Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Post recenti

Non toccate !!!

12 Febbraio 2014 , Scritto da CDD Comitato di Coordinamento Difendiamo la Democrazia

Vergognatevi!

 

 

 

 


Messaggio 

del magistrato 

Paolo Ferraro

 

(4 maggio 2012)

 

 

 

 

Non toccate l'acqua. 

E' il bene comune da sempre dell'umanità, state privatizzando ciò che appartiene alla gente.

In nome del profitto economico ..., in nome dell'assurda affermazione che l'acqua gestita dalle strutture pubbliche non e' redditizia da gestire. VERGOGNATEVI!

 


Non toccate il cielo e l'aria

State facendo esperimenti di nascosto, abbiamo le prove che sostanze chimiche irrorano il cielo. Volete intervenire sulla natura, deviarla, condizionarla e controllarla, sopra la gente e sopra la testa della gente. VERGOGNATEVI !

 


Non toccate il cibo.

Avete tentato disperatamente di ridurre alla fame il terzo e quarto mondo, riuscendoci. Adesso pretendete di ricattare il mondo occidentale attraverso gli OGM, e cioè gli organismi geneticamente modificati, che sottraggono l'autonomia agricola e produttiva alla gente. VERGOGNATEVI !

 


Non toccate gli uomini e le donne.

State sperimentando tecniche di condizionamento mentale da 50 anni, ereditate dai "grandi" gestori dell'abominio dell'umanità, i lager nazisti, e siete peggio di loro. Ve li siete portati in casa, avete costruito il progetto "Monarch" e il progetto "MK-Ultra"[1], gestite bambini e donne come schiavi. Ne avete usate tante, ne avete fatte tante in Italia, di tutti i colori e sta uscendo tutto fuori: manipolazione mentale, condizionamento mentale, tecniche di controllo...

 

Non toccate la gente.

Beni economici e sociali che appartengono alla gente. State per aggredire i beni fondamentali: la casa, la solidità economica, l'equilibrio psicologico della gente, assediandoli sui beni che fanno di questo occidente almeno un lume di civilità.

 

Non toccate, non vi azzardate, a toccare la politica.

Avete reso da sempre la politica uno strumento ignominioso di controllo, gestione e condizionamento. Creato partiti come apparati di condizionamento che tramandano al loro interno solamente slogan per gestire disinformando la gente e per governarla occultamente in un  finto dissidio, che nasconde un profondo accordo per dominare.

 

Non toccate, non vi azzardate a toccare, i valori spirituali di un popolo, il popolo italiano, perché avete costruito un progetto malato, fatto di potenze militari, fatto di tecniche di controllo ancora peggiori di quelle individuali sugli uomini e le donne e, oggi, state addirittura pensando di poter condizionare definitivamente questa umanità attraverso ... di tutto: la disinformazione, l'assurda impossibilità di far capire alla gente quello che state combinando.

 

Non toccate, non toccate assolutamente, i valori di questa società italiana e di questo popolo occidentale perché, se la democrazia è stata per voi una presa per il .... essa è da sempre il simbolo del popolo che sceglie e decide, la politica non potrà che essere ripresa in mano dalla gente.

 

Tutto quello che state facendo, signori belli, esce fuori. Esce fuori anche grazie al sacrificio di intellettuali, delle persone, ed è il momento in cui le verità escono a galla.

 

Avete voluto anche toccare la chiesa, io sono laico. 

 

Non toccate il valore religioso che sta dietro l'impianto cattolico. Perché il valore religioso di Cristo, del Cristo che insegna il rispettarsi nell'umanità, è un valore che non solo vi schiaccia, vi travalica, ma che non potete cancellare perché anche noi che siamo laici lo facciamo nostro.

 

Non toccate, assolutamente, i bambini.

Luridi pedofili, assassini, che state ricostruendo un mondo fatto di sopraffazione, di sesso volgare, di uso strumentale dei bambini, fatto di falsità, di coloro che fanno il bianco nero e il nero bianco, di inversione dei valori.

 

Non toccate la società civile.

Voi che state inquinando il mondo militare, lo usate per le sperimentazioni, lo portate a schiacciare i popoli della terra.

 

Non toccate il diritto della gente a costruirsi un futuro usando strumentalmente sinistra, destra, poteri, contropoteri, poteri occulti.

 

La gente ha una risorsa ancora: l'anima.

La gente sta capendo, la gente vuole salvarsi, ma non vuole più solo salvare il vostro lurido mondo fatto di danaro, della ..., dello sfruttamento produttivo. Del produrre per distruggere e distruggere per produrre. Non vi azzardate a dire che fate la guerra per la pace, e la pace in realtà la fate per la guerra. Perché anche questo trucco ormai è svelato.

 

Non continuate a infiltrare il mondo di quelli che una volta si chiamavano complottisti, che adesso non lo sono più. Sono un progetto politico collettivo che porterà la gente finalmente a capire che esistono ancora veri valori, beni supremi, e una capacità di fare una politica dal basso, vera.

 

E' FINITA, SIGNORI BELLI !

 

Ora solo la violenza pura potete esercitare. Potrete pure portare l'umanità alla terza guerra mondiale, e io non lo auguro assolutamente a nessuno, ma, non ne uscirete vincitori. State perdendo, avete programmato il default, la crisi del mondo moderno occidentale capitalistico non poteva non venire, ora ripartiamo con un progetto millenario, nuovo, fondato sui valori umani, e voi starete a guardare ... perché siete pochi, siete violenti, siete ricattatori ... noi siamo persone per bene.

 

Non toccate anche la giustizia umana. Avete deviato la magistratura, avete resa custode degli altri poteri, avete cambiato il corso che aveva fatto, tramite la costituzione, la nostra magistratura,  un organo che in qualche modo tutelava effettivamente i diritti. 

Adesso, oggi, in questo momento, una parte della gente sa che usate il diritto, un guazzabuglio infinito di norme, maxima iniuria (ndt: summa iniuria = somma ingiustizia) come diceva Catone, per governare un popolo insipiente e per ingabbiarlo usando le regole come una ragnatela, e il processo come uno stazio. Le pecore vi si infilano dentro e, invece di essere portate all'ovile del diritto e della tutela, vengono portate al macello dell'ingiustizia. Avete trasformato l'esercizio del potere giudiziario, non tutto perché i magistrati sono anche persone perbene, nell'opposto da sé: l'uso di un potere dato da una marea di norme e da un ruolo "magis stratus", stratificato più in alto, per governare con l'abuso e la violenza.

 

TUTTO QUESTO DEVE FINIRE. NON PUO' NON FINIRE ! ...FINIRA'.

 

Perché l'umanità ha conosciuto ... ma ha conosciuto anche l'Illuminismo, e i vostri padri massoni, che ben altro volevano, di quello che avete realizzato voi.

 

Non toccate la libertà individuale e collettiva, condizionando addirittura con tecnologie avanzate di natura meccanica, chimica, ma addirittura sonora, gli esseri umani. La tecnologia HAARP[2] che voi state nascondendo con un mare di bugie esiste. Ci avete anche iniziato a fare guerre. Siete in grado forse oggi di mandare dei suoni che creano reazioni collettive ... è possibile? Io non lo affermo con certezza, ma voi quello che state facendo è un REATO CONTRO L'UMANITA'.

 

Avete fatto il processo di Norimberga:  i crimini nazisti stanno impallidendo di fronte a quello che state facendo all'umanità.

 

 

CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE

 

 

 

SCOOP  



 

 

 
 

 

CANALE VIMEO CDD

 

 

CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE              

Non toccate !!!
Mostra altro

Le strategie eversive Paolo Ferraro. INTERVISTA.

7 Febbraio 2014 , Scritto da CDD Comitato di Coordinamento Difendiamo la Democrazia

Tratteggiati percorsi e storia , metodologie e ruoli, progetti e tecniche. 
Gli ultimi 35 anni della storia italiana : da Moro attraverso Falcone ai giorni nostri.
"Qualcuno" aveva commentato in facebook spiritosamente "oggi massimo livello di intelligence "... 
Forse è allora arrivato il momento di capire che intorno alla vicenda di Paolo Ferraro si dipanano questioni centrali,  e che occorre muoversi su vari piani : 
1. affinchè tutto emerga "dal" livello di intelligence 
2. affinchè sia denunciato all'opinione pubblica uno dei più clamorosi fatti di mobbing massonico nella storia della magistratura ( tolte la congerie di attività criminali a danno personale di chi scrive) 
3. affinchè si inverta la tendenza a congelare e nascondere tutto, gestendo il rientro motivato nella magistratura de "il" magistrato Paolo Ferraro,  con la forza dei fatti.
4. Affinchè tutti prendano coscienza che occorre che per la prima volta nella storia che il popolo , la gente,  prenda in mano le sue sorti,  espungendo ed allontanando tutti coloro che appartengono a circuiti e livelli di potere di caste  criminali. 
D'altronde se da qualche cosa occorre ripartire meglio partire da uno snodo importante e che consente di ricostruire, dalle prove concrete e attraverso una ricostruzione concreta operata da un testimone di lusso, uno spaccato storico la cui conoscenza è essenziale per costruire una vera alternativa che sia al contempo ritorno alla legalità costituzionale.  . Non trovate ?


  https://vimeo.com/86052474         http://youtu.be/cOtkYwBVh0M            






CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE 















SCOOP  


 

 

 



CANALE VIMEO CDD


CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE              
Le strategie eversive Paolo Ferraro.  INTERVISTA.
Mostra altro

LA ALTERNATIVA ED IL GOLPE IN ITALIA. LA SOVRANITA' NON ELITARIA .

4 Febbraio 2014 , Scritto da CDD Comitato di Coordinamento Difendiamo la Democrazia

LA SOVRANITA' IN UNA STRATEGIA 

NON ELITARIA 

Non è possibile "riprendere" la/e sovranità e ragionare alla rovescio.
Dire in buona sostanza "se risolviamo il problema il problema e tutti i  problemi sono risolti", costituisce uno strabismo concettuale impressionante ma concretamente vuol dire anche dare in pillole concetti,  solo per creare reazioni e spinte "utilizzabili". 
Se non rimuovi gli ostacoli nascosti frapposti  alla risoluzione del problema STORICO non risolvi e non realizzi nulla . 
Predichi impotentemente il risultato finale e asserisci APODITTICAMENTE che il risultato finale attuandosi risolve magicamente tutto il resto quando è vero necessariamente l'opposto . 
La politica è una lunga consapevole marcia , rimuove ostacoli, elimina agguati , aggira percorsi truccati e buche , accerchia le casematte che impediscono il formarsi di una corretta volontà politica . 
Accuso ormai pertanto chi ancora si ostina a non capire ed a ragionare e far ragionare alla rovescio: il fine non equivale agli strumenti, la strategia non assorbe i mezzi . Occorre  fare un passo indietro . 
Altrimenti l'accusa di sollevare un generico ribellismo senza consapevolezze più profonde  e tappe concrete,  verrà altrimenti definitivamente dimostrata .  
Agitare esclusivamente il ( pur condivisibie e centrale ) tema  della sovranità, rivela la  attesa di quella (non) risposta autoritaria,  che a loro volta gli apparati sotterranei preparano da tempo : la strategia nazional militar golpista che invoca la sovranità è strategia sempre di casta, forse minore,  ma certamente in agguato . 
Oltre alla TEORIA INGENUA DELLA DEMOCRAZIA esistono LA TEORIA INGENUA DEL MONDIALISMO E LA TEORIA INGENUA DELLA SOVRANITA' . 
Noi dobbiamo costruire una strategia storica SOLO dalla parte del popolo e fuori dalle logiche di elite più o meno anche militari, che hanno contribuito alla nascita della  P2 e della supergladio che la ha a sua volta suriclassata . 
O consegneremo la gente a coloro che facciamo finta di voler cacciare , magari mascheratisi diversamente. 
Cile, Argentina e Grecia degli anni settanta insegnano. Ma solo se la storia insegna davvero  

LO strabismo e   la ipermetropia, ideologica e politica,  dovuti al guardare sempre il politico economico visibile ed a indicare poi solo  il fine,   limitandisi  ad osservare  i meccanismi politico economici " strutturali", costituiscono   il grande male della politica ingenua  ( di solito questo errore lo dovrebbero  fare i "veterocomunisti" .. ma la nemesi storica porta ad una destra social nazionale troppo rigida e ad "etichette " varie). 
E su versante contrapposto,    la capacità di indicare tappe politico concrete può limitare e far  perdere di vista la più profonda analisi storica necessaria,  lasciando irrisolti i nodi strategici e gli obiettivi finali ( il pregiudizio al raggiungimento dei risultati concreti viene con sè). 
IL sistema capitalistico finanziario , il capitale all'ultimo stadio,  vanno certamente sostituiti quanto prima se non  addirittura subito e in un processo storico e politico di costruzione della radicale alternativa sociale necessaria . Se è vero che siamo dinanzi alla ultima crisi strutturale dell'occidente o alla necessità di uscirne senza guerre , domini nuovi.   rifondando idee, modi di vicvere di cnsumare di produrre, anche per salvare il pianeta terra dal disastro finale ambientale . 
LA SOVRANITA' NAZIONALE RIFONDATA E' IL PRIMARIO OBIETTIVO,  INSIEME ALL'USCITA DA QUESTA  EUROPA E AD UN SISTEMA MONETARIO PUBBLICO SOVRANO che si separi  dal capitale finanziario. Dirò di più:  le masse monetarie del sistema finanziario, prima del cambio radicale,  dovrebbero anche essere requisite in parte e redistribuite,  in adeguata preparazione della cessazione di corso della moneta del potere finanziario che indebita i popoli. 
Ma è centrale e resta tale  la questioncina del cosa come dove e con che alleanze internazionali fare,  e produrre : una bazzecola che viene saltata piè pari , tanto basta pronunciare la parola magica MONETA SOVRANA e corredare la parola con la analisi ( corretta, ci mancherebbe ) delle politiche mondiali ed europee sugli Stati e sui debiti, ovvero all'opposto elencare obiettivi singoli e concreti,  lasciando però indefiniti quadro e riferimenti culturali ,  ideali e fini.  

LA CRUDA STORICA REALTA'.
I non amici  sono tanti e stratificati e la gestione e distruzione della democrazia  è stata costruita con apparati metodologie e strumenti tali che la asserzione "la SOVRANITA' eliminerà i problemi" è ERRATA e semplificatoria. direi "invertita " .   
E' vero difatti l'opposto : per poter coagulare la volontà politica di cui abbiamo bisogno occorre PRIORITARIAMENTE attaccare le casematte del potere sotterraneo,   pena il ridurci a masticatori di analisi generali e confondere il fine con il mezzo, gli strumenti con l'obiettivo storico . 
Occorre rapidamente rimuovere consapevolmente i molteplici ostacoli che si frappongono alla conquista della sovranità . 
Quella riflessione astratta e monca conduce alla sconfitta proprio perchè indica SOLO l'obiettivo finale giusto . 
O conduce ad un ribellisno generico, pane per i cospiratori di casta, per l'insurrezionalismo manovrato e per le rivolte "pro  domo" del governante . Eibadiamo: Grecia Cile e Argentina degli anni settanta insegnano. 

COSA MANCA . 
Manca la approfondita analisi delle strutture del potere sotterranee e dei meccanismi di controllo ed una tattica e strategia concreta di disinnescamento o distruzione di tutto ciò . 
Manca insomma la politica intesa come obiettivi relativi alle strutture da trasformare prioritariamente per poter agire in modo utile . INOLTRE vi è la questione della strategia capitalistico nazionale sempre gestita da oligarchie e poteri fonanziari CONCRETI. L'IDRA ha più teste, e può persino destinarne una ad un apparato finto golpista o da pronunciamento  del sistema medesimo, insufflando e gestendo movimenti infiltrati . 
Le parola SOVRANITA' e ANTISIGNORAGGIO non sono di per sè panacea o salvacondotto politico , e il consenso  va formato e sbloccato colpendo apparati che gestiscono forme essenziali ma meno visibili  del potere. 
Non avrebbero costruito trenta anni di nuovi progetti di distruzione della democrazia se  fosse loro bastato avere le redini della economia e della politica. Già ce le avevano . 




DI FRONTE AD UNA ARTICOLATA STRATEGIA pluriennale  GUARDARE SOLO LA STELLA IN ALTO  è cadere  al buio nelle trappole buche e 
inciampare sotto  gli sgambetti attivati con alta ingegneria politico sociale,  deviata .        Indicando l'obiettivo finale solo e non articolando una analisi delle singole pericolosissime postazioni e dei nomi cognomi ruoli e metodi ed una teoria e pratica della loro distruzione, insomma,  PERDEREMO. 
Dobbiamo preparare il lancio dei paracadutisti dietro le linee e predisporre una accurata mappa delle "casematte "  e postazioni sull'arenile pronte a sventagliare chi sbarchi sul litorale . 
O volete farci e farvi mitragliare appena arrivati a riva ?!?! 

Paolo Ferraro    

108 LA STRATEGIA CONCRETA CHE SALVERA' L'ITALIA E LE NAZIONI EUROPEE PAOLO FERRARO
Una strategia diffusa di iniziativa ed analisi centrata sulla denuncia dei centri del potere reale sotterraneo che imbavagliano la democrazia con metodologie e strumenti di cui viene tenuta all'oscuro la società 
   


CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE 














SCOOP  


 

 

 



CANALE VIMEO CDD


CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE              
LA  ALTERNATIVA ED IL GOLPE IN ITALIA.  LA SOVRANITA'  NON ELITARIA .
Mostra altro

Rivalutazione quote Bankitalia. Verranno denunciati i Parlamentari che hanno votato , per il reato di peculato in concorso , alla Procura Generale della Corte dei Conti per danno erariale e alla Commissione Europea per la fattispecie di rilievo europeo degli aiuti mascherati alle banche private azioniste di Banca d'Italia

4 Febbraio 2014 , Scritto da CDD Comitato di Coordinamento Difendiamo la Democrazia

Rivalutazione quote Bankitalia: denunce a 130 Procure

ARTICOLO PUBBLICATO SU WALLSTREETITALIA.COM   che merita di essre diffuso in tutta la rete 
http://www.wallstreetitalia.com/article/1662908/banche/rivalutazione-quote-bankitalia-denunce-a-130-procure.aspx

Reati ipotizzati: peculato, danno erariale, aiuti di stato mascherati alle banche per 7,5
miliardi. Rischio su oro e riserve.




" ROMA (WSI) - Riceviamo e pubblichiamo un comunicato di Adusbef e Federconsumatori, che depositeranno un esposto-denuncia lunedì prossimo 3 febbraio a 130 Procure della Repubblica ipotizzando tra gli altri, il reato di peculato; alla Procura Generale della Corte dei Conti; alla Commissione Europea.

RIVALUTAZIONE QUOTE BANKITALIA: SU ‘FURTO’ DI 7,5 MILIARDI A FAVORE BANCHE SOCIE, CON TANGIBILE RISCHIO SU ORO E RISERVE, ADUSBEF E FEDERCONSUMATORI PRESENTANO ESPOSTI DENUNCE A 130 PROCURE, CORTE DEI CONTI, COMMISSIONE UE IPOTIZZANDO I REATI DI PECULATO, DANNO ERARIALE ED AIUTI DI STATO MASCHERATI. AD INTESA-S.PAOLO (30,3% QUOTE) - UNICREDIT (20%) 3,5 MLD EURO NETTI.

Il contestato decreto sulla rivalutazione delle quote della Banca d’Italia, il cui capitale detenuto da banche ed assicurazioni passerà da 156.000 euro a 7,5 miliardi di euro, che oltre a configurare un aiuto di Stato mascherato alle banche socie, potrebbe concretizzare ipotesi delittuose dato il trasferimento forzoso dallo stato patrimoniale di Bankitalia (Ente Pubblico), costretta ad attingere dalle riserve ordinarie e straordinarie (22,6 miliardi di euro al 31.12.2012), per ricapitalizzare le banche socie con un apporto di 7,5 miliardi lordi (6,6 miliardi di euro netti), finirà davanti la Procura Generale della Corte dei Conti per danno erariale,alla Commissione Europea per aiuti di Stato, a 130 Procure della Repubblica con ipotesi di peculato.

La parte del leone per Intesa San Paolo, che detenendo il 30,3 % del capitale di Bankitalia, avrà un gentile regalo di 2 miliardi di euro netti; Unicredit (22%) riceverà un bonifico a spese della collettività, pari 1,452 miliardi; al terzo posto le Assicurazioni Generali con 415 milioni di euro; al quarto la Cassa di Risparmio di Bologna, che avrà un maxi assegno di 409 milioni di euro; al quinto posto l’Inps del collezionista di poltrone Mastrapasqua, che riceverà 330 milioni di euro netti; al sesto la Carige, con 264 milioni; al settimo la Bnl con 184 milioni netti; seguita da Mps (165 milioni); Cassa di Risparmio di Biella e Vercelli (138,6 milioni); Cassa di Parma e Piacenza con 132 milioni netti; Carifirenze, con 125,4 milioni di euro, tutti al lordo della tassazione pari al 12%,il cui ammontare totale è di 900 milioni di euro.

Senza contare il rischio tangibile che le banche o fondi di investimento italiani ed esteri, che entreranno nella "public company" di una Bankitalia privatizzata dal Governo Letta-Saccomanni, in nettissima controtendenza rispetto alle Banche Centrali di tutta Europa (pubbliche o semipubbliche), acquistando le quote eccedenti il 3% che le vecchie azioniste dovranno dismettere, potranno rivendicare il diritto alle riserve in oro ed in valuta, appostate nel bilancio al 31.12.2012, per la somma di 132,556 miliardi di euro.

Un ulteriore regalo a banche e banchieri azionisti di Bankitalia, è rappresentato dalla pioggia dei dividendi annui, i quali fissati al tasso del 6%, ben 24 volte il tasso di riferimento Bce dello 0,25%, oppure se si preferisce 12 volte in più dei tassi di rendimento dei BTP attorno al 3%, porteranno nei bilanci delle banche socie ben 450 milioni di euro.

Adusbef e Federconsumatori, dopo aver esaminato con i loro migliori legali i profili giuridici e le palesi forzature nel conferimento a banche e soggetti privati del patrimonio pubblico (così come sono configurate ed appostate le riserve straordinarie della Banca d’Italia), raffigurati specie nel papocchio dell’art.6, depositeranno un esposto-denuncia lunedì prossimo 3 febbraio a 130 Procure della Repubblica ipotizzando tra gli altri, il reato di peculato; alla Procura Generale della Corte dei Conti, che dovrà valutare l’ingente danno erariale; alla Commissione Europea, per i lapalissiani aiuti di Stato mascherati alle banche socie, proprio alla vigilia degli stress test europei sulle banche italiane.

I dati indicati nell'articolo non corrispondono esattamente per le quote percentuali a quelli indicati nel post-foto apppreso riportato ( in particolare sotto viene accreditata la partecipazione azionaria di Intesa San Paolo al 42,6 % e nell'articolo al 30,3 % )   ma  il post.foto illustra adeguatamente il fatto ... gravissimo . 


CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE 




SCOOP  


 

 

 



CANALE VIMEO CDD


CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE              
Rivalutazione quote Bankitalia. Verranno denunciati i Parlamentari che hanno votato ,  per il reato di peculato in concorso , alla Procura Generale della Corte dei Conti per danno erariale e alla Commissione Europea per la fattispecie  di rilievo europeo degli aiuti mascherati alle banche private azioniste di Banca  d'Italia
Mostra altro

LA SOVRANITA' IN UNA STRATEGIA NON ELITARIA O INFANTILE. STRABISMO E ' IPERMETROPIA PERPETUANO LA SCONFITTA .

2 Febbraio 2014 , Scritto da CDD Comitato di Coordinamento Difendiamo la Democrazia

LA SOVRANITA' IN UNA STRATEGIA 


NON ELITARIA O INFANTILE . 

STRABISMO ED IPERMETROPIA PERPETUANO  LA SCONFITTA .

 

 

Non è possibile "riprendere" la/e sovranità e ragionare alla rovescio.

Dire in buona sostanza "se risolviamo il problema il problema e tutti i  problemi sono risolti", costituisce uno strabismo concettuale impressionante ma concretamente vuol dire anche dare in pillole concetti,  solo per creare reazioni e spinte "utilizzabili". 

Se non rimuovi gli ostacoli nascosti frapposti  alla risoluzione del problema STORICO non risolvi e non realizzi nulla . 

Predichi impotentemente il risultato finale e asserisci APODITTICAMENTE che il risultato finale attuandosi risolve magicamente tutto il resto quando è vero necessariamente l'opposto . 

La politica è una lunga consapevole marcia , rimuove ostacoli, elimina agguati , aggira percorsi truccati e buche , accerchia le casematte che impediscono il formarsi di una corretta volontà politica . 

Accuso ormai pertanto chi ancora si ostina a non capire ed a ragionare e far ragionare alla rovescio: il fine non equivale agli strumenti, la strategia non assorbe i mezzi . Occorre a fare un passo indietro . 

Altrimenti l'accusa di sollevare un generico ribellismo senza consapevolezze più profonde  e tappe concrete,  verrà altrimenti definitivamente dimostrata .  

Agitare esclusivamente il ( pur condivisibie e centrale ) tema  della sovranità, rivela la  attesa di quella (non) risposta autoritaria,  che a loro volta gli apparati sotterranei preparano da tempo : la strategia nazional militar golpista che invoca la sovranità è strategia sempre di casta, forse minore,  ma certamente in agguato . 

Oltre alla TEORIA INGENUA DELLA DEMOCRAZIA esistono LA TEORIA INGENUA DEL MONDIALISMO E LA TEORIA INGENUA DELLA SOVRANITA' . 

Noi dobbiamo costruire una strategia storica SOLO dalla parte del popolo e fuori dalle logiche di elite più o meno anche militari, che hanno contribuito alla nascita della  P2 e della supergladio che la ha a sua volta suriclassata . 

O consegneremo la gente a coloro che facciamo finta di voler cacciare , magari mascheratisi diversamente. 

Cile, Argentina e Grecia degli anni settanta insegnano. Ma solo se la storia insegna davvero  

 

LO strabismo e   la ipermetropia, ideologica e politica,  dovuti al guardare sempre il politico economico visibile ed a indicare poi solo  il fine,   limitandisi  ad osservare  i meccanismi politico economici " strutturali", costituiscono   il grande male della politica ingenua  ( di solito questo errore lo dovrebbero  fare i "veterocomunisti" .. ma la nemesi storica porta ad una destra social nazionale troppo rigida e ad "etichette " varie). 

E su versante contrapposto,    la capacità di indicare tappe politico concrete può limitare e far  perdere di vista la più profonda analisi storica necessaria,  lasciando irrisolti i nodi strategici e gli obiettivi finali ) ol pregiudizio al ragggiungimento dei risultati concreti viene con sè ) . 

IL sistema capitalistico finanziario , il capitale all'ultimo stadio,  vanno certamente sostituiti quanto prima se non  addirittura subito e in un processo storico e politico di costruzione della radicale alternativa sociale necessaria . Se è vero che siamo dinanzi alla ultima crisi strutturale dell'occidente o alla necessità di uscirne senza guerre , domini nuovi.   rifondando idee, modi di vicvere di cnsumare di produrre, anche per salvare il pianeta terra dal disastro finale ambientale . 

LA SOVRANITA' NAZIONALE RIFONDATA E' IL PRIMARIO OBIETTIVO,  INSIEME ALL'USCITA DA QUESTA  EUROPA E AD UN SISTEMA MONETARIO PUBBLICO SOVRANO che si separi  dal capitale finanziario. Dirò di più:  le masse monetarie del sistema finanziario, prima del cambio radicale,  dovrebbero anche essere requisite in parte e redistribuite,  in adeguata preparazione della cessazione di corso della moneta del potere finanziario che indebita i popoli. 

Ma è centrale e resta tale  la questioncina del cosa come dove e con che alleanze internazionali fare,  e produrre : una bazzecola che viene saltata piè pari , tanto basta pronunciare la parola magica MONETA SOVRANA e corredare la parola con la analisi ( corretta, ci mancherebbe ) delle politiche mondiali ed europee sugli Stati e sui debiti, ovvero all'opposto elencare obiettivi singoli e concreti,  lasciando però indefiniti quadro e riferimenti culturali ,  ideali e fini.  

 

LA CRUDA STORICA REALTA'.

I non amici  sono tanti e stratificati e la gestione e distruzione della democrazia  è stata costruita con apparati metodologie e strumenti tali che la asserzione "la SOVRANITA' eliminerà i problemi" è ERRATA e semplificatoria. direi "invertita " .   

E' vero difatti l'opposto : per poter coagulare la volontà politica di cui abbiamo bisogno occorre PRIORITARIAMENTE attaccare le casematte del potere sotterraneo,   pena il ridurci a masticatori di analisi generali e confondere il fine con il mezzo, gli strumenti con l'obiettivo storico . 

Occorre rapidamente rimuovere consapevolmente i molteplici ostacoli che si frappongono alla conquista della sovranità . 

Quella riflessione astratta e monca conduce alla sconfitta proprio perchè indica SOLO l'obiettivo finale giusto . 

O conduce ad un ribellisno generico, pane per i cospiratori di casta, per l'insurrezionalismo manovrato e per le rivolte "pro  domo" del governante . Eibadiamo: Grecia Cile e Argentina degli anni settanta insegnano. 


COSA MANCA . 

Manca la approfondita analisi delle strutture del potere sotterranee e dei meccanismi di controllo ed una tattica e strategia concreta di disinnescamento o distruzione di tutto ciò . 

Manca insomma la politica intesa come obiettivi relativi alle strutture da trasformare prioritariamente per poter agire in modo utile . INOLTRE vi è la questione della strategia capitalistico nazionale sempre gestita da oligarchie e poteri fonanziari CONCRETI. L'IDRA ha più teste, e può persino destinarne una ad un apparato finto golpista o da pronunciamento  del sistema medesimo, insufflando e gestendo movimenti infiltrati . 

Le parola SOVRANITA' e ANTISIGNORAGGIO non sono di per sè panacea o salvacondotto politico , e il consenso  va formato e sbloccato colpendo apparati che gestiscono forme essenziali ma meno visibili  del potere. 

Non avrebbero costruito trenta anni di nuovi progetti di distruzione della democrazia se  fosse loro bastato avere le redini della economia e della politica. Già ce le avevano . 

 


DI FRONTE AD UNA ARTICOLATA STRATEGIA pluriennale  GUARDARE SOLO LA STELLA IN ALTO  è cadere  al buio nelle trappole buche e inciampare sotto  gli sgambetti attivati con alta ingegneria politico sociale,  deviata .        Indicando l'obiettivo finale solo e non articolando una analisi delle singole pericolosissime postazioni e dei nomi cognomi ruoli e metodi ed una teoria e pratica della loro distruzione, insomma,  PERDEREMO. 

Dobbiamo preparare il lancio dei paracadutisti dietro le linee e predisporre una accurata mappa delle "casematte "  e postazioni sull'arenile pronte a sventagliare chi sbarchi sul litorale . 

O volete farci e farvi mitragliare appena arrivati a riva ?!?! 

 

Paolo Ferraro    

 

108 LA STRATEGIA CONCRETA CHE SALVERA' L'ITALIA E LE NAZIONI EUROPEE PAOLO FERRARO

Una strategia diffusa di iniziativa ed analisi centrata sulla denuncia dei centri del potere reale sotterraneo che imbavagliano la democrazia con metodologie e strumenti di cui viene tenuta all'oscuro la società 

   




www.vimeo.com/82378710

 


CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE 












 


SCOOP  



 

 

 
 

 

CANALE VIMEO CDD

 

 

CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE              

LA SOVRANITA' IN UNA STRATEGIA NON ELITARIA O INFANTILE. STRABISMO E ' IPERMETROPIA PERPETUANO LA SCONFITTA .
Mostra altro

SIAMO AL REDDE RATIONEM

2 Febbraio 2014 , Scritto da CDD Comitato di Coordinamento Difendiamo la Democrazia

http://paoloferrarocdd.blogspot.com/2014/01/siamo-al-redde-rationem.html

 



CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE 

 


SCOOP  



 

 

 
 

 

CANALE VIMEO CDD

 

 

CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE              

SIAMO AL REDDE RATIONEM
Mostra altro
<< < 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 30 > >>