Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

UN SECONDO VIDEO AUDIO INEDITO.PASQUETTA 2011. IL FALSO DOSSIER. Silvia Canali, Fiorella Vallini, Bruno e i PM coinvolti e l'allora PROCURATORE CAPO della PROCURA di Roma e gli psichiatri che "inviavano MAIL" .

4 Novembre 2014 , Scritto da CDD Comitato di Coordinamento Difendiamo la Democrazia

PASQUETTA 2011. IL FALSO DOSSIER. 
Silvia Canali,  Fiorella Vallini, Francesco Bruno,  i PM coinvolti e l'allora PROCURATORE CAPO della PROCURA di Roma e nell'ombra gli psichiatri che "inviavano MAIL". 

LA PISTA FAMILIAR PSICHIATRICA. 
(Per l'analisi di quadro che  chiarisce come la vicenda apparentemente familiare e personale non sia che un frammento criminale di un ordito si rinvia al documento 2 della grandediscovery http://cdd4.blogspot.com/2012/04/2-la-grande-discovery-pista-familiare_14.html ). 



PREMESSA . 
IL 7 marzo 2011 Paolo Ferraro parte all'alba, di nascosto e va a depositare IL MEMORIALE che ricostruisce i fatti e i documenti audio anche della Cecchignola (POST 1 e 3 della grandediscovery). Si avvia  allora piu violenta che mai la reazione di apparato (segreto e deviato)  e della donna che assume nuovamente un ruolo motore centrale,  in quella fase.
Da lei era stata la organizzazione finale e materiale dell'agguato blitz sequestro di persona del 23 maggio 2009 ( MEMORIALE POST 1 capitoli 1 e 2 ),   preceduto anche da lunghe attività preparatorie in genere che si radicano negli anni 2006, 2007 e 2008 ( in atti , sotto il link , una delle  denunce di Foiani,  che indica che la Canali si vantava di aver amici psichiatri dai tempi della Università, che "certificavano" una patologia, di "chi" non avevano mai visto,  Paolo Ferraro , oltrechè vantava e millantava di avere un compagno ufficiale dell'arma,  che poteva incastrare,  e far passare dei guai a,   "Paolo Ferraro").
Ma se potessimo dirLa esattamente tutta,  siamo a dettagliata conoscenza minuta di percorsi di vita e patologie, quelle sì "diagnosticate",  di chi ,  protetta ed usata come utile  strumento  dall'apparato che stava appresso a Paolo Ferraro sin dal 1992,   ha tentato infine di devastare uno dei migliori magistrati italiani.  In buona e altolocata  compagnia, sia chiaro,  oltrechè evidente. 
DI CORSA - la posta in gioco era altissima -  nell'aprile 2011 viene probabiimente costruito o portato a termine un FALSO dossier denuncia che non poteva e/o non si poteva far comparire ufficialmente e ohe non comparirà mai .  
Ma rilegato tipo "tesina" in "elegante" plastica dozzinale da uffici, color celeste scuro,  compare ( forse ?! ) sotto il braccio di Stefano Pesci,  che senza farsi accorgere,  passando per il corridoio nell'aprile 2011 con la mano destra e braccio steso fa un "ciao ciao" invertito basso da antologia. Un dossier tesina fisicamente identico ricompare sempre fantomaticamente,  ma stesso colore altezza e copertina,  sul tavolo del PERITO del CSM TONINO CANTELMI nel giugno 2011 (vedi audio video 4 TER inizio dal 58° sec. c.a. e ascolta la richiesta di chiarimenti mia, aggirata dallo "psichiatra" denunciando  https://www.youtube.com/watch?v=KncVQyDOaWQ&list=UUU4wwcpsY9lL3TKyPpBF98g#t=59)

IN questa registrazione di oggi sentirete invece lo schema operativo attuato, la commistione creata tra tutto e "tutti", e "presentare" lo strumento ( risibile ) ideato al volo per arginare IL MEMORIALE E LA DENUNCIA mia  A PERUGIA. 
"LA DENUNCIA DOSSIER di TUTTI" che sparirà nel nulla pià ridicolo .. ma che svela un ordito condiviso schifosamente visibile ed ascoltabile ..... e che è stato/a usato/a per attività diffamatorie orchestrate ?! Lo accerterà, mi auguro,  la autorità giudiziaria trattandosi di uno dei tasselli che può ulteriormente contribuire a ricostruire esattamente  quello che è accaduto.  
Non sembri dispersivo citare la dichiarazione  esposto del 28 maggio 2011 depositata presso la stazione CC di Labaro da Patrizia Stefania Eugenia Foiani. Da essa si evince tra le tante " Il giorno 19 maggio 2011 , verso metà mattina, mentre ero in ufficio, ho ricevuto senza preavviso una telefonata della sign.ta Canali nella quale riferiva le seguenti affermazioni che riporto : 1) affermava che il dott. Paolo Ferraro sarebbe stato ricoverato all'età di venti anni presso un C.I.M. alludendo ad un suo presunto stato grave mentale ..." e il resto leggetelo per inquadrare di chi si è avvalso il coagulo deviato romano e da chi viene coperta .. .... e spero si saprà un giorno da quanto ...... e quando ... con maggiore certezza ancora.



CLICCA sulle foto e ingrandisci


Vengono allora quel giorno di Pasquetta cinicamente USATE in quel contesto (e giorno di festa dedicato a stare insieme,  PASQUETTA),  e poste in contrapposizione,  le bambine del dott. Paolo Ferraro, cui egli era legato da profondo rapporto, testimoniato direttamente da lettere e scritti di Patrizia Foiani.
Le aveva viste REGOLARMENTE sino al marzo 2011 e nonostante cene,  foto, testimoni veri e la VERITA' , la Canali Silvia afferma dinanzi ad un ufficiale di pg che il padre non le vedeva da due anni ( !!! ) .
Evidente è poi la furente rabbia ritorsiva della ( pseudo-potente) Fiorella Vallini, e chi ha studiato gli atti e ricostruito la vicenda anche attraverso i link indicati in didascalia video ... non avrà niente altro che le ulteriori conferme,  ormai anche eccessivamente ridondanti.
IL contesto anche ritorsivo, si rammenti, è colorato dal giugno del 2006 , dallo scoperta di relazioni e frequentazioni "improponibili " della Silvia Canali ( video audio relazioni ed altro,  depositati presso più autorità giudiziarie) . 
UNa analoga ma ben più pericolosa dinamica verrà attivata quando in rete partirà la grandediscovery, ( aprile 2012 )  e le bambine isolate dal padre e sottratte definitivamente , mentre salta il pneumatico manomesso  del camper di Paolo Ferraro in viaggio .
Certo che essere accerchiato con queste modalità e capacità manipolatorie, e le altre che connotano tutte le tappe diq uesta infame storia istituzionale,  non è da tutti. Ma uscirne vivo e con prove adeguate , è da UNO SOLO .. non potete averne dubbi ...
MI RACCOMANDO : non sentitevi male e non vi fate contorcere le budella dalla rabbia ... è l'intelligenza e l'amore che vincono . 
Ma se proprio vi serve,  fatelo dopo aver letto l'intero carteggio (elenco in coda ) che si scatena nella primavera del  2011 ... e alcune chicche che mettiamo di seguito in vista diretta ...  
In  esse compare attiva nel suo protagonismo  giuridicamente violento e manipolatorio  la AVV. Antonia DI Maggio, già difensore di imputati BR ed anarco insurrezionalisti ......... come a dire un certificato a d.o.c. od una confermata  ipotesi sulle provenienze  ed interessi di apparati/ini  in gioco che concerne anche la persona di Simonetta Ferraro (ex ?!)  lotta continuotta ..... ma senza fare ipotesi suggestivamente fondate sul cognome illustre Di MAggio, basta LEGGERE. Anche perchè il nome della Di Maggio ricompare il 15 novembre 2012 .. ancora magistrato chi scrive e non ancora emessa delibera del CSM,  per la "attivazione della procedura di amministrazione di sostegno necessaria a tappare la bocca mia e distruggermi :   con due successivi esposti memorie denunce del 9 ottobre e 3 novembre 2012 ( POST 4 e 5 della grandediscovery ),    avevo dimostrato che non solo non mi sarei mai arreso ma che avrei usato tutta la mia intelligenza e capacità per ricostruire e fare uscire fuori quello che si cela nel "porto dei gas tossici.  nocivi e  mortali" ivi compreso il mistero di Pullecenella : IL CASO FERRARO ormai chiaro a TUTTI ma proprio TUTTI. 

1) Denuncia esposto alla Procura Generale presso la Corte di Appello di Roma inviata in data 20/1/2011 a firma dot. Ferraro Paolo, Avv. Minghelli e Avv. Dello Monaco, con la quale si fa emergere per la prima volta in un documento pubblico e scritto la gravità delle vicende e la macchinazione ordita in danno del Dott. Ferraro
2) Nota (con allegata dichiarazione della compagna Dott.ssa Patrizia Foiani e di n. 3 dipendenti allora in servizio presso la Segreteria del Sottoscritto PM), indirizzata in data 12.01.2011 dagli Avv. Dellomonaco e Minghelli al Prof. Paolo Girardi della struttura del Reparto psichiatrico Ospedale S. Andrea: in essa gli Avvocati riferiscono che lo stesso Girardi, in loro presenza, avrebbe espressamente evidenziato il concetto di “omissis gruppi occulti” e di “omissis persone pericolose” che “affollano” la vicenda;
3) Nota indirizzata in data 18.01.2011 dagli Avv.ti Dellomonaco e Minghelli al Prof. Paolo Girardi della struttura del Reparto psichiatrico Ospedale S. Andrea: in essa gli avvocati indicano che il Prof. Giovanni B. Camerini, dopo attenta visita e controllo del Dott. Ferraro Paolo ha escluso “ogni possibile profilo psicotico o elementi produttivi deliranti”; ma ha altresì affermato che “i convincimenti del Dott. Ferraro erano fondati su basi concrete e plausibili “certificando che non esistono disturbi psichici preesistenti, mentre lo stato di ansia lieve riscontrato da fattori (oggettivi) esterni” (il Dott. Ferraro era appena scampato al tentativo di azzittirlo ed impedire la sua azione di denuncia mediante nuova aggressione organizzata, in ordine alla quale vi è ampia prova diretta anche da registrazioni tra presenti depositande in altra sede)
4) Nota indirizzata all'Avv. Antonia Di Maggio in data 04.02.2011 dagli Avv. Minghelli e Dello Monaco, con la quale si comunicano non solo la gravità del nuovo tentativo di bloccare il Dott. Ferraro, e la assenza di qualsivoglia profilo attinente la sfera personale del Dott. Ferrraro, ma denunciate le pressioni subite si invita a prendere atto che era ormai interrotta la temporanea “cattura” del Dott. Ferraro;
5) Nota indirizzata in data 28.04.2011 dagli Avv.ti Dellomonaco e Minghelli all’Avv. Antonia Di Maggio e all’Avv. Mario Caligiuri: in essa gli Avvocati Dellomonaco e Minghelli, rivolgendosi ai familiari del ricorrente e all’Avv. Silvia Canali, espressamente scrivono: ”omissis Voi affermate che il Dott. Ferraro sotto il profilo psichico si sarebbe sottratto al progetto terapeutico, ma in realtà il Dott. Ferraro si è sottratto al progetto terapeutico direzionale che era stato programmato in suo danno” e si denunciano le manipolazioni ed invenzioni poste in essere per assicurare alla psichiatria deviata la “apprensione “ ed il controllo del Dott. Ferraro;
6) Dichiarazione della compagna Patrizia Foiani indirizzata il 3 Maggio 2011 agli Avvocati Antonia Di Maggio e all’Avv. Mario Caligiuri: in essa si riferisce in merito a telefonate aggressive di familiari del sottoscritto e sul c.d. episodio del 13.04.2011 avvenuto nel giardino limitrofo alla scuola della minore G, e si effettuano dichiarazioni di importanza significativa contro la “pista familiare psichiatrica” scatenata in danno del Dott. Ferraro per le denunce di portata generale da lui depositate;
7) Nota indirizzata in data 19.05.2011 dagli Avvocati: Minghelli, Dellomonaco, Cecchetti, unitamente al ricorrente e alla di lui compagna Dott.ssa Patrizia Foiani all’Avvocato Antonia Di Maggio: in essa, dopo avere ripercorso punto su punto tutte le vicende del Dott. Ferraro, si denuncia direttamente la attività preordinata in suo danno con operazioni di trasfigurazione (guidata) della sua identità che già solo indicano la pericolosità degli orchestratori e degli agenti, tra essi in ruolo comprimario quantomeno la Canali Silvia;
8) Dichiarazione resa al Comandante della Stazione C.C. di Ostia Lido in data 25.04.2011  anche sulla gravità dei comportamenti aggressivi di Silvia Canali, sulla strumentalizzazione delle bambine finalizzata a non consentire l’incontro del padre con le bambine, ed al contempo a poterne accreditare un “disinteresse” o una assenza imputabile ad un suo stato personale;
9) Dichiarazione pro-veritate ed esposto sottoscritto dalla Dott.ssa Patrizia Foiani ed in data 28.05.2011 depositato presso la stazione Cc di Prima Porta (Roma) che illustra dettagliatamente attività manipolatoria e invenzioni poste in essere dalla Canali Silvia, e circostanza di particolare gravità, avendo lei propalato la notizia minaccia di essere in rapporto personale di convivenza con alto ufficiale dell'Arma dei CC in grado di “poter rovinare” il Dott. Ferraro;
10) Nota dell’Avvocato Mauro Cecchetti, indirizzata all’Avvocato Silvia Canali in data 31.05.2011: in essa si fa espressamente riferimento ad un grave episodio del Sabato 28 Maggio 2011 (aggressione fisica della Canali contro il sottoscritto in occasione del turno delle bambine con il padre; invito ad ottemperare alle date di incontro con le bambine, senza frapporre omissis “pretestuosi e preordinati comportamenti”);
11) Nota indirizzata in data 08.06. 2011 dall’Avvocato Mauro Cecchetti all’Avvocato Mario Caligiuri: in essa, si ripercorrono tutte le vicende con riferimento tra l'altro all’episodio della illegittima sottrazione delle bambine nella PASQUA 2011 ad opera di Silvia Canali, delle ferie con le bambine che avrebbero dovuto essere godute nel periodo estivo 2011 (dal 28 Giugno al 15 luglio 2011), agli accordi intercorsi tra la Canali e persona influente della Procura e oggetto di prova audio insuperabile (depositata in DVD) ed altro;
12) Lettera aperta indirizzata dalla compagna del Dott. Paolo Ferraro, Dott.ssa Patrizia Foiani in data 15.07.2011 al Prof. Tonino Cantelmi, e al Prof. Francesco Bruno, in merito al perfetto stato di salute psico – fisica del Dott. Ferraro;
13) Relazione certificativa pubblica della ASL Roma E in data 18.05.2011 (Prof. Boldrini), dalla quale si evince che il Dott. Ferraro non solo ha perfettamente integra capacità critica e capacità di reazione adeguata agli stimoli stressanti, ma altresì capacità valutative e cognitive non solo adeguate alla specificità della sua posizione e funzione esercitata, ma accompagnate da quoziente intellettivo superiore alla norma, il tutto ovviamente in radicale assenza di qualsiasi alterazione patologica sia del pensiero che del comportamento “nonostante le vicende attraversate”;
14) Dichiarazione della compagna Patrizia Foiani indirizzata il 3 Maggio 2011 agli Avvocati Antonia Di Maggio e all’Avv. Mario Caligiuri: in essa si riferisce in merito a telefonate aggressive di familiari del sottoscritto e sul c.d. episodio del 13.04.2011 avvenuto nel giardino limitrofo alla scuola della minore Gaia, e si effettuano dichiarazioni di importanza significativa contro la “pista familiare psichiatrica” scatenata in danno del Dott. Ferraro per le denunce di portata generale da lui depositate;
1) Dichiarazione resa in qualità di persona informata sui fatti da Patrizia Foiani alla Stazione dei Carabinieri di Prima Porta in data 26.09.2011 con allegate dichiarazioni allegate già elencate sub E








UN SECONDO VIDEO AUDIO INEDITO.PASQUETTA 2011. IL FALSO DOSSIER. Silvia Canali,  Fiorella Vallini, Bruno e i PM coinvolti e l'allora PROCURATORE CAPO della PROCURA di Roma e gli psichiatri che "inviavano MAIL" .

Condividi post

Repost 0

Commenta il post