di reati continuati realizzati e l'occasionale presenza di militari, carabinieri, medici, preti ed altro ogni ben di ..., a parte questo,  dico e mi domando :  si può lasciare impunita la distruzione della vita e delle  famiglie di un magistrato che ha come responsabilità sue , intelletto, capacità , pulizia morale e il suo essere inviso ed odiato dala medesima cordata violenta ed occulta che doveva/voleva  ridurre a "ragione" la "sezione romana di MD " sin dal  1991 ??!?! 

E se a questo si è sommato il LIVORE malato di una moglie separata, vicina nella posizione subalterna che è facile "immaginare " agli stessi ambienti, ma   prima ancora che me la facessero conoscere,  a sua volta destabilizzata con il "provvidenziale " porno-rumeno, e se questa ha gestito una vera e propria campagna diffamatoria sotterranea , addirittura creando sospetti artificiali sulla mia persona , la cosa si fà addirittura più grave.

Ricordo esattamente ,  e mi pare di averlo riferito nel MEMORIALE,  che la Sabrina, interrogata quale parte offesa , per tre volte tra CC e PM, nell'ambito del PP contro IGNOTI aperto a seguito della mia prima denuncia del 24 novembre 2008,   alluse più volte al concetto per me assolutamente incomprensibile " ti  ho salvato e ho detto la verità su chi sei e sui rapporti tuoi con  le bambine ". !!!   Ricordo anche che nell'aprile 2009 mi indico sequenze di domande a LEI, ma sulla mia persona ( gusti, moralità attività e "sessualità "). Ebbe anche l'ardire di vantarsi che nel dire tutta la verità aveva riferito che ero un amante e uomo biologicamente validissimo. Lo presi allora per un veritiero complimento . Ma un tantino mi sorpresi. 

ORA sappiamo insieme che l'intera attività deviata e di intelligence di accatto , criminalmente gestita , aveva di mira ME . 

Tutto quello che hanno fatto dopo, per rabberciare il BUCO, che coinvolgeva svariati magistrati ed il vertice della Procura deviata romana, lo sapete . 

Come sapete del mio incontro affettuoso con  Alberto Caperna, nel settembre del  2012. del suo aver ragionevolmente visionato,  il sabato 13 ottobre 2012, prima di morire improvvisamente di "infarto per cause da accertare  ", con il Procuratore di Roma la relazione di servizio del 14 e 15 marzo 2011 sul tentativo di infiltrazione della ennesima altra Sabrina nella mia stanza e per avvicinare me  .

Sapete anche che Pietro Saviotti , trenta anni di storia della Procura di Roma in materia di reati contro la Personalità dello Stato , ebbe a morire di infarto il 7 Gennaio 2012. Ma non sapevate bene , o non vi  avete fatto sufficiente caso, che Stefano Pesci e Agnello Rossi, in un dialogo serale , nella stanza di Nello Rossi, nel settembre 2010 ( prima della mia controoffensiva ) fecero, il primo al secondo, allusioni pesanti negative  su Pietro Saviotti ( "è uno stronzo " disse con aria sorniona ed allusiva Stefano Pesci,   con avallo implicito cercato nel Nello Rossi che egli diede molto poco incisivamente guardando subito verso il basso ) . Allora pensai "lo vogliono scaricare"e mi chiesi che cosa di sgradito avesse potuto fare o dire . Ma  ero intento a cercare di capire, "coperto" e ancora mi sfuggivano alcuni passaggi. .

L'invito è a leggere quindi non solo il MEMORIALE , la MEMORIA ed  ascoltare e valutare Brogliacci con audio della Cecchignola ed audio video su yutube con didascalie, ma anche i POST 4 e 5 della GRANDEDICOVERY, compulsando sino in fondo le due memorie al CSM del 9 ottobre e del 3 novembre 2012,  che stanno per essere nuovamente pubblicate anche sul sito signoraggio.it . 

DITE VOI, ma soprattuto FATE ED ORGANIZZATE, che ormai ci sono tutte le prove di tutto.

E su tutto il resto ricordo : " vogliono gestire la agenda della storia e le vite individuali " e coprono, insabbiano, incastrano, partecipano e fanno reati gravissimi,  anche. Le movenze da draghetti di kpmodo adottate quando minacciavano il giudice del tribunale fallimentare nel settembre 2010 , le descrivo meglio in apposito articolo 

Non vi sembra abbastanza chiaro ?!?!

 

 

Tre sotto ufficiali della aviazione militare, uno militare della Cecchignola e a me risulta una Paola quella che si ascolta nelle registrazioni dell'8 novembre 2008,  fotografa amatoriale con digitale Nikon  ( ricavai la nozione dalla apertura di foto che mi disse Sabrina fatte da lei  ) che lavorava a Ciampino nella torre di controllo o radar che gestiva anche  le partenze di aerei della protezione civile ( le telefonò durante un incendio di un certo rilievo in un giardino pubblico in quel di Formia nell'agosto del 2007 Sabrina, a tal titolo e per sapere se erano stati inviati aerei antincendio. Inoltre la "Paola"  viveva al 3 novembre 2008 in una casa a Garbatella ,    secondo piano ad angolo,  finestre sulla strada e bivio verso il cuore di Garbatella . 

Incredibile "coincidenza" ma a duecento metri in discesa . sotto il CTO ospedale della Garbatella, vi era la casa della Canali Silvia con cui andai a convivere "ignaro "  nel febbraio marzo del 2006, e questa aveva frequentato giri di piloti  civili credo , nel lontano 1986 1987 . !!!!  

 

 

 

Per chi non conosce vicende a monte ed a valle. 

Esse sono: 

ben semplificate nell'articolo

e ben analizzate con riferimento alla vicenda a monte nell'articolo di Enrica Perrucchietti  

estesamente ricostruite nel memoriale 

approfondite sulla pista familiare e sull'uso eterodosso di giudizio civile , http://paoloferrarotrumanshowstory.webnode.it/news/a2-la-grande-discovery-pista-familiare-uso-eterodosso-del-divorzio/

portate a valutazione con dati audio e brogliacci a player integrato

 http://paoloferrarocdd.blogspot.it/2012/04/3-la-grande-discovery-brogliacci-con.html

aggiornate con dati ed elementi valutativi attraverso i tredici post ordinati

sviscerate criticamente in sintesi nella lettera aperta al giudice Ciancio integrata con player audio e contestualizzazione di audio

e del pari pubblicate sinteticamente nella successiva lettera all'Aggiunto Ilda Bocassini

http://paoloferrarocdd.blogspot.it/2013/06/cara-boccassini-quello-contro.html , entrambi le lettere parto riferibile all'AVV. Marra Alfonso, con qualche integrazione successiva per rafforzarle con prove e documenti audio immediatamente vagliabili, chiarite per gli antefatti anche lontani nei memoriali esposto del 9 ottobre 2012http://paoloferrarocdd.blogspot.it/2012/10/4-memoria-esposto-del-9-ottobre-2012.html e del 3 novembre 2012

Una sintesi iniziale è fornita dalla intervista riportata in calce alla mail informativa

mentre  lo sviluppo di analisi nei post del maggio giugno luglio ed agosto 2013 in tutti blogs del CDD e primo di essi nel blog www.paoloferrarocdd.blogspot.it portano a compimento tutti i dati acquisiti e la ricostruzione del quadro generale di riferimento .

Nel post del novembre 2012 " TAVISTOCK 2.0 .. " reperibile su qualsiasi blog del CDD al capitolo quinto una analisi contestualizzata degli audio della Cecchignola . 

Sito indice dei blog www.cddindex.blogspot.it 

 

Maggiori informazioni nel sito semplificato per rapida consultazione ed immediata visualizzazione ( sintesi colonna sx, analisi colonna dx,  tutti i post al centro)

 

Per i pigri inguaribili semplifichiamo qui :

 

un magistrato ( noto, impegnato e ancor più stimato nel mondo giudiziario romano ) viene “messo in mezzo “ con tecniche varie in stile servizi deviati, ma scopre sempre qualche minuto prima quello che non doveva scoprire e che svela un intero vaso di pandora coinvolgente anche mondi militari ed altri ( oltre quello che gli accadeva vicino).

 

Per tappargli la bocca, visto che continuava ad approfondire e capire, lo sequestrano con una attività costruita a tavolino dalla psichiatria deviata secondo i moduli dell'ancient Tavistock Institute ( ti accerchiano, distruggono famiglie e situazioni personali e poi cercano di tombare il tutto compreso l'accerchiato).

 

L'operazione non riesce per vari motivi, tra cui carattere coriaceo e speciale attitudini della vittima predestinata, così come falliscono i vari tentativi di inserire step e profili nella vita dello stesso magistrato, un po' ingenuo e puro ma tanto tanto odiosamente intelligente .

 

Di fronte ad una valanga di prove montante cercano di delegittimarlo per la via della ignominiosa dispensa dal servizio, ma questa è talmente incongrua sul piano della nota e reale professionalità del magistrato che fanno l'ennesimo autogol.

 

Non paghi perseguono la via del distruggerlo tramite la morte civile e l'infangamento e sinanche la nomina di amministratore di sostegno , dopo aver avviato lo strangolamento economico , destituendolo .

 

Cento conferenze, interviste e trasmissioni , dieci canali video, centinaia di migliaia di notizie e video in rete, la sua presentazione alle elezione come capolista al Senato in varie regioni e la crescita irrefrenabile della coscienza collettiva nonché il suo impegno politico e nuove e dettagliate denunce tutte arrivate a tutti i gangli dello Stato, fanno da contorno alle ulteriori ultime iniziative, sempre più caotiche, disordinate, confuse ed improvvisate a suo danno .

 

Mentre si comincia a delineare concretamente una Truman Show story reale ma da leggenda, con tanto di rivelazione da ascolto di tecniche di trattamento mentale, prove concrete verificabili da chiunque, in concreto , di attività criminali etc etc … siamo in attesa della giustizia .. ormai tutta allertata ..


CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE 


SCOOP  


 
 

 

 
 

 

CANALE VIMEO CDD

 

 

CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE              

STEFANO PESCI VERTICI MILITARI MAGISTRATURA ROMANA DAL1985 AD OGGI. PER LA COMMISSIONE DI INCHIESTA E LE INTERROGAZIONI PARLAMENTARI CHE SQUARCERANNO LE NEBBIE DEL "PORTO DEI RIFIUTI NOCIVI E MORTALI"
Mostra altro

QUADRA NEI MINIMI PARTICOLARI . NON E' UN " GOMBLOTTO " E' UNA TRA LE PIU' GRAVI MANOVRE ORCHESTRATA A DANNO DI UN MAGISTRATO ECCELLENTE, ORA PUBBLICA, E DALLA QUALE E' SCATURITA LA GRANDE DISCOVERY

3 Gennaio 2014 , Scritto da CDD Comitato di Coordinamento Difendiamo la Democrazia

 

VERTICI MILITARI MAGISTRATURA ROMANA.  DAL 1985 AD OGGI . 

PER LA COMMISSIONE DI INCHIESTA E LE INTERROGAZIONI PARLAMENTARI CHE SQUARCERANNO LE NEBBIE DEL "PORTO DEI RIFIUTI NOCIVI E MORTALI"

 

109 STEFANO PESCI VERTICI MILITARI MAGISTRATURA ROMANA DAL 1985 AD OGGI IL VELO SI SQUARCIA from CDDpaoloferraro on Vimeo.


 

 

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

 

Chi era la Mlika cui telefonò, come spesso disse di aver fatto nel passato, Sabrina i primi dell'ottobre 2007, per sapere se c'era lavoro per lei, ricevendo la risposta che non c'era e che c'erano "solo comparsate da trenta euro " ?! e di che lavoro si trattava ?! 

la pronuncia fu Mlika .. e io feci una battuta sulla parola latte .. mlieko .. da me appresa decenni prima in vacanza. 

Sabrina precisata la nazionalità della donna, a mia espressa richiesta, raccontò che era lavoro da ragazza immagine e che si trattava di preparare caffè e buffet in convegni ed alberghi durante attività convegnistiche ……..

Dopo la "risposta" si trovò un lavoro per due mesi in un negozio di alimentari .... sulla Laurentina , in direzione fuori Roma , in una quartiere nuovo , ed era totalmente stravolta dal lavorare alzandosi la mattina presto. Viveva da sola con il figlio all'epoca e quel giorno mi ero recato a trovarla a casa. 

Nel dicembre 2007 Sabrina dopo neanche due mesi lasciò quel lavoro "inadatto" a Lei . 

Precisò anche il discorso sopra indicato e nato in occasione ed intorno alla telefonata, sempre quel giorno di ottobre 2007 , dicendo di aver conosciuto in due di queste occasioni due concrete persone con nomi concreti , uno un ingegnere informatico del nord . Di un un'altro un importante segretario di una associazione tra società farmaceutiche  precisò che la conoscenza si sviluppò tramite INTERNET . 

Entrambi identificati ed ascoltati da me in incontro, telefonico l'uno, nell'aprile 2009 e l'altro diretto sempre nello stesso periodo . 

Dell'uno vi è già traccia nel MEMORIALE, persona per bene e che ammise la sua collaborazione professionale in ambiti "riservati " ma con la formula direi tipica " Non posso confermare nè smentire " . L'altro, che disse cose importanti , lo ho non indicato ma vi è un analitico appunto sulla sua "testimonianza" spontanea ( chiacchierata leale ) , che durò circa due ore , in Roma , zona Nomentana Villa Torlonia , nel suo ufficio e presso la Associazione . 

Lasciò detto che avrebbe confermato tutto se sentito dalla autorità giudiziaria . 

Vi è poi il capitolo completamente diverso della associazione Volontari della protezione Civile e delle due stanze ad essi cedute dal Responsabile della struttura del Divino amore. dell'uso "alternativo " delle due stanze dell'intervento consapevole del responsabile del Divino amore che ebbe  a sottrarre l'utilizzo di una delle stanze …   

 

Paolo Ferraro

 

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

TUTTO TORNA E QUADRA NEI MINIMI PARTICOLARI . NON E' UN " GOMBLOTTO " E' UNA TRA LE PIU' GRAVI  MANOVRE MAI ORCHESTRATA A DANNO DI UN MAGISTRATO, ECCELLENTE,  ORA PUBBLICA,  E DALLA QUALE E' SCATURITA  LA GRANDE DISCOVERY .

PEDOFILIA ESOTERISMO MILITARI, CASTE DEVIATE , PROFESSIONISTI POLITICI  E ALTRO NELLA INDAGINE "FIORI NEL FANGO" ( infangata essa ) e la GRANDEDISCOVERY .  ( Riedizione implementata al 1° gennaio 2014 , IN CODA SINTESI E LINK PER  TUTTE LE VICENDE A MONTE ED A VALLE  ) 

UN INTRECCIO SCIOLTO ED UNA RINCORSA DISPERATA.  LA PROCURA DI ROMA SAPEVA TUTTO,   MENTRE TENTAVA DI COPRIRE QUELLO CHE ERA STATO ORCHESTRATO A DANNO DI  PAOLO FERRARO E QUELLO CHE AVEVA ANCHE DI ULTERIORE SCOPERTO PAOLO FERRARO . 

 

Tre sotto ufficiali della aviazione militare, uno militare della Cecchignola e a me risulta una Paola quella che si ascolta nelle registrazioni dell'8 novembre 2008,  fotografa amatoriale con digitale Nikon  ( ricavai la nozione dalla apertura di foto che mi disse Sabrina fatte da lei  ) che lavorava a Ciampino nella torre di controllo .... 

 

Il magistrato Maria Cordova

«Abbiamo arrestato ottanta pedofili Ora sarà impossibile» 

ROMA — Duecento bambini violentati, scambiati, costretti a partecipare a festini a luci rosse. Ottanta arresti e altrettante condanne, fino a vent’anni di carcere. L’inchiesta «Fiori nel fango» è quella che Maria Cordova ricorda per prima quando si tocca il tema delle microspie. Perché di una cosa l’ex procuratore aggiunto è certa: «Senza le intercettazioni, quei risultati non li avremmo mai ottenuti».

Quanto tempo sono durati gli «ascolti»? 

«Almeno sei mesi. A poco a poco è emersa una catena, con pedofili che venivano a Roma anche da altre regioni».

I 60 giorni previsti adesso non sarebbero bastati?

«Assolutamente no, perché le conversazioni telefoniche non sono mai chiare. Ci possono essere quattro, cinque intercettazioni che non sono univoche. Poi, a un certo punto, arriva quella che dà un senso anche alle precedenti».

Com’è cominciata l’inchiesta «Fiori nel fango»?

«Con dei controlli nei campi nomadi: la polizia aveva notato dei bambini che venivano portati via in macchina di sera.Poi si è scoperto che maneggiavano un po’ di soldi e che dai loro cellulari risultavano parecchie telefonate ad adulti. Erano tutti maschi sui dieci anni».

Non c’è mai stato il rischio di violare la privacy?

«No, abbiamo controllato solo le persone che apparivano collegate alle nostre ipotesi di reato, pedofilia e induzione alla prostituzione minorile» .

Questo è successo in quell’inchiesta. E in generale?

«È sempre così». 

Pensa che ora si dovrà tornare a metodi investigativi più «tradizionali»? 

«E quali? Sono in magistratura dal ’67 e le intercettazioni ci sono sempre state. Per di più allora venivano disposte dal pm, senza l’autorizzazione di un giudice».

Oggi però sembra che siano cresciute a dismisura. 

«Vent’anni fa c’era la pedofilia? Era così diffusa la corruzione? Molti reati esistevano, ma erano sommersi.Cosa si contesta ai magistrati, di essere troppo efficienti?». 

Lavinia Di Gianvito 

12 giugno 2009 

 

¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶¶

 

RICAPITOLO con un minimo di sintesi ed in ordine, alcuni passaggi di quadro afferenti LA GRANDEDISCOVERY , ALLA LUCE DEI DATI EMERSI,   RITROVANDO NOTIZIE ( preziose ) SULLA  INDAGINE " FIORI nEL FANGO " a ROMA , RIPRENDENDO I  POST 1/12 2/12 3/12 4/12 e 5/12 della GRANDEDISCOVERY .  


 

1. SINO AL 2006-2007. 
Tramite ( anche ) una grande indagine partita dal 2001 della quale era perfettamente a conoscenza anche Maria Monteleone , futuro AGGIUNTO della Procura di ROMA; che andrà a sostenere dinanzi al CSM nel giugno 2011 che io dicevo " cose criptiche " , e gli arresti clamorosi del novembre 2006 ABBIAMO la certezza matematica che la Procura di Roma sapeva tutto su militari della Cecchignola coinvolti e giri di pedofilia ( esoterici e non ) e di droga .
Sappiamo anche difatti di varie indagini su traffici e attività di spaccio che hanno coinvolto militari della Cecchignola ( e che di queste era tra l'altro a conoscenza Alberto Caperna, l'AGGIUNTO morto di "infarto" per cause da accertare  il 13 ottobre 2012) . Mentre del quadro complessivo sapeva almeno sul piano dei servizi militari e civili Pietro Saviotti , AGGIUNTO nella PROCURA di ROMA per il gruppo REATI CONTRO LA PERSONALITA' dello STATO (
morto di "infarto" per cause da accertare  il 13 ottobre 2012).
Nelle indagini su Fiori nel fango UNO e poi FIORI NEL FANGO DUE sfociate negli arresti del NOVEMBRE 2006 gestite dalla Squadra Mobile, emerge che non solo la PROCURA di ROMA sapeva tutto , ma in particolare che sapevano MIRELLA CERVADORO, con la quale parlerò nell'Aprile 2009 di quello che pensavo di aver scoperto nela Cecchignola, e lei storcendo gli occhi si sottrarrà e non la vedrò più , nominata poi Procuratore Aggiunto in altra Procura. Ma sapeva ovviamente TUTTO l'allora Procuratore Aggiunto MARIA CORDOVA , amica di Ferdinando Imposimato, che avrà i suoi guai disciplinar-professionali negli anni successivi. Accerchiata con un procedimento disciplinare letteralmente costruito  per prescrizioni di reati e procedimenti sino al marzo 2011 preparava una denuncia indicando a me  i soliti magistrati in agguato come gli esecutori della trappola e a me fece leggere  la bozza della denuncia penale sua mai depositata  , mi tradirà, accodandosi alla versione ufficiale costruita poi per fermarmi e distruggermi, così come Imposimato , vergognosamente , nulla fece ed ha mai detto sapendo tutto per aver preparato il ricorso alla Corte di Giustizia Europea di Maria Cordova.
Comunque  le indagini e l'inchiesta Fiori nel Fango Due sfociarono in un provvedimento emesso da MARIA TERESA COVATTA, moglie del Giuseppe Cascini, entrambi abbondantemente caratterizzati nel'esposto memoria nostro del 3 novembre 2012 POST 5 GRANDEDISCOVERY ( anche in NOTE ) , con racconti ed analisi specifiche, specie sul ruolo di quest'ultimo , nipote di Achille Lauro , ed autore della scalata della cordata che lo lega strettamente a Stefano Pesci , Nunzia D'elia, Stefano Erbani, Marco Pivetti, e silente , Scardaccione Vncenzo , nonchè l'appartenente al gruppo storico dei lavoristi legati all'apparato KOMM, AGNELLO ROSSI . LORI PERLA , amica intima di Maria Teresa Covatta e PIETRO SAVIOTTI , compaiono nella dimensione e nei ruoli accennati nella NOTA due alla MEMORIA al CSM del 3 Novembre 2012 e in una nota intervista nostra a RADIO IES ( condotta dal David  Gramiccioli ) . .
Al GRUPPO REATI CONTRO LA FAMIGLIA ED I MINORI, sopra indicato, che si occupò delle vicende, apparterrà NUNZIA D'ELIA, attuale Procuratore AGGIUNTO a LATINA, 
moglie di Stefano Pesci, di estrazione etnica omologa, ed aristocratico napoletana  . Tutti i nomi suindicati sono di persone che erano miei ( io non di loro ) feroci avversari sin dal 1991 ( con un intervallo di atteggiamenti tra il 2008 ed il 2004 ) e poi dai tempi del noto paginone articolo del MANIFESTO del 1996 in cui denunciai la deriva organizzativa ed un salto ancora allora non ben compreso, nell'apparato di MD ( Magistratura Democratica ) .
Nel giugno Luglio del 2006 scopro una vicenda allucinante  che "svento" /"apro" incaricando con esito positivo una agenzia investigativa : la seconda moglie frequentava in uno stato alterato e sconvolto un "prostituto amatoriale " aspirante attore porno , la cui  donna bella rumena che lavorava come intrattenitrice in un locale del centro limitrofo a via del Corso. Il ragazzone rumeno veniva da BRESCIA. Di Brescia sarà anche il maggiore Andrea Raffaelli , vice comandante dei ROS , poi applicato alla comando generale dell'Arma , ed esperto in informatica e relative indagini di "livello ", che sarà infine dal 2011 il convivente di SILVIA CANALI, moglie da cui mi ero separato nel 2006.

Nel luglio del 2006, esplosa la vicenda ANOMALA , decido di andare in vacanza da solo in camper e mi recherò in un campeggio  sperduto nel mezzo della prima maremma laziale. Lì comparirà dopo alcuni giorni, dentro il campeggio dove si era accampato con una tenda ed il figlio dodicenne,  apparentemente sorpreso di incontrami , ROBERTO AMOROSI, magistrato ex della Procura , addetto all'ufficio legislativo  del MInistero degli Esteri,  e in previsione di rientro nella Procura di ROMA . Era diventato magistrato dopo una lunga e vantaggiosa carriera da funzionario della Comunità Europea , andato a lavorare a BRUXELLES per molti anni .   Politicamente ?!?! DS ex PCI di ferro "malleabile" con stili di vita e movimentazioni "libertarie" apparentemente . 

Che io stessi in quel campeggio lo sapevano solo due persone , la ex moglie e Simonetta Ferraro, sorella, che mi sarebbe venuta poi a cercare nel campeggio di Capalbio dove mi recai nell'AGOSTO inizio, avendo lei avuto quell'anno in comodato ( e ad AGOSTO ! ),  da una amica assistente della facoltà di giurisprudenza di ROma, cattedra di diritto amministrativo, una casa nel centro di Capalbio. La stessa sera che mi reco lì al ristorante chi incontrerò e saluterò conoscendolo come magistrato ?! Pier Luigi Vigna , in pensione da poco . ( coincidenza per la gioia di FRanceschetti !!).  

Nel NOVEMBRE del 2006, poco prima che scoppia il  caso FIORI nel FANGO con gli arresti  , ROBERTO AMOROSI mi porterà ad una festa vicino via Foscolo e mi farà conoscere tramite Maria GRazia , una donna dal vissuto intraprendente in circuiti romani "sù" la Sabrina della Cecchignola, cercando di farmela frequentare , e lei "scodinzolando"  manderà un segnale "inequivoco " ( ma da me interpreato piacevolmente in buona fede : si era presentata come una brava e verace ragazza romana e la parte la avrebbe tenuta sino alle scoperte del novembre 2008 e oltre in uno stato dissociato analizzato separatamente ) .
IO , pur single, non aderirò e mi sottrarrò, anche per "carnet" pieno ( sempre stato essenzialmente monogamico e già avevo una persona accanto) ,  pur essendo rimasto non lievemente colpito dalla avvenenza dolce e popolana della bella donna . 

 L'indagine del 2006 succitata , su cui esiste varia documentazione in rete , toccherà vari livelli importanti , verrà in seguito fatta sparire dalle cronache, e sostanzialmente smantellata e spezzettata , nonostante vi fosse il più vasto giro di pedofilia di caste deviate mai emerso a Roma , in Italia e forse in tutta Europa.. Ben due o trecento ragazzini ROM coinvolti ( la connection pedofila romana e nazionale più vasta mai scoperta !!!  L'operazione venne denominata dalla Squadra Mobile " fiori nel fango " . Coinvolti anche sacerdote/i, famoso medico miliardario e militari e una congerie di personaggi anche indicati come "politico importante ",  nonchè un carabiniere particolare , che ricomparirà come il quinto carabiniere nella indagine sul caso MARRAZZO,  interrogato da CAPALDO e SABELLI nel 2009 . Sabelli strettamente legato alla cordata Cascini , come peraltro Auriemma membro del CSM, e l'altro romano proveniente dal Tribunale Civile di Roma . Sempre nel CSM attuale l'ex Procuratore di Venezia ed ex segretario di MD , legato alla cordata ed all'apparato centrale anzidetto.
E sempre nel 2006 la grande rilevanza data alla notizia dall'UNITA' , ove scrive e scriveva LUIGI CANCRINI , legato ANCHE a psichiatria democratica e legato alle medesime cordate.

 

Tre sotto ufficiali della aviazione militare, uno militare della Cecchignola furono  oggetto delle indagini.

Nelle registrazioni da me effettuate nella Cecchignola una "Paola" quella che si ascolta nelle registrazioni dell'8 novembre 2008,  fotografa amatoriale con digitale Nikon  ( ricavai la nozione dalla apertura di foto che mi disse Sabrina fatte da lei  ), che lavorava a Ciampino nella stazione di controllo o radar che gestiva anche  le partenze di aerei della protezione civile ( le telefonò durante un incendio in un giardino in quel di Formia nell'agosto del 2007 Sabrina, a tal titolo e per sapere se erano stati inviati aerei antincendio: mi aveva accompagnato a salutare una cugina e famiglia  che abitavano  lì . 

Inoltre viveva al novembre 2008 ( quando me la indicò Sabrina passando lì sotto in auto e prima di andare al teatro locale )  in una casa a Garbatella ,    secondo piano ad angolo,  finestre sulla strada e bivio verso il cuore di Garbatella . 

Incredibile "coincidenza " ma a duecento metri in discesa . sotto il CTO ospedale della Garbatella, vi era la casa della Canali Silvia con cui andai a convivere "ignaro "  nel febbraio marzo del 2006, e questa aveva frequentato giri di piloti  civili credo , nel lontano 1986 1987 . !!!!  Nel 2006 nulla si conclude, ma nel giugno 2007 Sabrina , ripropostami letteralmente da Roberto Amorosi, verrà al mare con me due giorni e lì .. nasce il rapporto con la donna narrato analiticamente nel MEMORIALE POST UNO della grandediscovery ( NOTA FINALE in blue ) .

 

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Un episodio curioso nell'Agosto 2007 , proprio mentre mi si avvicina Sabrina ed inizia la frequentazione con lei , vi sarà una traumatica rottura tra Francesco primo figlio di primo letto e Fabrizio , il secondo arrivato,  e le ragioni profonde della rottura, aldilà della occasione violenta di aggressione del secondo nei confronti del primo, ( bicchierata di acqua in faccia e spinte ) non verrà mai chiarita nè sviscerata . Intuirò che vi era qualcosa di grave a livello interiore e una rottura quasi tra "non fratelli " . Ma dovevo pensare al lavoro ed alle mie piccole , sebbene telefonai e cercai di capire ed intervenire . FRancesco era arrivato al punto di dover fare, a sua tutela,  una diffida esposto nei confronti del fratello minore E arriviamo al 2008.

 

                     §§§§§§§§§§§§§§§§§§§


Nel 2008, raccolti una infinita serie di elementi , mi decido all'improvviso sulla scorta di un quadro allarmante , a  far  partire dall'8 Novembre 2008 le registrazioni all'interno dell'appartamento della CEcchignola, in cui abitavo , essendo venuto a vivere, ignaro ed inconsapevole "ma attento" , con la donna nella abitazione civil militare , con l'assenso del coniuge separato sottufficiale, addetto allo Stato Maggiore della Difesa . 


2. DAL dicembre 2008 in poi .
IL racconto del memoriale si intreccia ora "cronologicamente " con il coinvolgimento successivo nella indagine sul caso Marrazzo, del quinto carabiniere , già a suo tempo coinvolto anche nella indagine Fiori nel fango Due , interrogato sia da CAPALDO, ( il medesimo aggiunto che , racconterà a me del suo incontro poi il 10 marzo del 2011, con FUMU Procuratore di Perugia, e della archiviazione "illustrata " ex ante circa la mia denuncia sui fatti nel frattempo accadutii ) che da SABELLI .
La Procura di ROMA sapeva tutto a menadito sui militari e sui militari della Cecchignola , mentre la più vasta indagine Fiori nel FANGO coinvolgente alti livelli, anche politici, preti e varie persone verrà scemando e si disperderà tra aule, stralci e varie altre, mai ipotizzata nemmeno la fattispecie di associazione per delinquere.
Paolo Ferraro và a vivere nella Cecchignola nel maggio 2008 : in Procura lo sà il Procuratore, lo sanno Pesci, D'Elia, e quindi necessariamente Cascini di cui il PESCI è interfaccia rivendicata , ma anche MARIA TERESA COVATTA allora moglie non separata del Cascini, che aveva emesso le misure cautelari sulla indagine Fiori nel FANGO , e ovviamente la sua inseparabile amica PERLA LORI . OLTRE la solita coniuge separata SILVIA CANALI . 

Nel frattempo Maria Cordova era stata abbondantemente accerchiata . 

Ma già nel dicembre 2007 alla cena di festeggiamenti natalizi organizzata dalla Questura e dalla squadra Mobile, essendo invitate le coppie ,  mi avevano visto con Sabrina e ricordo fotografato appositamente con lei , a cura ed interessamento del simpatico ex responsabile del Nucleo di Polizia della Procura , trasmigrato alla DIGOS, credo. Ricordo che ebbi una strana sensazione, al momento della foto, ma pensai, "immortalano " gli astanti alla festa ( ovviamente ) .
Lo saprà poi,  a casini avviati, che ero andato a vivere sereno ( ingenuo pensavo : " che luogo protetto e sicuro" ) alla Cecchignola,  CERVADORO Mirella , lo saprà la MARIA CORDOVA  ( Procuratore Aggiunto e  già della medesima area di Magistratura Democratica c.d.  di sinistra e socialista, area   ridotta da irriducibile alla "ragione" e cioè schiacciata  a colpi di vari e lunghi "interventi" di vario genere); lo sapeva forse CAPALDO GIancarlo e forse Saviotti Pietro (altri Aggiunti della Procura), Saviotti, cui racconterò, nel 2010 e poi nei primi mesi del 2011 , poi certamente i fatti accaduti, e che  preoccupato e pensieroso mi sembrerà consapevole, ma non  attore "principale " .
Dopo la mia denuncia del 24 novembre 2008 ci sarà lo scontro con lo psichiatra LUIGI CANCRINI che mi era stato mandato sotto dall'AVV. Petrucci Luca, in realtà  per assistere come da mia richiesta la donna ( ennesima volgare trappola VEDI MEMORIALE POST 1 ).
A quella data TUTTI sapevano della presenza di questa Sabrina nella mia vita, del fatto che ero andato a vivere nela Cecchignola e che cosa vi fosse in quegli ambienti e cosa fosse stato scoperto e/o "riseppellito" a riguardo. Non è neanche possibile escludere che la Sabrina fosse non solo già conosciuta prima in ambienti investigativi e della Procura , ma che i suoi racconti sull'essersi sottratta una " sua amica " nel 2006 da violenze dell'inquilino del palazzo al piano di sopra ( !!! ) tramite un ispettore del locale Commissariato, indicassero un racconto riferito a sè medesima, e un suo ruolo nelle indagini o informativo ( cose già dette nel POST 1 MEMORIALE ) . Che avesse anche un qualche ruolo come dire "tipico " emerge da altri particolari  già riflettuti e raccontati nel MEMORIALE. lì, nel blog:   in una poesia la appello " NIKITA MONARCH " ) .

L'unico che si era solo perorato di raccogliere gli "INDIZI ZERO " numerosi , dai racconti e comportamenti talvolta curiosi della Sabrina,  e che non sapeva nulla era Paolo Ferraro. Dalle registrazioni audio da me fatte con intuito investigativo nela casa della Cecchignola , compaiono tutti i fatti oggetto delle indagini FIORI nel FANGO, , sesso, pedofilia, , ma soprattutto come novità , esoteria , trattamento mentale , con varie metodologie delle quali la più eclatante è quella MK-ULTRA per il potenziamento della dissociazione cognitiva della donna ( vedi i video audio dedicati, com didascalie, nei  canali del CDD e i brogliacci con audio incorporati in vari siti del CDD e l'articlo "TAVISTOCK 2.0" al capitolo cinque ) . Emerge anche nel primo racconto della Sabrina un "mi hanno ritrovato " lievemente agghiacciante ( abitavano quasi tutti lì ) , una immediata accurata "gestione" subita dalla Sabrina tramite Luigi Cancrini , la  conoscenza di lei di persone legate ai servizi, e certamente l'accerchiamento mio organizzato,  manipolando parenti ( credo anch'essi oltrechè coinvolti, ricattati o manipolati da tempo , almeno mio fratello Marco )  e facendo intervenire direttamente nel controllo, attività di disinformazione, e diffamazione e manipolazione, da parte di SILVIA CANALI innanzitutto, e Stefano Pesci . Giuseppe Cascini allora vertice della ANM , e rimasto sino ad allora nell'ombra, incontrato al primo piano del tribunale, dove mi ero recato perchè PM delegato alla udienza collegiale,  rivendicherà vis a vi la operazione, nell'aprile 2011 dicendo " Io e Pesci siamo la stessa cosa , tutto quello che fà lui lo ho fatto anche io " .. ovviamente con aria intimidatoria e ribattendo alla mia provocazione ; " ma cosa avete combinato , ora emergerà tutto .. ho svariati certoficati e relazioni che rivelano la manovra che è stata fatta avviando per la terza volta la procedura di dispensa " . E' d'uopo ora rinviare al MEMORIALE .
Ma ORA LA CERTA PROVA CHE TUTTI E QUASI TUTTI SAPEVANO, CHE GLI APPARTENENTI A QUEL GRUPPO INDICATO  BRIGARONO PER DISTRUGGERE PAOLO FERRARO ANCHE POI, NEL seguito,  emerge a caratteri CUBITALI. 

IL TUTTO ha due chiavi di lettura direi INSUPERABILI. TRamite quello che avevo studiato analizzato e capito non solo si potevano rimettere in discussione le indagini finte e chiuse sulla Cecchignola e pedofilia militare etc etc , ma anche l'operato di servizi più o meno deviati prima e dopo , e nella mia vicenda c'era di tutto, dal tentativo di irretimento al tentativo di incastramento, all'operare deviato ed all'agire di gruppi di setta e casta deviati , a cavallo tra criminalità , deviazione e collaborazione non solo e tanto coi servizi , quanto con il potere semisotterraneo della cupola romana.  

TUTTI sapevano e certo TUTTI i partecipanti alla attività in mio danno e consapevoli hanno NASCOSTO E TACIUTO la evidenza . 

E' dato quindi lapalissianamente anche evincere che le "operazioni di psico-setta " consumate nella abitazione della Cecchignola dove abitava  il magistrato Paolo Ferraro della Procura di Roma , realizzate appena usciva di casa, a sua insaputa totale ,   con ritmi incalzanti , e ordini di " tornate indietro ",  quando appena tornato a casa si avvicinava al campanello esterno , avessero necessariamente a che fare con la sua presenza in quella casa. Tutte le persone suddette sapevano e sanno o hanno potuto sapere e capire a loro volta. 

Ma la persecuzione da me subita , con la scoperta  di cose importanti ormai illustrate al paese, lascia intravedere una volontà di distruggere ed incastrare Paolo Ferraro non solo EVIDENTE ma soprattutto  PRECEDENTE. 

Ora che farete voi ( ora che è tutto chiaro come quadro e basta ricorrere alla più consapevole lettura ed ascolto dei POST 1, 2 e 3 della grandediscovery per restare vieppiù inorriditi ) ?!?! 

Il PROCURATORE di ROMA Giovanni Ferrara,  che tutto sapeva NECESSARIAMENTE , e che inizialmente cercò di farmi capire che dovevo darmi a gambe "  tirati fuori da questa storia" , scrisse due lettere nel giugno e novembre 2009 per far partire due procedure per dispensa dal servizio, una archiviata de plano nel 2009 e una nel luglio 2010 . Si evince dalle richieste che io avrei sostanzialmente avuto una situazione psichica compromessa e che "forse" dipendeva "dalla fine di un rapporto " , mentre il reparto operativo dei CC di Trastevere ed in esso un mar.llo avevano scritto che dalle registrazioni della Cecchignola  si sentiva solo una donna che canticchiava intenta ai lavori di casa. 

Ora capisco meglio,  che far sapere che intrighi criminali di casta rivolti anche a distruggere un magistrato troppo indipendente e "inaffidabile " per  doti, si appoggiano su sette militari che fanno tutto quello che sapete , ERA poco ELEGANTE . 

Ma a parte la cordata criminale, la associazione per r delinquere , la congerie di reati continuati realizzati e l'occasionale presenza di militari, carabinieri, medici, preti ed altro ogni ben di ..., a parte questo,  dico e mi domando :  si può lasciare impunita la distruzione della vita e delle  famiglie di un magistrato che ha come responsabilità sue , intelletto, capacità , pulizia morale e il suo essere inviso ed odiato dala medesima cordata violenta ed occulta che doveva/voleva  ridurre a "ragione" la "sezione romana di MD " sin dal  1991 ??!?! 

E se a questo si è sommato il LIVORE malato di una moglie separata, vicina nella posizione subalterna che è facile "immaginare " agli stessi ambienti, ma   prima ancora che me la facessero conoscere,  a sua volta destabilizzata con il "provvidenziale " porno-rumeno, e se questa ha gestito una vera e propria campagna diffamatoria sotterranea , addirittura creando sospetti artificiali sulla mia persona , la cosa si fà addirittura più grave.

Ricordo esattamente ,  e mi pare di averlo riferito nel MEMORIALE,  che la Sabrina, interrogata quale parte offesa , per tre volte tra CC e PM, nell'ambito del PP contro IGNOTI aperto a seguito della mia prima denuncia del 24 novembre 2008,   alluse più volte al concetto per me assolutamente incomprensibile " ti  ho salvato e ho detto la verità su chi sei e sui rapporti tuoi con  le bambine ". !!!   Ricordo anche che nell'aprile 2009 mi indico sequenze di domande a LEI, ma sulla mia persona ( gusti, moralità attività e "sessualità "). Ebbe anche l'ardire di vantarsi che nel dire tutta la verità aveva riferito che ero un amante e uomo biologicamente validissimo. Lo presi allora per un veritiero complimento . Ma un tantino mi sorpresi. 

ORA sappiamo insieme che l'intera attività deviata e di intelligence di accatto , criminalmente gestita , aveva di mira ME . 

Tutto quello che hanno fatto dopo, per rabberciare il BUCO, che coinvolgeva svariati magistrati ed il vertice della Procura deviata romana, lo sapete . 

Come sapete del mio incontro affettuoso con  Alberto Caperna, nel settembre del  2012. del suo aver ragionevolmente visionato,  il sabato 13 ottobre 2012, prima di morire improvvisamente di "infarto per cause da accertare  ", con il Procuratore di Roma la relazione di servizio del 14 e 15 marzo 2011 sul tentativo di infiltrazione della ennesima altra Sabrina nella mia stanza e per avvicinare me  .

Sapete anche che Pietro Saviotti , trenta anni di storia della Procura di Roma in materia di reati contro la Personalità dello Stato , ebbe a morire di infarto il 7 Gennaio 2012. Ma non sapevate bene , o non vi  avete fatto sufficiente caso, che Stefano Pesci e Agnello Rossi, in un dialogo serale , nella stanza di Nello Rossi, nel settembre 2010 ( prima della mia controoffensiva ) fecero, il primo al secondo, allusioni pesanti negative  su Pietro Saviotti ( "è uno stronzo " disse con aria sorniona ed allusiva Stefano Pesci,   con avallo implicito cercato nel Nello Rossi che egli diede molto poco incisivamente guardando subito verso il basso ) . Allora pensai "lo vogliono scaricare"e mi chiesi che cosa di sgradito avesse potuto fare o dire . Ma  ero intento a cercare di capire, "coperto" e ancora mi sfuggivano alcuni passaggi. .

L'invito è a leggere quindi non solo il MEMORIALE , la MEMORIA ed  ascoltare e valutare Brogliacci con audio della Cecchignola ed audio video su yutube con didascalie, ma anche i POST 4 e 5 della GRANDEDICOVERY, compulsando sino in fondo le due memorie al CSM del 9 ottobre e del 3 novembre 2012,  che stanno per essere nuovamente pubblicate anche sul sito signoraggio.it . 

DITE VOI, ma soprattuto FATE ED ORGANIZZATE, che ormai ci sono tutte le prove di tutto.

E su tutto il resto ricordo : " vogliono gestire la agenda della storia e le vite individuali " e coprono, insabbiano, incastrano, partecipano e fanno reati gravissimi,  anche. Le movenze da draghetti di kpmodo adottate quando minacciavano il giudice del tribunale fallimentare nel settembre 2010 , le descrivo meglio in apposito articolo 

Non vi sembra abbastanza chiaro ?!?!

 

 

Tre sotto ufficiali della aviazione militare, uno militare della Cecchignola e a me risulta una Paola quella che si ascolta nelle registrazioni dell'8 novembre 2008,  fotografa amatoriale con digitale Nikon  ( ricavai la nozione dalla apertura di foto che mi disse Sabrina fatte da lei  ) che lavorava a Ciampino nella torre di controllo o radar che gestiva anche  le partenze di aerei della protezione civile ( le telefonò durante un incendio di un certo rilievo in un giardino pubblico in quel di Formia nell'agosto del 2007 Sabrina, a tal titolo e per sapere se erano stati inviati aerei antincendio. Inoltre la "Paola"  viveva al 3 novembre 2008 in una casa a Garbatella ,    secondo piano ad angolo,  finestre sulla strada e bivio verso il cuore di Garbatella . 

Incredibile "coincidenza" ma a duecento metri in discesa . sotto il CTO ospedale della Garbatella, vi era la casa della Canali Silvia con cui andai a convivere "ignaro "  nel febbraio marzo del 2006, e questa aveva frequentato giri di piloti  civili credo , nel lontano 1986 1987 . !!!!  

 

 

 

Per chi non conosce vicende a monte ed a valle. 

Esse sono: 

ben semplificate nell'articolo

e ben analizzate con riferimento alla vicenda a monte nell'articolo di Enrica Perrucchietti  

estesamente ricostruite nel memoriale 

approfondite sulla pista familiare e sull'uso eterodosso di giudizio civile , http://paoloferrarotrumanshowstory.webnode.it/news/a2-la-grande-discovery-pista-familiare-uso-eterodosso-del-divorzio/

portate a valutazione con dati audio e brogliacci a player integrato

 http://paoloferrarocdd.blogspot.it/2012/04/3-la-grande-discovery-brogliacci-con.html

aggiornate con dati ed elementi valutativi attraverso i tredici post ordinati

sviscerate criticamente in sintesi nella lettera aperta al giudice Ciancio integrata con player audio e contestualizzazione di audio

e del pari pubblicate sinteticamente nella successiva lettera all'Aggiunto Ilda Bocassini

http://paoloferrarocdd.blogspot.it/2013/06/cara-boccassini-quello-contro.html , entrambi le lettere parto riferibile all'AVV. Marra Alfonso, con qualche integrazione successiva per rafforzarle con prove e documenti audio immediatamente vagliabili, chiarite per gli antefatti anche lontani nei memoriali esposto del 9 ottobre 2012http://paoloferrarocdd.blogspot.it/2012/10/4-memoria-esposto-del-9-ottobre-2012.html e del 3 novembre 2012

Una sintesi iniziale è fornita dalla intervista riportata in calce alla mail informativa

mentre  lo sviluppo di analisi nei post del maggio giugno luglio ed agosto 2013 in tutti blogs del CDD e primo di essi nel blog www.paoloferrarocdd.blogspot.it portano a compimento tutti i dati acquisiti e la ricostruzione del quadro generale di riferimento .

Nel post del novembre 2012 " TAVISTOCK 2.0 .. " reperibile su qualsiasi blog del CDD al capitolo quinto una analisi contestualizzata degli audio della Cecchignola . 

Sito indice dei blog www.cddindex.blogspot.it 

 

Maggiori informazioni nel sito semplificato per rapida consultazione ed immediata visualizzazione ( sintesi colonna sx, analisi colonna dx,  tutti i post al centro)

 

Per i pigri inguaribili semplifichiamo qui :

 

un magistrato ( noto, impegnato e ancor più stimato nel mondo giudiziario romano ) viene “messo in mezzo “ con tecniche varie in stile servizi deviati, ma scopre sempre qualche minuto prima quello che non doveva scoprire e che svela un intero vaso di pandora coinvolgente anche mondi militari ed altri ( oltre quello che gli accadeva vicino).

 

Per tappargli la bocca, visto che continuava ad approfondire e capire, lo sequestrano con una attività costruita a tavolino dalla psichiatria deviata secondo i moduli dell'ancient Tavistock Institute ( ti accerchiano, distruggono famiglie e situazioni personali e poi cercano di tombare il tutto compreso l'accerchiato).

 

L'operazione non riesce per vari motivi, tra cui carattere coriaceo e speciale attitudini della vittima predestinata, così come falliscono i vari tentativi di inserire step e profili nella vita dello stesso magistrato, un po' ingenuo e puro ma tanto tanto odiosamente intelligente .

 

Di fronte ad una valanga di prove montante cercano di delegittimarlo per la via della ignominiosa dispensa dal servizio, ma questa è talmente incongrua sul piano della nota e reale professionalità del magistrato che fanno l'ennesimo autogol.

 

Non paghi perseguono la via del distruggerlo tramite la morte civile e l'infangamento e sinanche la nomina di amministratore di sostegno , dopo aver avviato lo strangolamento economico , destituendolo .

 

Cento conferenze, interviste e trasmissioni , dieci canali video, centinaia di migliaia di notizie e video in rete, la sua presentazione alle elezione come capolista al Senato in varie regioni e la crescita irrefrenabile della coscienza collettiva nonché il suo impegno politico e nuove e dettagliate denunce tutte arrivate a tutti i gangli dello Stato, fanno da contorno alle ulteriori ultime iniziative, sempre più caotiche, disordinate, confuse ed improvvisate a suo danno .

 

Mentre si comincia a delineare concretamente una Truman Show story reale ma da leggenda, con tanto di rivelazione da ascolto di tecniche di trattamento mentale, prove concrete verificabili da chiunque, in concreto , di attività criminali etc etc … siamo in attesa della giustizia .. ormai tutta allertata ..


CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE 


SCOOP  


 
 

 

 
 

 

CANALE VIMEO CDD

 

 

CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE              

QUADRA NEI MINIMI PARTICOLARI . NON E' UN " GOMBLOTTO " E' UNA TRA LE PIU' GRAVI  MANOVRE ORCHESTRATA A DANNO DI UN MAGISTRATO ECCELLENTE,  ORA PUBBLICA,  E DALLA QUALE E' SCATURITA  LA GRANDE DISCOVERY
Mostra altro

CANCRINI CONTRO GRILLO

2 Gennaio 2014 , Scritto da CDD Comitato di Coordinamento Difendiamo la Democrazia

Uno degli imperatori abruzzesi neri della massoneria e fra-massoneria “rouge” attacca GRILLO, con astronave madre e navetta, ormai allo scoperto,  senza spargere uso politico scisso del ruolo di psichiatra psicologo ipnoterapeuta "ricco". Basta l'impero sotterraneo massonico deviato . ( ?! )

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una ben nota mina  vagante tra apparati, attività deviate e coperture eccellenti, vorrebbe innescare in prima persona la ennesima miccia “da dragone” dei poteri veri che contano . 

Nelle "missioni" varie accompagnato da vari psichiatri di apparato,  che ne condividono impegni e gestione strategica ( tra associazione “DEDALO” case famiglia “DOMUS LUNA” e talmente tante articolazioni di interventi a doppio filo da lasciare basìti coloro che finalmente ne hanno scoperto l'impero tavistockiano del male fiscalmente esente ), esaltato ed impensierito da una messa allo scoperto in controtempo realizzata da chi ora scrive,  e gestita in due anni e mezzo, centellinando i tempi della storia e della analisi storica, LUIGI CANCRINI, senza ritegno, si    mostra per una ennesima volta a tutti . 

LUIGI CANCRINI ... in uno dei vari ALTER,  arrogante e minaccioso, vittima del difetto addebitato ( transfert ?!  ) :  almeno una volta , le minacce le digrignava in assenza di testimoni  .....

Stavolta Luigi Cancrini non usa terminologia da pista massonico psichiatrica ( in precedenza aveva indicato la “grave patologia da senilità di Beppe Grillo” , con una faccia tosta da potente impunito ed ancor prima "diagnosticato" Berlusconi ) ma usa terminologia “politichese” .

Un elogetto al PD “responsabile” che sacrifica gli italiani ( ?! ) ed una stangata ( pensa lui ) al M5S di Grillo, tacciato , guarda un po',  di “qualunquismo“ vigliacco e strumentale per aver attaccato chi proverebbe  a salvare il paese .. ( sarebbe il PD di Letta-Renzi ed il pdl di Alfano e la forza Italia di Berlusconi o la “sinistra” area sotterranea di Diliberto, Violante , D'alema , Agnello Rossi, Giuseppe Cascini e Sabelli Rodolfo e con-fra-fratelli politici e militari più manovalanze e correlati del pdl deviati ed eversione di sinistra centro e destra eterodiretta ?!? ) .

Di recente aveva addirittura pro-offerto nel corso di trasmissione “ LA ZANZARA” il ripescaggio del più volte “diagnosticato” politicamente Berlusconi, mediante un annetto e rotti di terapia pro bona pacis , per "rimetterlo in carreggiata" , secondo lo schema Marrazzo ( prima distrutti e poi dal medesimo apparato ripescati/ripescandi in ruolo,  sadicamente azzerato ,   secondo  il modulo più massonico  che ci sia che vale solo per la borghesia ).

Ci avevano provato anche con Paolo Ferraro, a rimetterlo "in carreggiata" dopo il sequestro al volo del 23 maggio del 2009 perchè non denunciasse alla pubblica opinione,  e dopo la intimidazione dei due procedimenti di dispensa avviati per essere archiviati nel luglio 2010 dopo aver intimidito senza riuscire ad eliminare  ;  scelsi nell'agosto del 2010 non il comodus discessus, non il silenzio,  che deturpa in un caso affatto diverso, oggi,  vieppiù la immagine dello stesso  Marrazzo,  non l'oblio ed altro,    ma la verità e la denuncia aperta e dettagliata di una strategia ed attività di apparato ignote ( ma solo forse ) persino ai più scaltri magistrati del Palermitano e di Caltanissetta almeno sino al 2011. Ora non più.

Tra le varie Luigi Cancrini si era concentrato nella distruzione della/e famiglia/e di origine , a sua/loro  volta ricattabile/i e accerchiata/e, di Paolo Ferraro ( che se ne teneva ben lontano conoscendone piccolezza borghese patologie e mali generici,  ma non tutto quello che oggi è riuscito a saperne ) . Aveva “ordinato/ordito” il sequestro di persona  di Paolo Ferraro , su ordine della componente di apparato deviato di piazzale Clodio e delle elite militari preoccupate delle scoperte a “esplosione retroattiva” fatte: il tutto   come da INAPPUNTABILE diario manoscritto di Gino Ferraro ( mio padre ) e da ricostruzione dettagliata portata a termine in due anni e mezzo di grandediscovery ( se la chiamavo “la grande messa a nudo” era meno incisivo il termine, ed il RE NUDO ne avrebbe sofferto di meno ) .

Ricordo bene la espressione e lo sguardo sfuggente di Luigi Cancrini e tiepidamente falso con cui cercava di capire come mai gli fossi tornato sotto premeditatamente e "candidamente" nel novembre 2010 , a mia volta per capire meglio e tutto, e lo scatto di rabbia improvviso e rivelatore ( del suo stato ) quando si rese conto che neanche gli occhioni ipnotici a palla spalancati e le suggestioni manipolative avevano alcun effetto su di me, se non quello di confermarmi nella necessità della analisi che andavo compiendo con metodo implacabile .

Ora Luigi Cancrini ci riprova per l'ennesima volta,  tetramente minaccioso,  trincerato dietro la carta stampata ed i blog,  questa volta non lunari (speradisole ), aiutato dalla “navetta“ di Toni Jop, l'eroico giornalista che si permette di accomunare Berlusconi e BeppeGrillo

Ma Toni non sa sino in fondo chi sia Cancrini,  o lo sa ?! 

L'uno  psichiatra super massone e l'altro giornalista fra-affratellati apparentemente solo da una UNITA',  della quale si vergognano, rigirandosi nella tomba Enrico Berliguer , Pajetta, Terracini ma anche il sopravvissuto all'accerchiamento massonico deviato Occhetto . 

Protagonismo narcisistico e responsabilità di apparato deviato travestite da prese di posizione politiche … troppo per le  odierne spalle di Luigi Cancrini, già impegnato a stendere patti e fare proselitismi col e nel mondo degli psicologi a caccia di progetti ed inserimento,   consapevoli  tutti a loro volta di chi sia Cancrini .... 

Nella operazione "recupero" Marrazzo,  per la parte giuridica,  era invece stato affiancato dall'AVV. Petrucci Luca, eminenza "rouge"  del mondo degli enti romani, che in qualità di “difensore” di parte offesa   , coprì a sua volta la trappola ed accerchiamento di Paolo Ferraro , ma in tanta “buona” altra compagnia .

Solo che nei confronti del magistrato Paolo Ferraro non era che gestibile l'accerchiamento distruttivo al volo , vista la importanza del "filo spinato ad alta tensione" toccato  ( espressione usata dal mellifluo Luca Petrucci che , calando le brache ammise in telefonata al volo ricevuta nel dicembre 2010 di sapere bene di che cosa si trattasse,  intorno alla Cecchignola e militari e magistrati collegati). 

Difficile avere a che fare con chi non teme la violenza distruttiva gestita ed esercitata sotterraneamente , vero ?!?! Crisi da flop dei protocolli ?!?! Pensavate poi di aver imbambolato con l'anti Berlusconismo Beppe Grillo ?! Ora vi siete resi conto che la vostra SUPERGLADIO fa acqua da vari boccaporti e tappate le falle per non affondare ?!?!

Affonderete, ci auguriamo non solo velleitariamente, con tutti gli apparati costruiti sotterraneamente negli ultimi trenta anni e coi lucri e l'altro che vi è proprio.

Lo dice il Paolo Ferraro di sinistra che denunciò la deriva dell'apparato di M.D. nell'insospettato 1996, ed a cui fu "giurata" ... e che per doti e non certo per altro era stato attenzionato da lungo tempo ..... 

Qualcuno proverà definitivamente quale complessivo apparato volle eliminare Falcone e Borsellino , chi ha cercato di distruggere chi scrive , testimone diretto di ventitrè anni di attività del porto delle nebbie ora ridenominato, grazie a me , il porto dei veleni tossici e delle scorie mortali ( Procura di Roma ) .

Una lunga scalata in declino, a matrice anche etnica ( cosa hanno in comune Jepi Bop che sembra a me avere una matrice anarchico socialista , Giuseppe Cascini , Stefano Pesci e lungo elenco a seguire ?!?! ) e  "rouge" , ma sinanche "bruna" , che è il colore che "esteticamente"  più si addice ad elite militari deviate .

Sì perchè, al di la di Cecchignola, fiori di fango 2 e caserma di Ascoli Piceno, persino la infiltrazione deviata dei movimenti popolari , i generali populisti, che poi fanno i convegni di intelligence security criminologia e "antiterrorismo"   nell'ottobre del  2008 con Francesco Bruno e Lucio Caracciolo, le componenti di deviata e gestita manovalanza che abbiamo visto all'opera tra la tanta gente per bene ed i giovani che protestavano in giro per l'Italia, sempre a quella struttura composita precedente, trasversale e condivisa, vanno riferiti .

Solo che le cose si fanno complicate vieppiù e le numerazioni della P ,  2, 3,  4 e via dicendo .. ora indicano frange scombinate , una apparente ascesa della strategia nazional eversiva più squisitamente NAZI-KOMM ed una altalenante e difficile gestione degli “ILLUMINATI” sinistresi ( luce artificiale al neon difettosa).

Da sinistresi a sinistrati ?! Grande potere .. elite militari , coperture e varie,  internazionali, ma  persino  lì le cose si complicano.

Beppe , non rispondergli nemmeno al signore delle guerre stellari occulte,   che un magistrato "sotto botta "  ineffabilmente chiamò "il distruggi famiglie" condividendo con me e raccontandomi quello che andava passando. Ma se vuoi te ne racconto decine di accerchiamenti distruzioni, false carriere e infarti improvvisi per "cause naturali da accertare" .. mentre si era intenti a giudicare la casta politica eletta più visibile ed in mostra , che contava come i due di picche a briscola quando regna bastoni ) e  Berlusconi .. il male universale parafulmine della scalata deviata e sotterranea in atto .. 

Cancrini e limitrofi ...  sì che dopo aver fatto quello che ha fatto , intoccabile per venti anni , si và scavando da solo la fossa storica , morale e politica. Ma vorrebbe  porre ragionamenti a facciata  equilibrata .... 

Solo che vorrei che proprio Jepi Bop inorridisse o gioisse di ciò che è stato ordito e fatto in danno de "il" magistrato, Paolo Ferraro, senza impressionarsi della presenza di un illustre templare che ne studiava di nascosto  per il CNR le attitudini scientifiche   o retrocedere dinanzi alla imponente latga  ombra di Francesco Bruno, o pietosa presenza di Ferracuti Stefano o minacciosa e plastica scultura ( driin scaricabili ....)  dello Stefano Pesci collegato ai mondi militari sin dalla seconda metà degli anni novanta nella Bologna ove era avvocato ... e militante di area  .. Non lo sapevo che essere di sinistra significasse coprire e gestire scalate di apparati e fraternizzare con elite militari accerchiare colleghi tessere trame e via dicendo ...nè che fosse essere ... "savi" 

 

 

Tornando al nostro "glorioso  polivalente" e succedanei   :  non hanno ironia, intelligenza vera, libertà interiore , marciano con slogand vergognosamente ipocriti e moralistici, a valenza invertita ( teorizzo  la bigenitorialità per POTER SOTTRARRE a tutti e due i genitori bambini con la scusa del conflitto e nego la alienazione parentale per poter ottenere lo stesso risultato allegando la colpa di entrambi i genitori : esercizi "diabolici" come i mercati sociali cui si orientano,  non a caso .... )  .. e il resto immaginatelo grazie anche alla testimonianza di Francesco Morcavallo il giudice dei minori di Bologna dimessosi dalla magistratura ... per quello che aveva visto  capito e "subito" perciò.  

Costoro , Beppe, teorizzano il basso profilo, in quanto  la democrazia con tutto si manipola e governa meno che con la pubblica cultura ed intelligenza della storia , ed  odiano e debbono distruggere la stessa idea del leader carismatico . 

Semplicemente perchè potrebbe superare le barriere del dominio ed irretimento quotidiano della opinione pubblica e della disinformazione programmatica.

I veri leader ( dal mio punto di vista )  non manipolano, indicano analizzano e fanno sentire ... quello che analizzano ed indicano nell'interesse generale ..per questo sono pericolosi ..parlano al cuore all'intelletto e propongono la cultura e la ragione verificabili .. vanno perciò eliminati ... se possibile da piccoli ... previa accurata cernita .

Non solo il manuale Tavistock ma lo stesso manuale del golpe strisciante Lutvack ( 1968 ! ) ed un terzo manuale "Savio" ,  applicati pedissequamente.

Gli psichiatri/criminologi/psicologi/ipnoterapeuti  arruolati nell'apparato che conta (anche ) sotto, coprono poi e gestiscono attività e trattamenti riconnessi agli illeciti più immondi dei progetti deviati, medici nella loro “confusione di ruoli “ .

A che serve con costoro la ironia , anche il farli vedere nudi ridicoli, impietosamente scoperti nelle nefandezze doppie e segrete ?!?!

Semplicemente solo un pò ad aiutare la gente ad essere libera ed a preparare il futuro di questo paese che hanno grandemente contribuito a martoriare, mentre vengono usate le figurine visibili della politica ed i roboanti e lontani nomi astratti come bersagli inutili, destinati alla gente che non sa e che deve essere,  genericamente ribelle senza scopo, prospettiva, strumenti e metodi utili . Che poi arrivano i generali golpisti biennali ... con passaggio della palla al centro ..già programmato ( CileGrecia Argentina.  insegnano , a quarnta anni di distanza)  

Beppe "non ti curar di lui  ma guarda e passa" .

Indifferenza serena , in questo caso, che gliele ha cantate Paolo Ferraro e da due anni e mezzo senza bisogno dei tuoi riconoscimenti e pagando prezzi che neanche riesci a sentire ed immaginare , evidentemente . 

Sarà difficile ricostruire una vera magistratura tutta indipendente dopo quello che hanno fatto per lunghi decenni ( gli anni sotterranei e bui veri della Repubblica e  al posto del piombo generalizzato la eversione non convenzionale e le metodologie Tavistock e ben altro ) ma noi ce lo auguriamo con tutto il cuore : “ VERSO UNA NUOVA NORIMBERGA“ .

 

 

 

N.B. Di seguito dopo una breve sintesi per ricostruire agevolmente le vicende del Caso Ferraro e della Grandediscovery . vicende  nostre a monte ed a valle,  gli articoli "commentati " sopra ,   con i link e la indicazione della fonte ed una breve sintesi .

 

 

PAOLO FERRARO TRUMAN SHOW STORY in rete dal 2012 ...e prima conferenza stampa sin dal giugno 2011 . 

IN rete oltre 2 milioni di notizie , circa 300.000 versioni di video e conferenze ed interviste . NOn si tratta ovviamente solo della storia e vicenda personali, ma di una grande analisi che parte da una delle più sporche vicende della storia della Repubblica , nel mondo giudiziario ed in danno di un o "del" magistrato Paolo Ferraro . 

IL BLOG semplificato appresso indicato consente di avere ( colonna sx) una sintesi con rinvio ad articoli di quadro, colonna dx approfondimenti analitici e al centro tutti i documenti necessari a loro volta collegati con link a banche dati in rete . 

 

Per chi non conosce le vicende a monte ed a valle. Esse sono: 

ben semplificate nell'articolo

e ben analizzate con riferimento alla vicenda a monte nell'articolo di Enrica Perrucchietti  

estesamente ricostruite nel memoriale 

approfondite sulla pista familiare e sull'uso eterodosso di giudizio civile,

portate a valutazione con dati audio e brogliacci a player integrato

aggiornate con dati ed elementi valutativi attraverso i tredici post ordinati

sviscerate criticamente in sintesi nella lettera aperta al giudice Ciancio integrata con player audio e contestualizzazione di audio http://paoloferrarocdd.blogspot.it/2013/05/marra-le-massonerie-deviate-il-giudice.html e del pari pubblicate sinteticamente nella successiva lettera all'Aggiunto Ilda Bocassini http://paoloferrarocdd.blogspot.it/2013/06/cara-boccassini-quello-contro.html , entrambi le lettere parto dell'AVV. Marra Alfonso, con qualche integrazione successiva per rafforzarle con prove e documenti audio immediatamente vagliabili,

chiarite anche  per gli antefatti lontani nei memoriali esposto del 9 ottobre 2012  http://paoloferrarocdd.blogspot.it/2012/10/4-memoria-esposto-del-9-ottobre-2012.html  e del 3 novembre 2012 http://paoloferrarocdd.blogspot.it/2012/11/5-memoria-esposto-finale-del-3-novembre.html .

Una sintesi iniziale è fornita dalla intervista riportata in calce alla mail informativa http://cddindex.blogspot.it/2013/04/mail-alla-cortese-attenzione-dei.html , e lo sviluppo di analisi nei post del maggio giugno luglio ed agosto 2013 in tutti blogs del CDD e primo di essi nel blog www.paoloferrarocdd.blogspot.it portano a compimento tutti i dati acquisiti e la ricostruzione del quadro generale di riferimento .

Nel post del novembre 2012 " TAVISTOCK 2.0 .. " reperibile anche ovviamente su qualsiasi blog del CDD,  al capitolo quinto,  una analisi contestualizzata degli audio della Cecchignola . 

Sito indice dei blog www.cddindex.blogspot.it .

 

Maggiori informazioni in un sito semplificato per rapida visualizzazione ( sintesi colonna sx , analisi colonna dx,  tutti i post al centro )  : http://paoloferrarotrumanshowstory.webnode.it/

 

Per i pigri inguaribili semplifichiamo qui :

 

un magistrato ( noto, impegnato e ancor più stimato nel mondo giudiziario romano ) viene “messo in mezzo “ con tecniche varie in stile servizi deviati, ma scopre sempre qualche minuto prima quello che non doveva scoprire e che svela un intero vaso di pandora coinvolgente anche mondi militari ed altri ( oltre quello che gli accadeva vicino).

 

Per tappargli la bocca, visto che continuava ad approfondire e capire, lo sequestrano con una attività costruita a tavolino dalla psichiatria deviata secondo i moduli dell'ancient Tavistock Institute ( ti accerchiano, distruggono famiglie e situazioni personali e poi cercano di tombare il tutto compreso l'accerchiato ).

 

L'operazione non riesce per vari motivi, tra cui carattere coriaceo e speciale attitudini della vittima predestinata, così come falliscono i vari tentativi di inserire step e profili nella vita dello stesso magistrato, un po' ingenuo e puro ma tanto tanto odiosamente intelligente .

 

Di fronte ad una valanga di prove montante cercano di delegittimarlo per la via della ignominiosa dispensa dal servizio, ma questa è talmente incongrua sul piano della nota e reale professionalità del magistrato che fanno l'ennesimo autogol.

 

Non paghi perseguono la via del distruggerlo tramite la morte civile e l'infangamento e sinanche la nomina di amministratore di sostegno , dopo aver avviato lo strangolamento economico , destituendolo .

 

Cento conferenze, interviste e trasmissioni , dieci canali video, centinaia di migliaia di notizie e video in rete, la sua presentazione alle elezione come capolista al Senato in varie regioni e la crescita irrefrenabile della coscienza collettiva nonché il suo impegno politico TRASVERSALE e nuove e dettagliate denunce tutte arrivate a tutti i gangli dello Stato, fanno da contorno alle ulteriori ultime iniziative, sempre più caotiche, disordinate, confuse ed improvvisate a suo danno.

 

Mentre si comincia a delineare concretamente una Truman Show story reale ma da leggenda, con tanto di rivelazione da ascolto di tecniche di trattamento mentale nei confronti di una povera bella ragazza e prove concrete verificabili da chiunque, in concreto , di attività criminali etc etc … siamo in attesa della giustizia .. ormai tutta allertata ..

 

 

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

 

IL VIGLIACCO QUALUNQUISMO DI GRILLO

GRILLO1Il nemico più insidioso per il Pd nel prossimo futuro è il suo senso di responsabilità. Dal tempo in cui Bersani decise di fare posto a Monti per non andare alle elezioni anticipate a quello in cui, sempre per evitare un nuovo ricorso alle urne, si diede vita al governo delle larghe intese, il Pd si è caricato sulle spalle il peso di una crisi economica resa più grave dall’insipienza di Berlusconi e dei suoi Tremonti. Impopolari e difficili, i provvedimenti presi da Monti  prima e da Letta poi sono stati pesanti per i più deboli, spesso soprattutto per colpa dei ricatti dello stesso Berlusconi. Ora che lui si è sfilato dalla maggioranza e tenta spudoratamente di cavalcare l’onda della protesta, da lui provocata, quello che prende forma, però, nel movimento di grillo, è un attacco contro il Pd, contro l’unica forza politica, cioè, che crede ancora nelle istituzioni di cui fa parte.

Vigliacco e strumentale, il blog di grillo che chiede ai poliziotti di non proteggere i “politici” nasconde il dato per cui, in questo momento, il più politico dei politici è proprio lui: quello che prima impedisce, rifiutandosi di governare, di fare le cose di cui il paese ha bisogno e che così pesantemente insulta, poi, chi comunque ci ha provato.

Dimostrando coi fatti cos’è il qualunquismo : una tendenza allo sfascio dietro cui si nasconde solo una grande irresponsabilità: avida sete di potere.

( Luigi Cancrini)

 

Il «metodo Grillo» contro l’Unità Pioggia di attacchi e insulti sul blog  

 

 

 

 

 

Scontato come uno scampolo di fine Natale, ecco Grillo tornare sui suoi passi preferiti, quelli che hanno a che fare con i suoi capricci autarchici, e attaccare l’Unità. Direttamente, questa volta, dopo aver impiombato Maria Novella Oppo, storica firma di questa testata. Ieri si è lasciato andare sul suo blog a una pippona dedicata ai contributi pubblici che aiutano questo quotidiano di sinistra a restare a galla, nel mare della carta stampata. Scatenando un putiferio di insulti al giornale, tra le centinaia di commenti postati sul blog dai suoi fan.

Dice Grillo che siamo terzi nella graduatoria dei succhiasangue, ci racconta come «il volo del calabrone dell’Unità», perché metteremmo alle corde alcune leggi della fisica. Insomma, non dovremmo volare, secondo lui, e invece si vola, solo grazie al denaro pubblico che Grillo stima una indebita interferenza nella legge di gravità.

Non si chiede se abbia un senso questo andar contro le leggi naturali, non si chiede se abbia avuto un senso fin qui garantire l’affaccio in edicola a l’Unità e ad altre degne testate nazionali e locali. A lui non interessa. Ha un solo dio: la legge di mercato, a questa dedica sacrifici e riverenza. Chi può sopravviva, chi ce la fa se lo merita, chi no, sparisca dalla circolazione. Peccato non prosegua nella sua riflessione affondando la sua spietata coerenza nel marshmallow sociale di oggi: converrebbe dire a milioni di giovani senza lavoro e senza risorse di andare a farsi impiccare, questa volta sulla base di un programma politico preciso e non più sulle ali di una deprimente casualità combattuta, a parole, solo per motivi elettorali spaventosamente evidenti. La stessa logica di Berlusconi: un bel ritorno alla natura e alle logiche di sopravvivenza, un tuffo carpiato tenebrosamente romantico nella piscina del premoderno non inquinata dalla «sovvenzione» illuminista. Qui torna, appena può, da anatomo-patologo di fama.

Così, annota come i bilanci de l’Unità siano in rosso e progressivamente mentre le vendite si riducono. E conta i dirigenti (uno: sarà troppo?), gli impiegati (che pure ospitano i poligrafici ma lui non lo sa) e i giornalisti che sono 61. Lo fa disperare questa vita appesa al contributo pubblico, come se la sua arte comica non fosse stata appesa per lunghi anni alle parcelle sborsate dalla Rai con il decisivo contributo delle casse dello Stato e del canone pagato dai cittadini. Ma l’Unità è l’Unità, è un giornale di sinistra, lo è sempre stato e ha un conto da regolare con la sinistra, un conto personale che accolla sulle spalle dei suoi incauti seguaci, prontissimi a rinverdire analisi sfiancate sul fatto che percependo questa testata del denaro pubblico non dovrebbe tirare la volata, rappresentandone le pulsioni e le contraddizioni, alla sinistra, ma tutto e tutti, altrimenti tradisce l’«imparzialità dell’informazione». Veleno puro iniettato dal «metodo Grillo» nelle coscienze piegate di questa Italia a sua volta piegata dalla crisi, dove i pensieri vengono rettificati, le azioni si sognano dirimenti come un rasoio, le logiche ricondotte alla spietatezza, appunto, di una natura esemplarmente interpretata dal mercato. Si presuppone che l’informazione sia comunicazione della Verità e questa Verità, grassa come un vitello d’oro, non può che premiare Grillo, Casaleggio, i loro Cinque Stelle parlamentari, sindaci, consiglieri. Altrimenti non è Verità.

Infatti, l’Unità è terza nella graduatoria della distribuzione dei contributi pubblici all’editoria, ma il torvo dickensiano padrone del Movimento apre le danze proprio con questa testata: perché, annuncia, da qui e sul blog nasce un trecking nel perfido mondo delle testate assistite. Non ha aperto una riflessione sui motivi che lo hanno convinto a negare sempre al suo Movimento la piattaforma web nella sua disponibilità, sganciandolo dal cordone ombelicale con cui lo trattiene nei propri territori, ingrassandone i profitti. Ha preferito glissare su questo, il testimone della Verità, ha deciso che doveva fare come il caimano con il quale divide ferocia, strumentalità, senso del potere: doveva attaccare l’Unità.

In prima battuta lo aveva fatto Berlusconi, che aveva inserito questo giornale nella lista nera dei suoi nemici, perché a Berlusconi l’Unità non ha concesso nulla, per anni, attaccandone i principi ispiratori, la deriva anti-costituzionale e anti-italiana, la cultura premoderna. Tocca a Grillo, stessa strada, stessa osteria.


CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE 
 


SCOOP  



 

 

 
 

 

CANALE VIMEO CDD

 

 

CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE              

CANCRINI CONTRO GRILLO
Mostra altro

VERSO HEARTLAND. OLTRE NOI, I MOVIMENTI POPOLARI E DEI FORCONI. INFILTRAZIONI, ECHI DI INSURREZIONI MANIPOLATE, PRONUNCIAMENTI e CONTRO GOLPE.

28 Dicembre 2013 , Scritto da CDD Comitato di Coordinamento Difendiamo la Democrazia

ALL'ORIZZONTE VI E' UN NUOVO ASSETTO, FALLITA LA GESTIONE PILOTATA DEL DEFAULT E DIVENUTO INGESTIBILE PER ORA  IL PROGETTO MONDIALISTA  ?! 

 

 

 

 

 




 


1. I MOVIMENTI POPOLARI E LA EVERSIONE MANIPOLATA, A QUARANTA ANNI DI DISTANZA DAI “PRONUNCIAMENTI MILITARI” IN CILE, ARGENTINA E  GRECIA. 

La protesta innescata dai movimenti popolari riunitisi attorno ai forconi è  genuina,  in  quanto  nasce dai bisogni popolari, dalla necessità di ricostruire società ed economia  e di riprendere in mano legalità, istituzioni e rappresentanza nello Stato alla deriva.

Le ragioni visibili e legittime della protesta riposano nel fatto che  categorie  di commercianti, autotrasportatori, ma anche disoccupati e precari artigiani  studenti, o comunque persone varie non ce la fanno più ad andare avanti,  e ovviamente  rappresentano la gran parte  degli italiani che si trovano, ormai , nelle  medesime condizioni .

Ma vi sono poi  ragioni profonde storiche ,  politiche e strategiche che in realtà sono   ben presenti nelle fasce più sensibili ed acculturate dei movimenti stessi .

DI queste in particolare non si da conto nella stampa e nella informazione  ufficiale,  mentre viene data voce con interviste e servizi ad alcuni personaggi il  cui "ribellismo" populistico e le cui violenze verbali e condotte in crescendo aggressive, caricaturano,  nel tentativo di mimarla,  la insofferenza del popolo e la rabbia "rivoluzionaria" delle masse.

In  questi movimenti popolari , in parte cospicua spontanei ed  in parte  minore ma significativa "spintanei",    si è andato  difatti infiltrando un    reggimento   di  provocatori  che hanno il fine,  e in taluni casi il compito specifico,  di usare metodi violenti  per  esasperare  la situazione e creare i presupposti di ben altro tipo di dinamiche storiche .

Ma i  capipolo fantocci , che nel loro linguaggio crudo e delirante destano anche  ironico distacco , per chi ben conosca storia eventi e contorsioni delle caste , fanno  da portavoce anche a reali forze sotterranee in agguato .

Secondo il più trito degli schemi eversivi si vorrebbero precostituire  le condizioni che  diano parvenza di legittimazione all'intervento forte autoritario di elite, anche militari, in  accordo con porzioni delle elite politiche e con i loro codazzi arruolati di professionisti ed altro.

Alle prime elite  subentrerebbero a medio termine le seconde, secondo uno schema banale,  che abbiamo visto ripetersi storicamente  più volte negli ultimi cinquanta anni .

 

2. L'APPARATO SEGRETO ED INFILTRATO DELLA SUPERGLADIO CONTA SU UN   NON MODESTO  ESERCITO DIFFUSO ED E' BEN INSERITO ANCHE NEL MONDO MILITARE . 

Questo micro-esercito  occulto para-militare e para-civile è riconducibile  proprio a quella  SUPERGLADIO oggetto del nostro lavoro di analisi e denuncia  negli ultimi  due anni e  

mezzo . Si tratta di un  modesto numero di operativi e molti utili ma non affidabili .

Di una " falange militare nera" peraltro vi erano prove precise ed anche della sua matrice  "massonico militare" ma sono svaporate nelle testimonianze ritrattate , a Milano ,  nel  corso del processo abbreviato avviato  dall'Aggiunto Spadaro .   Rimasta la banda armata, tuttavia è dato a noi far tesoro delle indagini portate  a  termine nel  2006,   tra Caserta e Benevento,  dalla locale Squadra mobile.  

Siamo di fronte, con certezza confermata dai proclami ed anche da notizie diffuse   e propalate rapidamente su personaggi ed uomini, ad una palese riedizione   della  strategia  della tensione, ma in epoca e con caratteristiche affatto nuove. 

Per ora  niente  stragi, mentre  siamo  in  un momento storico ed economico   grave,  paragonabile solo agli anni trenta del secolo passato.

Sono  l'onda storica e la frattura sociale ed economica a fornire la irripetibile  occasione  di una sovrapposizione pseudo  insurrezionalista, preparando le condizioni ottimali per un ulteriore  possibile   "pronunciamento  visibile" all'interno dello dello  Stato  . 

VIsibile, perchè quello sotterraneo e già strisciante , ha fatto passi da gigante nel  silenzio di stampa ed informazione e degli apparati statuali, facendo strame  della  indipendenza della magistratura e letteralmente i alcuni casi alterando ed in altri “potenziando” il dna ( la struttura della cellula che contiene il sistema codificato delle istruzioni dinamiche della vita ) di alcuni  vertici  e settori di corpi militari e di polizia giudiziaria.   Ovviamente la "politica" viene tenuta più che in pugno per  le ..... ( o meglio i residui moncherini degli oggetti sferici ) .   

L'infiltrazione di questo  apparato e le attività di proselitismo, controllo,  irretimento e ricatto  erano state portate avanti con metodologie sofisticate   e dispiego di risorse, a spron battuto, da almeno venticinque anni .

E' lecito poi  ipotizzare che traffici illeciti di rifiuti speciali e tossici e di materiale   radioattivo , traffici di armi e di stupefacenti abbiano potuto contribuire al   finanziamento organizzativo di alcune di tali attività  ( a Benevento emerse  un  "finanziamento   globale di un  milione di euro per la falange nera destinata ad intervenire in uno Stato Africano; ma a memoria mi sembra non risultasse,  nel corso delle indagini,  di provenienza  diretta illecita da traffici).

 

3. L'OBIETTIVO ERA ED E' QUELLO  DI INNESCARE  UN PRONUNCIAMENTO DELL'APPARATO PIU' LEGATO AL MONDO MILITARE,  LASCIATO QUIESCENTE MA  COSTRUITO PER DECENNI ARRUOLANDO, FORMANDO, IRRETENDO E SPERIMENTANDO ?!

 

Nella conferenza stampa del giugno 2011, con  non troppi elementi , narrai del  carattere eversivo e infantilmente golpista di alcuni appartenenti alla  psico setta militare "rinvenuta" tra le mura domestiche del quartier civil militare della Cecchignola. Raccontai   delle metodologie di "uso " di una particolare donna, attuate nel particolare "circuito", oltre a descrivere ciò che era  stato fatto a me per cercare di distruggere "il" magistrato Paolo Ferraro nella veste  di "Supertestimone" denunciante e poi di pericoloso "analista" che voleva capire sino a fondo. Fornii la concreta  indicazione delle eccellenti coperture  collusioni e  compartecipazioni,  preoccupanti perchè coinvolgenti attivamente nomi ed uno snodo centrale della magistratura italiana,

Indicai anche,   a livello politico-economico, quello che con tutta probabilità questo apparato, unitamente a “servizi” ed associazione, nazionali ed  internazionali,  aveva messo in conto che sarebbe avvenuto e dedussi che questo evento era "atteso"  consapevolmente . 

Ora che è arrivato il momento presagito o individuato da me e da loro atteso, molte condizioni appaiono per fortuna radicalmente modificate :  crisi geopolitiche, accelerazione incontrollata del default per errori gravi di impostazione   politico finanziaria, impossibilità di portare   a termine , quantomeno nei tempi necessari  e programmati,  il progetto  mondialista a sua volta incrinatosi per eventi che dovrebbero coinvolgere Europa e USA ed i loro sistemi direttamente ,  e la messa a  nudo delle metodologie e presenze di  questo apparato occulto ( anche grazie alla nostra diuturna opera ),  indicano  che oggi non va liscia certo per questo apparato . 

Ed anche la "condivisione" sulla quale si era poggiata la potenza sotterranea del tutto si sta pian piano sgretolando ... e riprendono vigore le due anime diverse :  quella ateo laica massonico deviata e un attimo anche "satanista" ed anticattolica alleata con le massonerie cattoliche infiltrate nella Chiesa e con minuscole aree esoterico orientali , e la anima massonico nazionale e nazional sociale da sempre tradizionalmente infiltrata e gestrice della intima essenza  dello Stato in una visione piccolo borghese più o meno reazionaria.

In mezzo e fuori dai mondi massonico borghesi  noi,  la gran parte della gente,  la anima laico socialista e cristiano popolare   in una ormai visibile storica alleanza e vicinanza con quella anima anche cattolico tradizionalista e socialista nazionale che si riconnette però alla pura identità sociale di percorsi passati e che sceglie valori religiosi ed umani al primo posto .

A cavallo su tutto questo  , i partiti tradizionali, trasversali nell'inganno ideologico di una loro presunta a millantata verticalità ideologica e nel gioco a rimpiattino e baro delle "sub-caste politiche". 

Ad entrambe le  due aree  sotterranee estremamente variegate suindicate  appartengono le persone, elite ristretta,  riconducibili  alla "SUPERGLADIO ". 

Una SUPERGLADIO  che non ha connotazioni cromatiche univoche e comuni , oltre alla ideologia totalitaria e violenta e intimamente elitaria che ne contraddistingue gli appartenenti di elite . 

Essa   fu rifondata ab imis , all'indomani della caduta del muro di Berlino  condividendo preesistenti risorse , come disse e scrisse anche Cossiga, tramite un patto di pacificazione ( ed archiviazione ) su  gladio rossa e gladio nera .

Ad essa SUPERGLADIO,  appartengono persone individuate, ed individuabili con ruoli e metodi individuati , e ad essa è riconducibile attraverso vari e piattaforme e realtà associate, una diffusa "milizia"   di  consapevoli, collusi e impauriti esecutori , spesso inconsapevoli ed ancor più utili perciò. 

Ma    la "massa" ne è stata avvisata ed è oggi accorta .

TRa i nuovi miracoli,  in breve tempo e negli ultimi tre anni, si è arrivati al tetto odierno del 47 % degli italiani che ricorrono  esclusivamente ad  iNTERNET, per informarsi quotidianamente . 

E' in questo nuovo contesto che la terza ipotesi ( o FASE C) di un intervento esterno forte (cruento a sua volta) destinato a resettare "il caso  Italia “ e una parte degli apparati sotterranei che lo hanno gestito e creato , non appare più strampalata nè solo suggerita per ingannare in tutto od in parte . 

Ciò potrebbe costituire una svolta importante , che apre le porte ad una nuova fase storica ed alla idea di una Europa più incentrata su un asse proprio e in alleanza con la parte occidentale di Heartland , il cuore ed il blocco europeo ed asiatico più occidentale,  unificato anche dalla comune cristiana identità e dalla alleanza con il mondo arabo nazionale. 


Una parte di ciò che accade nasce anche dal nostro sacrificio e contributo di denuncia ed analisi oggettivato e puntuale . 

E si stessimo azzeccando su una (non ) mera previsione strategico geopolitica .. ?!?! 

Quadro che cambia,  chiodo che si ripianta, ma occorre riprendere tutte le misure .. insieme. 

 

Paolo Ferraro 

 

 

BREVE GLOSSARIO

 

EVERSIONE : da "evertere",  strappare con forza, sradicare strappando pianta e tutte  le radici . Nel sostantivo c'è sia il "togliere da " ( suffisso "e" ) che la violenza  "vis"  . 

 

EVERSIONE NON CONVENZIONALE E CONVENZIONALE: si può evertere con gli omicidi , gli attentati , le stragi , i pronunciamenti militari o con sofisticate forme di violenza ed accerchiamento che lentamente stritolano nelle spire di una complessa macchina uomini, donne, valori,  istituzioni , apparati e società per concentrare il potere in apparati  sottostanti e non visibili scalando i gangli essenziali delle istituzioni attraverso uomini "propri" e manipolando masse ed individui attenzionati . La forma più intrigante e duale di eversione convenzionale visibile è quella di  chi si traveste nell'agire,  con  valori popolari e  linguaggi similari, mentre agisce per conto di caste , poteri forti, elite militari,   cui appartiene o dai quali è arruolato. 

 

GOLPE STRISCIANTE, SOTTERRANEO E PRONUNCIAMENTO MILITARE DI CASTE E POTERI MILITARI : l'opposto simmetrico di una rivoluzione popolare e vieppiù democratica , ma veste panni similari ed utilizza linguaggi similari quando diventa  "pronunciamento ". Prima veste i panni formali ed il linguaggio formale della"democrazia" apparente . Ha i suoi massimi risultati se riesce a restare invisibile e segreto .  Una volta rotta la segretezza ed analizzate e portate a conoscenza delle masse le sue modalità operative,  esce allo scoperto e manifesta la sua debolezza che coincide con l'aver perso la stessa possibilità di coltivare complesse tattiche sotterranee coperte e  con l'aver perso "l'alibi della democrazia " . Di solito tenta di recuperare, dopo qualche anno,  ritrasferendo l'alibi e la bandiera , come un passaggio di "testimone" , alle componenti moderate della stessa elite.

 

RIVOLUZIONE E RIVOLUZIONE PASSIVA : la rivoluzione non everte ma "volta " le zolle e rende nuovamente fertile il terreno umano e  le società usando la violenza che i rivoluzionari indicano come legittima perchè rivolta a cambiare , al bene ed a sradicare il passato Essa è in realtà il terreno eminente della eversione e della eversione degli apparati già al potere, perchè immensamente manipolabile a piacere e gestibile in qualunque forma e per qualunque scopo  Inoltre la illusione che la forma violenta della rivolta dia una risoluzione profonda e reale ai nodi e problemi dell'uomo è la "spina" nel fianco dei "rivoluzionari ". La rivoluzione passiva consta invece dell'accettare e fare proprio il cambiamento, ricostruendo assetti di controllo e potere che lasciano inalterato il dominio di caste e poteri preesistenti : essa è tipica dei sistemi democratici , nel bene ( conservo al continuità delle istituzioni e innova ) e ovviamente nel male ( lascia  uguale a se stesso ed immutabile l'apparto di potere e tende a  non far raggiungere i risultati prefissi,  creando antidoti e aggirando in forme sofisticate gli effetti delle modifiche introdotte ) 

 

RIVOLUZIONE ATTIVA E PACIFICA .  La rivoluzione del 2000 in una società occidentale consiste dell'informare e formare le coscienze, del prendere in modo articolato e dal basso  la società e le redini sue attraverso la mobilitazione di tutti e una consapevole conduzione generale del movimento degli uomini e delle cose . rendendo inoffensivi e distruggendo gli apparati addetti a deviare, controllare, accerchiare  sviare e via dicendo. Così intesa , e attraverso una accurata pratica ed architettura della democrazia dal basso, non deve perdere di vista  che il primo obiettivo da attenzionare ed eliminare sono quindi i centri non visibili del potere che manipola gestisce e ricatta, altrimenti Penelope di notte disfà qualunque tela .  In un paese assoggettato alla eversione non convenzionale e teatro di strategie sotterranee complesse, questa esigenza è addirittura vitale .

 

COSTITUZIONE LEGALITA'' VERITA' RIVOLUZIONE PERMANENTE  . SE la rivoluzione arriva a coincidere con il far rispettare regole uguali e di tutela per l'umanità , fondate su valori forti e condivisi realizzando sistemi sociali ed economici coerenti, In Italia , unico paese al mondo, la rivoluzione coincide  anche con il ripristinate la effettiva vigenza della Costituzione , della legalità e con la distruzione della inversione del diritto, del ruolo deviato dei giudici e via dicendo  . La operazione di verità necessaria è poi in sè "rivoluzionaria " e da noi , una prima rivoluzione costituzionale  democratica "ANTIGOLPE PORCELLUM " la ha fatta l'organo costituzionale supremo della Corte Costituzionale :  "complottisti per caso " si è ironizzato. 

Io invertirei destinatari e concetto .. ragazzi miei che lottate per la verità ed il futuro del nostro paese : " piccoli giudici costituzionale per vocazione e non a caso " con al posto del"tocco" i berrettini di lana e le scoppole ed i cappellini con la visiera ..  ..   

 

CDD "Siccome che" non c'è la via violenta della rivoluzione , non certo se ci fosse passerebbe per il populismo di professionisti o artigiani della eversione, e qualcuno si è reso conto dello sforzo fatto per orientare informare e dettagliare decenni di progetti di eversione gestiti dal potere e della portata del quadro e delle prove e conoscenze messe in campo, abbiamo deciso di usare una sigla neutra e criticata per la terminologia e la parola "democratico ",  per conferirla ad un intellettuale collettivo comune ... anteponendola e posponendola alla attività  o nome di ciascuno creda in questa idea e progetto diffuso collettivo . .. GIANNI LANNES CDD, ROSARIO MARCIANO' CDD, CDD MAURO  MUNARI che ne dite di "SU' la testa CDD", "TANKER ENEMY CDD " e "UNNUOVOBLOGCDD " ?!?! 

Perchè " M5S CDD UNIONE FORZA NUOVA",  è un pò lungo, ma suona mica male ?!. Oggi in particolare , che Fiore ha denunciato pubblicamente il pericolo di eversione e golpe massonico e di apparati , e ha fatto una cosina che può cambiare la storia della destra italiana eversiva nell'immaginario collettivo, semplicemente avendo detto una cosa coerente , banale e già dentro la cultura e l'essere dei ragazzi  di forza nuova .  

Magie della "disinformatia" che può crollare in un istante .  

 

CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE

 


SCOOP  


 
 

 

 
 

 

CANALE VIMEO CDD

 

 

CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE             

VERSO HEARTLAND. OLTRE NOI, I MOVIMENTI POPOLARI E  DEI FORCONI.   INFILTRAZIONI,   ECHI DI INSURREZIONI MANIPOLATE, PRONUNCIAMENTI  e CONTRO GOLPE.
Mostra altro

IL POPOLO ITALIANO IL golpe via Caetani, il golpe Capaci e via D'Amelio, il golpe porcellum , il golpe strisciante ed il golpe sotterraneo ed ora il pericolo di golpe massonico .. da sventare e le prospettive nostre

28 Dicembre 2013 , Scritto da CDD Comitato di Coordinamento Difendiamo la Democrazia

IL POPOLO ITALIANO     IL golpe via Caetani, il golpe Capaci e via D'Amelio, il golpe porcellum ,  il golpe strisciante ed il golpe sotterraneo ed ora il  pericolo di golpe massonico .. da sventare e le prospettive nostre . 

 

 

 

 

UN vero REDDE RATIONEM insuperabilmente concreto e forte , accompagnato da una attività a livello nazionale encomiabile ... che ha visto anche rappresaglie e rese dei conti .. persino "fisiche "... subite ... 

Siamo ad una nuova luce ... dentro alla emergenza ed ai fatti gravi che si stanno preparando .     

Che ne dite di una riflessione, "fantapolitica" ( ?!?! ): il golpe ombra .. consolidato definitivamente dal 2003/2004 , l'esistenza di un apparato che già decideva in parte significativa fuori dalle istituzioni visibili .. ed arriva a scrivere finanche alcuni provvedimenti .. imposti ai magistrati , gestiti con il regime del terrore dall'esterno e dall'interno ( dai magistrati collegati a quell'apparato militare ) e che l'ipotesi golpe è interno a quell'apparato ma indica la riproduzione di fratture politiche .. in atto, e della ipotesi che alcune esagerazioni di questo apparato e la rottura parziale della condivisione, più la circostanza che sia stato messo allo scoperto .. più la crisi del progetto mondialista puro aprano la porta ad un intervento esterno che azzerando l'apparato dopo un fase A ( insurrezione etero diretta e infiltrati i movimenti ) e FASE B ( intervento autoritario .. ) apra la porta ad una FASE C .. che, come taluni indicano , sia la risposta per riassettare e ricostituire un controllo nuovo .. ma centrata su una Europa più germano centrica ?!     http://www.forzanuova.org/comunicati/fiore-allontanare-massoni-e-golpisti-dal-movimento-dei-forconi

 

 

 


CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE 

IL POPOLO ITALIANO     IL golpe via Caetani, il golpe Capaci e via D'Amelio, il golpe porcellum ,  il golpe strisciante ed il golpe sotterraneo ed ora il  pericolo di golpe massonico .. da sventare e le prospettive nostre
Mostra altro

LA SINDROME DELLE SCOPE E GLI APPRENDISTI STREGONI. Dalla “Fantasia” di Walt Disney alla realtà dei giorni nostri.

15 Dicembre 2013 , Scritto da CDD Comitato di Coordinamento Difendiamo la Democrazia

LA SINDROME DELLE SCOPE E GLI APPRENDISTI STREGONI. 
Dalla “Fantasia” di Walt Disney alla realtà dei giorni nostri.

Sfondi-HD-cartoon-Topolino-300x187
di MARCO ATTARD. 
Walt Disney era un massone? Certo. Walt Disney ha sicuramente aderito alla Massoneria agli inizi degli anni ‘20, anche se non esiste alcun documento che provi la sua appartenenza ad un’Obbedienza massonica, ma egli non ha mai nemmeno smentito la sua appartenenza; e la testimonianza inconfutabile di essere un fratello massone si ha nelle sue stesse opere – sia i disegni che i film o le produzioni televisive – in cui numerosissimi sono i riferimenti ai principi ed alla simbologia massonica. E con questo? Sapete quanti illustri personaggi della storia sono stati massoni? Sapete che lo era anche Totò, che lo era Garibaldi, che la metà dei padri fondatori degli Stati Uniti, compreso George Washington, lo erano. Tutto questo non cambia la nostra vita. Il male è negli occhi di chi guarda. Si sà che l’ossessione per il sesso e per il satanismo di certa gente nasconde delle grosse turbe. Quindi vediamo il capolavoro di Walt Disney dal titolo “L’apprendista Stregone” prima con gli occhi del male: topolino è vestito con una tunica rossa (come una sacerdotessa durante la messa nera), trasporta due sacchi pieni d’acqua fino all’orlo. Un mago barbuto vestito di blu trasforma una nuvola prima in una farfalla multicolore e poi in foglie. Un teschio è posto su un tavolo. Topolino si diverte con le stelle e con le comete, dirige i flutti dell’oceano, decide la marcia delle nuvole e provoca i lampi. Vengono evidenziati i quattro elementi e la forma stessa della testa di Topolino, del resto, sempre composta da tre cerchi identici quale che sia l’angolatura, richiama i tre punti pitagorici che hanno un notevole valore simbolico all’interno della massoneria stessa. Oppure……. sapete come si chiama lo Stregone ? Si chiama YEN SID ! Leggetelo al rovescio: DISNEY !
sacerdotessa_wicca
Ma Walt Disney non si è limitato ad inviare messaggi simbolicamente massonici: ha firmato massonicamente il suo film. Se smettiamo di usare gli occhi del male e utilizziamo il terzo occhio, quello del pensiero, vedremo un Topolino che è convinto di potersi appropriare delle arti magiche anche senza l’aiuto dello Stregone (il Maestro); ma combina solo caos, finche non interviene lo Stregone (il Maestro) a mettere ordine. Il cartone animato di Disney è l’interpretazione di una realtà descritta negli anni 20 e attualissima oggi in Italia. Anche in questo momento storico ci sono molte scope impazzite che hanno perso il controllo della situazione e ci sono molti apprendisti stregoni che cercano o pensano di tenere in pugno o sotto controllo la situazione ma con scarsissimi risultati. Paolo Ferraro lo spiega molto bene in questi due articoli:
LA STRATEGIA MASSONICO NAZIONALE, IL FALSO ANTISIGNORAGGISMO
In questo coacervo contraddittorio solo in apparenza, persino l’antisignoraggismo nazional massonico para-eversivo , risulta sgominato . L’alternativa strutturale al capitalismo finanziario, implodente ( e al capitalismo produttivo per la parte che ne fu prodotto e ne è stata alimento) e l’alternativa alla distruzione del basamento della democrazia ed alle strategie di potere passa per una reale e storica strategia di ricostruzione delle fondamenta e dei valori come abbiamo sempre detto. Tali dinamiche di potere ormai ingovernabili a loro volta ( la sindrome delle scope e del Topolino apprendista stregone frutto della attivazione dei bassi istinti e del carattere anche liquido ed auto espansivo delle attività deviate ) sono in radicale crisi, sia perchè scoperte sia perchè viene progressivamente meno la mercede agognata, con l’impoverimento del sistema Italia. Tale crisi passa quindi “anche” attraverso la denuncia e la “spubblicazione” delle attività e progetti coperti, che tanto ruolo hanno avuto nel nostro paese a partire dai progetti Stay Behind, Chaos, Blue Moon e via dicendo, e dallo sbarco delle ideologie nichiliste e materialiste a sfondo mascherato neo antireligioso . Persino lo sbarco ed infiltrazione militar politico giudiziaria, delle organizzazioni e attività a copertura satanista è ormai di dominio pubblico, anche se dobbiamo ancora insistere affinchè crollino irreversibilmente le autodifese ed i bavagli informativi frapposti degli apparati deviati .
Topolino 2011
LA ALTERNATIVA VERA 
La alternativa vera passa allora per l’alleanza antimassonica e contro i poteri forti deviati , ma senza nuovi eccessi ideologizzanti . Un fronte comune trasversale e contrapposto passa per l’alleanza tra idee accomunate dai valori fondanti.
Una area social nazionale di destra, depurata di infiltrati e isolata, per aver scelto valori e analisi giuste, rispetto alle destre eversivo controllate o semplicemente massonico pidduiste e piquattriste, può marciare accanto ad intellettuali laico geniali, che si professano amorali e amoralmente antimassonici, per essere invece molto più morali di altri ?!?!
E il grande movimento dei grillini, destinato ad investire le caste putrescenti forse per disegni strategici , ma di lì bisogna comunque passare, può aprirsi ed aprire, accettando il concetto di alleanza trasversale, strategicamente oltre l’ecumenismo più volte nominato dal suo riferimento di vertice ?!?!
I temi della laicità, del cattolicesimo tradizionalista della eterosessualità/omosessualità e della cittadinanza ad argine delle immigrazioni selvagge orientate ad inquinare la società e smarrirne le fondamenta cultural-antropologiche, possono trovare una convivenza rispettosa , aprendosi ma contrapponendosi a caste marce e poteri deviati ?!?!
Direi che se è chiaro l’obiettivo intermedio e finale , è l’unica chance che abbiamo.
E agli utili idioti della “sinistra” atlantista e massonicissima, spiegherei che il socialismo e la democrazia reale dal basso , nell’attuale èra, non possono che essere prima nazionali e poi confederati . Il resto è mondialismo e moneta dal capitale finanziario , che stà sventrando Stati e popoli “inferiori “ e non affidabili ( gli stati mediterranei ).
CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE
SCOOP  











CANALE VIMEO CDD


CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE              
LA SINDROME DELLE SCOPE E GLI APPRENDISTI STREGONI. Dalla “Fantasia” di Walt Disney alla realtà dei giorni nostri.
Mostra altro
<< < 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 30 > >>